Cronaca
13 Gennaio 2014
Nuova sede per l’Ordine degli Architetti e dell’Urban Centre

Nuova vita per l’ex Mof, c’è il bando

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Getta la droga dal finestrino dopo l’alt. Ritirata la patente di guida

Altro intervento anti-droga in Gad dove, nella giornata di lunedì 26 febbraio, gli uomini della polizia locale, durante un controllo del territorio in abiti civili, nella zona di via Fortezza e viale IV Novembre, hanno sequestrato una dose presumibilmente appena venduta e ritirato la patente all'acquirente

Tortura in carcere. “Condannate i due poliziotti penitenziari”

La pm Isabella Cavallari della Procura di Ferrara ha chiesto la condanna per i due poliziotti penitenziari finiti a processo con l'accusa di tortura nei confronti del carcerato Antonio Colopi, avvenuta il 30 settembre 2017 nel carcere di via Arginone. Imputati sono il sovrintendente Geremia Casullo e l'assistente capo Massimo Vertuani

Proseguono i controlli interforze in Gad

Un nuovo servizio interforze ha visto protagonisti gli agenti della Questura, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia Locale che nel pomeriggio del 27 febbraio hanno effettuato controlli nella zona Gad

Ruspa show, le casette abbattute per cortesia

A parlare è Marco Sortini, imputato di gestione di rifiuti non autorizzata, violazione delle norme per la sicurezza nei luoghi di lavoro assieme al vicesindaco Nicola Lodi, il quale deve rispondere anche di usurpazione di pubbliche funzioni

unnamedUn percorso veloce, una sterzata virtuosa per iniziare la trasformazione di un brano di città. Quello che sta per accadere avrà per protagonista un edificio importante all’interno di un’area urbana ancora in cerca di carattere: la palazzina ex Mof in viale corso Isonzo. L’azione rapida e congiunta di Ordine degli Architetti e amministrazione comunale ha infatti permesso l’ideazione di un concorso nazionale per la progettazione architettonica preliminare della nuova sede dell’Ordine stesso e dell’Urban Center di Ferrara.

L’idea è stata studiata in modo repentino dai membri del Consiglio dell’Ordine e con la collaborazione dei tecnici comunali, come immediata opportunità scaturita dai finanziamenti regionali messi a disposizione per i danni provocati dal sisma (Ordinanza n.120 dell’11 ottobre 2013). L’accordo con il Comune verrà stilato sulla base di una convenzione che, a fronte della gestione della fase concorsuale da parte dell’Ordine e della conseguente individuazione del progetto vincitore, garantirà agli architetti iscritti una sede prestigiosa a un canone d’affitto conveniente, dotando al tempo stesso l’amministrazione di una realizzazione di alta qualità architettonica, come prima azione di rigenerazione di un ambito urbano strategico come quello dell’ex Mof.

Le richieste del bando sono orientate a principi di flessibilità degli spazi e minima invasività degli interventi nei confronti di un edificio storico così importante, tutelato dalla Soprintendenza. Il tema coinvolgerà anche le immediate adiacenze esterne, come spazi di futura socialità. Per questi motivi, il concorso ha ottenuto i favori del Consiglio Nazionale degli Architetti, che, nel dare il patrocinio all’iniziativa, garantirà la presenza in giuria di un progettista di provato valore. Il tema del riuso urbano vede ancora una volta Ferrara protagonista di una strategia operativa aperta a esiti promettenti.

Link per scaricare il bando: http://ordinearchitetti.fe.it/ordine/concorso-nuova-sede/

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com