Eventi e cultura
16 Febbraio 2013
Il concerto, inizialmente organizzato per Capodanno, potrà contare sull'Orchestra Gino Neri e la pianista Yuko Ito

Torna il Concerto per la città di Ferrara

di Redazione | 1 min

Leggi anche

Storie di Giusti tra le Nazioni al Meis

Mercoledì 6 marzo alle ore 17.30, incontro al Meis di "Aggiustare il mondo/Tikkun Olam. Tre storie di Giusti tra le Nazioni" con Ugo Savoia e Leonardo Fava

Meno di 20mila per la mostra su Achille Funi

Sono stati 18.339 i visitatori della mostra "Achille Funi. Un maestro del Novecento tra storia e mito" allestita al Palazzo dei Diamanti e organizzata da Fondazione Ferrara Arte e Servizio Musei d’Arte del Comune di Ferrara

admin-ajax (16)Il Concerto per la città di Ferrara, inizialmente in programma per Capodanno, si svolgerà domenica 17 febbraio alle ore 16, al Teatro Comunale. Giorgio Fabbri dirigererà lo spettacolo, che potrà contare sul contributo dell’Orchestra a plettro Gino Neri e della pianista giapponese Yuko Ito.

Il programma si svilupperà in due parti. Durante la prima verranno eseguiti il “Valzer fantastico” e “Capriccio zingaresco” (con Nico franzoni al mandolino) di Enrico Marucelli, la “Preghiera” di Carlo Munier e “Ballade for piano and mandolin orchestra” di Juniti Naiko, diviso nelle tre sezioni prologo, notturno e ballata.

La seconda parte vedrà invece eseguiti alcuni classici come la sinfonia dall’opera “Giovanna d’Arco”, il preludio al primo atto de “La traviata” e la sinfonia del “Nabucco”, tutte di Giuseppe Verdi.  Il concerto si concluderà con l’intemezzo dell’opera “l’Amico Fritz” di Pietro Mascagni e col preludio a “i Maestri di Norimberga” di Richard Wagner.

La prevendita dei biglietti (posto unico: 5 euro) sarà effettuata dall’11 al 16 febbraio, da lunedì a venerdì dalle 15.30 alle 19.00, o sabato dalle 10 alle 12.30 e dalle 15.30 alle 19.00. Tutto l’incasso dello spettacolo verrà devoluto in beneficenza all’Ado Ferrara.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com