Eventi e cultura
10 Febbraio 2013
Ieri la cerimonia e la dedica della sala del centro di corso Isonzo

La biblioteca dell’“Acquedotto” intitolata a Darinka

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Festival Bonsai. Una domenica ricca di spettacoli

Il primo appuntamento di questa domenica di Festival Bonsai, sarà in collaborazione con il Consorzio di Bonifica Pianura di Ferrara, alle 11 in una sede d’eccezione: Palazzo Naselli Crispi, dove si svolgerà “Storie acquatiche”

Francesco Cancellato a “Margine di Resistenza”

Secondo appuntamento con "Margine di Resistenza", la neonata rassegna letteraria, domenica 19 maggio alle ore 18 presso la Fondazione L'Approdo in piazzetta Augusto Righi 16. Il direttore di fanpage.it Francesco Cancellato presenta "Nel continente nero la destra...

Il Meis aperto per la Notte Europea dei Musei

In occasione della Notte Europea dei Musei, oggi sabato 18 maggio il Museo Nazionale dell’Ebraismo Italiano e della Shoah-Meis di Ferrara sarà straordinariamente aperto dalle 18 alle 21 e il biglietto avrà il costo simbolico di 1 euro

biblio“Dedichiamo con piacere ed orgoglio la nostra biblioteca alla memoria di Darinka Jojic Guzzinati. Giovane coraggiosa protagonista della dura lotta partigiana. Arrivata a Ferrara nel dopoguerra, è diventata testimone altrettanto combattivo della sua esperienza, operando attivamente e instancabilmente nel Partito comunista, nell’Anpi e nell’Udi. Darinka è stata anche per il Centro “Acquedotto” e per i nostri soci presenza discreta e frequente. E’ stata un’amica di tanti, con cui ha condiviso battaglie importanti per la nostra storia cittadina, sociale e culturale. Credeva nel valore della libertà, della coscienza civile, della cultura come testimonianza vissuta da condividere con le nuove generazioni. Per questo le dedichiamo uno spazio che speriamo possa continuare a portare avanti il suo pensiero e i suoi ideali all’interno della comunità”. Con queste parole è stata dedicata la biblioteca del centro di promozione sociale l’Acquedotto di Corso Isonzo alla memoria della staffetta partigiana recentemente scomparsa.

Il patrimonio della biblioteca è stato catalogato, ordinato e diviso per generi. Esso è costituito da: 2342 opere tra libri e riviste e fra questi le presenza più significative sono date da: 317 “gialli”, tra cui alcuni rari esemplari, 207 “romanzi rosa”, 168 libri di letteratura varia italiana ed estera, 149 libri d’arte, 73 libri scolastici ecc. Interessanti particolarità che la biblioteca del centro offre, sono date dalla raccolta, donata da una socia, di ben circa 450 riviste tra “Bell’Italia”, “Bell’Europa” che costituiscono un interessante percorso attraverso la storia ed il paesaggio del nostro territorio e quello europeo nell’arco di circa tre lustri. Interessanti sono alcune storiche pubblicazioni del Touring Club Italiano degli anni 50 pressoché introvabili, nonché una curiosa rassegna di raccolte dal Reader’s Digest (84 esemplari) che costituiscono una preziosa testimonianza di come si è venuto a creare in tante famiglie della società italiana del dopoguerra e del “miracolo economico” degli anni sessanta l’approccio al libro ed alla narrativa di “consumo”.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com