Cronaca
20 Luglio 2012
Fermati dalla Finanza a Ferrara: vettura sequestrata e guida senza patente

Tre uomini e una pecora in auto. Solo lei era sobria

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Morì sul lavoro in Borgo Punta. Si attende l’udienza preliminare

Si attende la fissazione dell'udienza preliminare del processo per l'incidente mortale in cui perse la vita Miz Mohamed Fawzy Abdou, operaio edile 36enne di nazionalità egiziana, impegnato in un cantiere per la ristrutturazione col Superbonus 110% di un palazzo in via Borgo Punta, al civico 187

Processo stadio. “Tutti i margini di sicurezza non erano stati rispettati”

Prosegue il processo nato dall'inchiesta relativa alle presunte difformità strutturali dello stadio Paolo Mazza, riscontrate durante il cantiere per i lavori di ampliamento dell'impianto sportivo cittadino fino a 16mila posti, avviato dopo la permanenza della Spal in Serie A nel campionato di calcio 2018-2019

Mentre percorrevano una strada di Ferrara i finanzieri di una pattuglia del “117” si erano accorti che qualcosa non andava in un’auto che li aveva sorpassati con una manovra a dir poco azzardata in una via trafficata da pedoni e automezzi. A bordo c’erano tre persone.

Il tempo di accendere i lampeggianti e di raggiungerla e le fiamme gialle si accorgono che dal finestrino posteriore della macchina sporgeva fuori la testa una giovane pecora di colore nero.

Fermata non senza difficoltà la corsa della vettura, i finanzieri hanno accertato che di tutti gli occupanti della stessa l’unica ad essere sobria era solo la pecora, perché le tre persone a bordo erano in evidente stato di ebbrezza alcolica.

In particolare l’autista del mezzo, un marocchino di 26 anni con una lunga sfilza di precedenti alla spalle e privo di patente di guida, aveva una tasso alcolemico di ben 1,44 come registrato dall’etilometro portato da una pattuglia della polizia stradale chiamata dai finanzieri. In analoghe condizioni versavano i suoi due compagni.

Nessuno dei tre è riuscito a fornire una qualsiasi spiegazione della presenza dell’animale a bordo dell’autovettura. Ma le sorprese non erano finite, perché dai successivi accertamenti è risultato che l’auto non era immatricolata, che le targhe erano false e che mancava la copertura assicurativa.

La mattinata si è conclusa con la denuncia del conducente per guida in stato di ebbrezza, il sequestro dell’autovettura e la consegna della pecora ad un allevatore per essere reinserita in un gregge.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com