Copparo
1 Giugno 2012
L'assassino di Ludmilla Rogova è spirato ieri al S.Anna. Dopo aver strangolato la compagna si era sparato al volto

Omicidio via Fermi, è morto anche Frezzati

di Redazione | 1 min

Leggi anche

Domenico Bedin non è più sacerdote

Domenico Bedin non è più sacerdote, lo rende noto lui stesso con una lettera inviata ai giornali nella quale fa sapere che "in data 1° giugno 2024 iI Santo Padre Francesco mi ha cocesso 'la dispensa dal celibato e dagli obblighi connessi alla Sacra Ordinazione'"

Rapina in villa a Corporeno. Cinque anni per uno degli assalitori

Cinque anni di reclusione, 2.500 euro di multa e 5.000 euro di provvisionale per ogni parte civile. È la pena che ieri (19 giugno) il collegio del tribunale di Ferrara ha inflitto a Ilir Musai, 47enne di nazionalità albanese, condannato per la tentata rapina con pistola ai danni di una famiglia di Corporeno

La vittima, Liudmyla Ragova

Copparo. E’ morto ieri all’ospedale S.Anna di Ferrara, dov’era ricoverato in Rianimazione in gravissime condizioni, il 65enne copparese Giuliano Frezzati che mercoledì avrebbe ucciso strangolandola la sua compagna ucraina Ludmilla Rogova, di 43 anni, prima di spararsi al volto nel tentativo di suicidarsi (vai all’articolo). Un tentativo che sembrava essere fallito, dato che il pensionato copparese era riuscito miracolosamente a sopravvivere al colpo di pistola, nonostante le sue condizioni risultassero gravissime. Condizioni che si sono aggravate ulteriormente ieri sera portando l’uomo alla morte.

Per gli inquirenti il caso risulterebbe chiaro. I motivi del terribile gesto del 65enne sarebbero infatti da ricondurre a un dissapore avvenuto nel corso della relazione tra Frezzati e la donna, che da qualche anno vive in Italia sola, a Copparo (la 43enne uccisa non abitava tuttavia con il compagno in via Fermi 1), lavorando come badante. L’ora della sua morte è fatta risalire dagli inquirenti tra le 15.30 e le 16, anche se la scoperta del tragico gesto è avvenuto verso le 19 da parte dei familiari dell’uomo.

Sul corpo della donna verrà disposta l’autopsia, di cui si occuperà il medico legale Marinelli.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com