Eventi e cultura
18 Febbraio 2012
Presentazione del libro di Giuliano Pasini alla Feltrinelli

Venti corpi nella neve

di Redazione | 2 min

Leggi anche

Dalle bonifiche allo squadrismo Fascista. Tra Ferrara e il mare è passato il destino d’Italia

Non sono in molti i ferraresi a saperlo, se non per associare distrattamente il nome di Italo Balbo alla nostra città, ma dalle strade che percorriamo ogni giorno o dai campi che vediamo attraversando la zona della provincia che va da Ferrara al mare è passato il destino d’Italia. E lo ha fatto attraverso la violenza dello squadrismo e del fascismo agrario che qui è nato

Il ferrarese di adozione Fred Kudjo Kuwornu alla Biennale di Venezia

Il ferrarese d'adozione, ex dj di Radio Estenese negli anni 90, Fred Kudjo Kuwornu è uno dei pochi italiani e il primo afro-italiano a essere selezionato come artista per esibirsi nel padiglione centrale curato dal brasiliano Adriano Pedrosa alla 60ª Biennale Internazionale d’Arte, attualmente in corso a Venezia presso i Giardini della Biennale

CollettivO CineticO. Lanciata la call to action per “cinetico4.4”

Il gioco permette di esplorare i temi della tecnologia, della magia e del potere costruttivo del linguaggio a cui si ispira Darsena Elettronica Episodio ep03 ed esperire, ripensare, guardare e trasformare il paesaggio in luogo scenico, con una particolare attenzione ai luoghi marginali, ignorati e spossessati dal quotidiano

In mostra al chiostro di San Paolo la scalata del K2 di Mario Fantin

Il racconto di un'impresa. "Senza posa" Italia K2 di Mario Fantin è la mostra che inaugura martedì 23 aprile, alle ore 15, presso il chiostro di San Paolo nella sala Ex Refettorio (via Boccaleone 19). Gli allestimenti resteranno aperti tutti i pomeriggi dalle 15 alle 19 fino a domenica 28 aprile

Domenica 19 febbraio alle ore 11, sarà presentato, presso la libreria Feltrinelli, il romanzo di Giuliano Pasini ‘Venti corpi nella neve’; ne parlerà con l’autore Camilla Ghedini.

Nel romanzo che inaugura le avventure investigative del commissario Roberto Serra il vero protagonista collettivo è Case Rosse, un paese dell’Appenino Emiliano nel cui passato si celano i moventi di un misterioso triplice omicidio avvenuto nel Capodanno del 1995. Dopo una fortunata esperienza di pubblicazione in rete nell’ambito di un prestigioso torneo letterario, Giuliano Pasini esordisce con un “giallo italiano”, animato da personaggi forti e intriso di storia, quella sanguinosa della Seconda Guerra Mondiale.

Case Rosse, minuscolo borgo nell’Appennino tosco-emiliano, ha un primato: è la sede del commissariato più piccolo d’Italia, diretto da Roberto Serra con l’aiuto dell’agente Manzini. Non succede mai nulla se non qualche rissa tra ubriachi il sabato sera. Ma la notte del Capodanno del 1995 una telefonata sveglia Manzini in piena notte. Ci sono tre cadaveri al Prà grand, uccisi senza pietà. I due poliziotti accorrono sul luogo del delitto e vi trovano il sindaco del paese e alcuni curiosi che hanno compromesso irrimediabilmente la scena del crimine. Uno spettacolo raccapricciante si presenta ai loro occhi: un uomo, una donna e una bambina sono stati colpiti a morte da distanza ravvicinata con un fucile. È un’esecuzione, senza alcun dubbio. Ma non ci sono schizzi di sangue intorno alle vittime e la loro posizione non combacia con la traiettoria degli spari. A chi appartengono questi corpi così straziati che chiedono giustizia? Chi ha violato la pace di quel piccolo paese perso tra le montagne, e per quale motivo?

Giuliano Pasini è nato 37 anni fa nel cuore dell’Appennino emiliano. Sposato, vive a Treviso, ed è un professionista della comunicazione d’impresa. Si interessa di musica, cinema, enogastronomia, ed è responsabile della sezione thriller del portale www.i-libri.com. ‘Venti corpi nella neve’ è il suo primo romanzo.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com