Economia e Lavoro
13 Marzo 2010
La festa di S. Giuseppe Artigiano diventa momento di riflessione sul mondo del lavoro

Domani cerimonia per sette nuovi Maestri Artigiani

di Redazione | 7 min

Leggi anche

Cna capofila di un progetto europeo per la blue economy

Applicare alla Blue Economy i principi chiave di Industria 4.0, aiutando le piccole e medie imprese che operano sulle due sponde della costa adriatica a innovare prodotti e processi di produzione puntando all’avanzamento tecnologico, alla digitalizzazione, e a forme di sviluppo sostenibile compatibili con l’ambiente

La prima comunità energetica cooperativa ferrarese si presenta

Il 30 aprile 2024 è stata formalmente costituita la Comunità Energetica Rinnovabile “Castello Green House società cooperativa”. Hanno partecipato alla fondazione 42 soci in qualità di “consumatori di energia” oltre alla cooperativa Castello come socio “produttore”. È la prima Cer in forma cooperativa della provincia di Ferrara ed una delle prime in Italia

Salute e sicurezza, è scontro tra Cgil ed Hera

Proseguono le iniziative di mobilitazione di Filctem Cgil e Fp Cgil contro Hera, a partire dal blocco delle prestazioni straordinarie per un ulteriore mese per il comparto energia dal 27 maggio fino al 25 giugno, fino alla proclamazione di un'ulteriore giornata di sciopero di tutti i settori con Ccnl gas-acqua, elettrico, chimico e ambiente per lunedì 24 giugno

La Camera di Commercio di Ferrara

Sono trascorsi 59 anni dal giorno in cui, per decisione di Pilade Cappellari rilegatore, Efrem Navarra fabbro, Ugo Rossetti restauratore, Edmondo Carlini cementista ed altri, nasceva a Ferrara l’Accademia dei Maestri Artigiani con l’obiettivo di dare dignità e adeguata valorizzazione a quel patrimonio di esperienza e maestria che da secoli rende grande Ferrara e la sua tradizione.
Domani l’Accademia festeggerà l’anniversario nel corso dell’ormai tradizionale festa di S. Giuseppe Artigiano, con una manifestazione che ospiterà al suo interno un momento di riflessione e dibattito sul tema “Le scommesse dell’artigianato ferrarese: difendersi dalla crisi o giocare all’attacco?”.
A raccogliere la provocazione e ragionare insieme sull’approccio da tenere per affrontare l’onda lunga della crisi economica saranno i principali attori della scena economica e sociale locale, riuniti presso la Sala Conferenze della Camera di Commercio insieme agli artigiani e alle loro famiglie, per i quali la festa di San Giuseppe rappresenta in primo luogo un momento di festa e di celebrazione di orgoglio professionale.
La manifestazione sarà diretta dal coordinatore Marco Cappellari e dal presidente dell’Accademia Alfredo Ferri, coadiuvati dal segretario Giuliano Grenzi e dagli altri membri del direttivo del sodalizio.

Saranno sette i nuovi maestri artigiani nominati nel 2010, quattro donne e tre uomini: a loro il riconoscimento che premia la professionalità, i meriti sociali verso i giovani che avviano alla professione e alla vita e le capacità messe a disposizione di tutta la collettività.
Due invece saranno i premiati con la Targa di San Giorgio destinata a persone che con una lunga attività hanno onorato l’artigianato ferrarese, mentre prosegue anche quest’anno la prassi di conferire il titolo di Maestro Artigiano Onorario ad autorità che con particolare attenzione seguono il lavoro e lo sviluppo delle imprese artigiane nel nostro territorio. Ad essere premiate quest’anno saranno due donne, ai vertici di due istituzioni: la presidente della Provincia di Ferrara Marcella Zappaterra e il prefetto di Ferrara Provvidenza Raimondo.
Alla cerimonia prenderanno parte tra gli altri la presidente della Provincia di Ferrara Marcella Zappaterra, il sindaco di Ferrara Tiziano Tagliani, il prefetto Provvidenza Raimondo, il cav. Paolo Bruni, presidente europeo di Cogeca – Confederazione Generale delle Cooperative Agricole, i consiglieri regionali Giorgio Dragotto e Roberto Montanari, il presidente della CNA dell’Emilia‐Romagna Paolo Govoni e i vertici della CNA di Ferrara: il presidente Vittorio Mangolini e il direttore Corradino Merli; Carlo Alberto Roncarati e Mauro Giannattasio, presidente e segretario generale della Camera di Commercio, il sindaco di Portomaggiore Gian Paolo Barbieri, l’on. Nino Cristofori, già Ministro del Lavoro, il presidente del Consiglio Comunale di Ferrara Francesco Colaiacovo, il comandante dei Vigili Urbani di Ferrara Laura Trentini, il presidente della Cassa di Risparmio di Ferrara, Alfredo Santini e della Fondazione Cassa di Risparmio di Ferrara Sergio Lenzi e tutti i Maestri Artigiani ferraresi.

Il programa della mattina di domani:
Ore 9.15 – Sala delle conferenze Camera di Commercio, Industria, Agricoltura ed Artigianato – Largo Castello
Interventi delle autorità. Consegna dei Diplomi d’onore, delle Targhe S. Giorgio e nomina dei Nuovi Maestri Artigiani alla presenza delle autorità
Ore 11.45 – Partenza a piedi dalla Camera di Commercio del corteo, preceduto dal gonfalone dell’Accademia dei Maestri Artigiani, fino alla chiesa di S. Domenico in v. Spadari
Ore 12.15 – Chiesa di S. Domenico – via degli Spadari
S. Messa con offerta del Cero portato all’altare dal corteo delle Comunità Artigiane secondo le antiche tradizioni estensi delle corporazioni del ferro, del legno e del marmo. Canti a cura del Coro Polifonico di S. Giovanni Evangelista.
Seguirà il pranzo accademico presso il ristorante “Duca d’Este” di Ferrara.

I premiati: 

MAESTRI ARTIGIANI ONORARI
Diplomi conferiti ad autorità che con particolare attenzione hanno seguito il lavoro e lo sviluppo delle Imprese Artigiane: Marcella Zappaterra e Provvidenza Raimondo

TARGHE S. GIORGIO
Conferite dalla Camera di Commercio a Maestri artigiani che con una lunga attività hanno onorato l’artigianato ferrarese: Edmo Finotti (liutaio in Ferrara sin dal 1965. Perfezionatosi nel restauro e nella costruzione di strumenti ad arco frequentando la bottega del liutaio concittadino Gaetano Pareschi, ha ispirato tutto il suo lavoro alla scuola ferrarese e alle sue particolari caratteristiche) e Vinizio Frighi (“storico” carrozziere verniciatore del Medio Ferrarese la cui carriera è iniziata quasi sessant’anni fa, nel 1951, dapprima come operaio e successivamente come imprenditore, titolare di una carrozzeria a Portomaggiore.).

NUOVI MAESTRI ARTIGIANI
Sono artigiani che nei loro laboratori ed officine hanno dedicato la vita ad un duro lavoro al servizio della collettività; vengono premiati per la professionalità e per i meriti operativi e sociali verso i giovani che preparano e la capacità che mettono a disposizione di tutti.
I nuovi maestri artigiani di quest’anno sono:
Marzio Bonazza, titolare insieme a Marco Ori di un’impresa di impiantistica a Ferrara. Una carriera, la sua, iniziata come carrozziere ed elettrauto e poi approdata ad una ditta di impianti elettrici alla fine degli anni ’70, dove è avvenuto l’incontro con l’attuale socio. La decisione di diventare imprenditori si è concretizzata nel 1991 e da allora l’azienda è cresciuta costantemente; oggi impiega 22 dipendenti, grazie ai quali realizza impianti elettrici industriali e civili, impianti di illuminazione pubblica, radiotelevisivi, di trasformazione e manutenzione
Marco Ori, con impresa di impiantistica a Ferrara in società con Marzio Bonazza. Sin dai banchi di scuola ha manifestato il suo interesse per la meccanica e l’elettronica: dopo il diploma conseguito all’Ipsia di Ferrara la sua carriera professionale si è svolta esclusivamente nel campo dell’impiantistica civile e industriale, dapprima come dipendente e successivamente come titolare di una società. Oggi – con lo sviluppo esponenziale della cosiddetta “energia verde” anche nel nostro paese – l’azienda si occupa, tra le altre cose, di installare impianti fotovoltaici
– Marco Garbellini, con officina meccanica a Focomorto. La passione dei motori lo ha contraddistinto sin da ragazzo; appena sedicenne è stato assunto in un’officina di riparazione per trattori, da cui si è allontanato per tentare la strada dell’attività autonoma. Era il 1979, e da allora la strada non è ancora finita. Anzi, si è arricchita di sempre nuove abilitazioni, e oggi l’officina Garbellini, oltre ad effettuare riparazione auto e trattori, è anche elettrauto, gommista, carrozzeria e centro di revisione. Un risultato costruito con anni di impegno, serietà professionale e costanza
Adalinda Busoli, titolare di un negozio di ottica in Ferrara insieme a Mariella Schiavi. Ha lavorato sempre in questo campo, dapprima come dipendente in un negozio di Ferrara e in seguito avviando un’attività tutta propria insieme alla collega e amica, all’interno della quale si occupa di lenti corneali. Durante tutto il suo percorso professionale Adalinda ha investito molto nella formazione, frequentando corsi in Italia e all’estero per restare aggiornata sui metodi più innovativi sviluppati dalla ricerca sia nel campo clinico che nel merchandising
Mariella Schiavi, titolare insieme a Adalinda Busoli di un centro di ottica nel cuore di Ferrara. Dopo la specializzazione in ottica conseguita nel 1971 e un’esperienza di lavoro presso un ottico in città, nel 1992 ha intrapreso una nuova scelta di vita e di lavoro decidendo di avviare un’attività autonoma, alla quale ha associato da una decina d’anni anche il figlio. Mariella e Adalinda si dedicano anche ad attività benefiche raccogliendo presso il loro centro occhiali usati a favore di chi non può permetterseli
Maria Cristina Bertuzzi, titolare di un laboratorio di pasta fresca a Ferrara. Ancora ragazzina, trascorreva il tempo libero aiutando le donne di casa a preparare la sfoglia, il pane e i dolci della tradizione ferrarese. Circa vent’anni fa ha deciso di compiere il salto e di aprire un’attività di pasta fresca artigianale, che ancora oggi gestisce con grande attenzione alle fasi di lavorazione e alla provenienza dei prodotti. Fedele al principio che la qualità è più importante della quantità, si è costruita negli anni una clientela affezionata, sia tra i privati che tra i ristoratori, che oltrepassa i confini della città
Laura Bagnarol, titolare di un salone di parrucchiere a Copparo. Friulana di origine ma ferrarese di adozione, ha fatto della propria passione un lavoro sin dal 1977, anno in cui ha aperto un’attività di acconciature uomo‐donna a Ro Ferrarese. Opera a Copparo dal 2002. Attualmente ha alle sue dipendenze 4 lavoratrici, ma è stata una vera “maestra artigiana” per decine di collaboratrici (circa 40). Otto di loro hanno creato altrettante attività autonome diventando così a loro volta artigiane nel medesimo settore.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com