lun 17 Apr 2017 - 428 visite
Stampa

Tatuaggi 3D per ritrovare la propria femminiltà dopo il cancro

Una ferrarese testimonial della campagna di crowdfunding “The Tétons Tattoo Project”

Ritrovare la propria femminilità dopo il che il cancro ha colpito, tornare a sentirsi belle e complete nel proprio corpo. È l’idea che ha guidato Alexia Cassar, dottoressa in un reparto di oncologia con la passione dei tatuaggi. Alexia, dopo la leucemia della figlia di dieci anni ha cercato un modo per dare conforto e vicinanza a chi stava attraversando il difficile cammino della terapia oncologica. Dall’unione della sua grande passione per la medicina e per i tatuaggi, grazie alla collaborazione con uno studio di tatuatori, la dottoressa Cassar è riuscita a specializzarsi negli Stati Uniti in una particolare tecnica di tatuaggio 3d che consente una ricostruzione dei capezzoli in seguito a mastectomia. È nato così il “The Tétons Tattoo Project”, un progetto che ha bisogno dell’aiuto di chiunque sia disponibile per dare la possibilità ad Alexia di aprire uno studio di tatuaggi interamente dedicato a questa tecnica all’avanguardia.

La sua campagna di crowdfunding per l’accessibilità di questa pratica in Europa, ha una testimonial ferrarese, Giulia Malavasi, che dopo la sua doppia mastectomia totale ha deciso di non arrendersi e affidarsi alle mani di Alexia. “Dopo certe cose bisogna riuscire a ritrovare la propria bellezza e la propria femminilità” sostiene Giulia nella sua video-testimonianza.

A questo indirizzo è possibile partecipare alla campagna di crowdfunding e scoprire meglio il progetto di Alexia Cassar: https://www.kisskissbankbank.com/fr/projects/the-tetons-tattoo-project

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi