dom 11 Set 2016 - 311 visite
Stampa

La birra ferrarese che conquista l’isola dei surfisti

La Lady Wave del archibirraio Feggi presentata a Fuerteventura

20160907_120022È sempre più numerosa la comunità italiana e ferrarese sull’isola delle onde oceaniche, patria del surf, l’isola di Fuerteventura. Lady Wave, la birra artigianale ferrarese dedicata ai surfisti, è stata festeggiata da amici ed estimatori nella elegante location hi-tech di El Roque, immersa nel deserto a nord dell’isola.

Fuerteventura è la destinazione meno battuta dal turismo di massa delle Canarie, per la asperità del vento e per il paesaggio lunare a causa dei vulcani: è meta privilegiata di surfisti italiani e nord europei che non amano i compromessi. In questo semestre 2016 si è assistito ad un incremento esponenziale degli arrivi, con gli appassionati di surf da onda in prima fila, ma anche di wind surf e kite surf per i campionati mondiali, oltre che dei concittadini attratti dal clima mite tutto l’anno, tassazione da porto franco, prezzi popolari.

Sono lontane le vicende che affliggono L’Europa e proprio queste criticità hanno letteralmente fatto esplodere la presenza di turisti in fuga da mete ritenute pericolose. Una rinascita di cantieri, negozi, centri commerciali, pizzerie, gelaterie, scuole di surf con istruttori anche italiani come al Protest Surf Center di Corralejo, dove l’istruttore Gianluca Velianti conduce gli allievi con l’immancabile pulmino VolkWagen carico di tavole da surf a cavalcare le onde al Cotillo o a Punta Blanca, dove ci sono condizioni ottimali tutto l’anno, anche in pieno inverno. La qualità della vita è di buon livello ed i servizi sono nello standard spagnolo, cui appartengono queste isole dislocate di fronte alle coste africane.

Così ragazzi ferraresi come Filippo Maria Caselli sono pronti a sfruttare opportunità di lavoro nuovo e stimolante, come il reportage fotografico di eventi sportivi. Birra dei Diamanti ha presentato la Lady Wave in abbinamento con i calamari alla plancia ( grigliati) e pescati nelle rocce di Los Lobos, il pane artigianale alla zucca con la guacamole, la salsa verde a base di avocado, cipolla e peperoncino, le frittelle di formaggio di capra e marmellata di mirtillo. Il vento costante ed il cielo abbagliante attraggono anche imprenditori famosi come Alessandro Benetton, impegnato kite surfista, che è stato notato surfare a Fuerteventura, proveniente con la famiglia da un volo rigorosamente in classe economy.

Stampa

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi