lun 23 Feb 2015 - 5840 visite
Stampa

“Una ispezione del ministero per Cona”

Giulia Sarti (M5S): “Farei venire qua dentro i figli di tutti i politici che dicono che qui va tutto bene”

Immagine 008“Chiederemo una ispezione ministeriale”. Si congeda così Giulia Sarti dopo un’ora trascorsa nei sotterranei di Cona. La deputata del Movimento 5 Stelle, dopo aver ricevuto diverse segnalazioni dai grillini locali, ha compiuto un blitz assieme alla consigliera regionale pentastellata Raffaella Sensoli all’interno dell’ospedale ferrarese.

Le due politiche riminesi – i primi politici in assoluto in vent’anni a ispezionare le fondamenta del nosocomio – si erano già informate sul ‘dossier Cona’ ma “vederlo di persona è tutta un’altra cosa, siamo senza parole”, afferma ancora incredula la Sensoli: “è scandaloso se si considerano le dimensioni della struttura, il bacino di utenza, i soldi investiti fino ad oggi e quelli che ancora si dovranno spendere”. E questo alla luce del grande interrogativo: “l’ospedale durerà?”.

Una delle domande chiave che ruotano a corollario del processo penale in corso (oggi in tribunale parleranno gli avvocati della difesa) riguarda la tenuta del calcestruzzo, se sarà capace di garantire i cento anni da previsione legislativa oppure solo la metà come teme la procura. Alla luce di questo, e di quanto visto nel “cunicolo”, la consigliera regionale, “vedendo le condizioni del calcestruzzo e il doppio sistema di fondazioni”, si chiede “quanto veramente si è sicuri di fronte a un eventuale evento naturale importante. Non possiamo vivere nella speranza che tutto vada bene; qui la gente dovrebbe venirsi a curare, non a rischiare ancora di più l’incolumità”.

Immagine 014“Farei venire qua dentro i figli di tutti i politici che dicono che qui va tutto bene” rincara la dose la Sarti, secondo la quale “questi sono insulti alla collettività e insulti al personale che qui ci deve lavorare dalla mattina alla sera”. Ecco quindi l’anticipo di quello che accadrà nei prossimi giorni. “Noi sicuramente faremo tutto il possibile – continua la deputata – per portare questa situazione non solo all’opinione pubblica a livello regionale, ma anche per alzare il livello di attenzione a tutto il territorio nazionale. Questi sono scandali che non devono esistere. La sanità emiliano-romagnola viene sempre portata come esempio e poi ci ritroviamo situazioni del genere? Uno scandalo del genere deve essere conosciuto”.

Cona insomma più ospedale scandalo che punto di eccellenza sanitario. Lo ribadisce la Sensoli, che propone ironicamente di “rivedere il concetto di eccellenza se questi ne sono gli esempi, servono solo a riempire le tasche delle aziende costruttrici”. Quanto agli errori di costruzione e ai relativi danni, “che vengano addebitati alle ditte costruttrici, non ai cittadini”.

Le due politiche non entrano nel merito delle accuse del processo in corso, affermando che “sarà compito della magistratura appurare eventuali responsabilità”, ma – anticipa la Sarti – “a livello parlamentare faremo interrogazioni e metteremo al corrente il ministro Lorenzin di quanto abbiamo visto e documentato e chiederemo un’ispezione”.

Stampa
  • gingo

    e dovrebbero vedere cosa succede negli ultimi piani quando ci sono giornate ininterrotte di pioggia …….

  • R

    Premetto che molto probabilmente l’onorevole Sarti ha ragione, di errori ne sono stati commessi una quantità impressionante e qualcuno dovrebbe pagare per questo.

    Vorrei soltanto chiedere all’onorevole Sarti dove era il M5S quando eravamo costretti ad andare al S.Anna in Giovecca in un luogo insalubre, vecchio, sporco e con l’intonaco che cadeva in testa (45°C d’estate ed inverno). Vorrei anche sapere che competenze di perizia tecnico-strutturale ha la signora, perché se non ne ha, le sue sono parole che a livello ufficiale non valgono nulla. Magari ha ragione, ripeto. Ma un deputato del parlamento italiano per parlare e denunciare deve avere autorità e rigore procedurale e formale, altrimenti le sue parole non valgono nulla in più di quelle dell'”umarel” con le braccia dietro la schiena che blatera blatera mentre osserva come il mondo non vada bene perché non lo ha fatto lui.

    Che poi se lo avesse fatto lui sarebbe uguale o magari peggiore dell’esistente, non importa. Ovviamente

  • Bigo

    Andiamo a vedere anche di chi era il terreno pagato fior di quattrini su cui poggiano quelle fondamenta incriminate

  • combi

    UNICO OSPEDALE IN ITALIA FUORI DALLA CITTA E IN PROVINCIA i cittadini ferraresi non hanno colpe e non hanno mai voluto questo obbrobrio tutto questo e’ stato fatto sopra le loro teste fregandosene dei pareri negativi della gente e dei cittadini ma siccome gli interessi erano alti hanno fatto intervenire e mettere il sigillo a quel progetto nientemeno che a papa wojtila.e sono andati in tutti i centri anziani e in tutte le feste del pd a promuovere questo ospedale .insomma  non c’e’ stato niente da fare nemmeno le petizioni e raccolte di firme  e ribadisco i cittadini ferraresi in questa storia sono parte lesa

  • Politicanti atto I

    Personalmente ho la sensazione che sia l’ennesimo e inutile manifesto elettorale di un “partito” ormai alla deriva!!!! ma cosa vuol vedere e/o capire da un “giro” nei sotterranei la Signora?? ci sono state perizie su perizie negli ultimi 5 anni, e a lei è bastato un giretto per capire tutto??? Beh, se fosse così realmente, lei Ha un futuro come progettista architettonico cara Signora….forse è il caso che lei pensi seriamente di lasciare la politica (che non fate) e darsi ad un lavoro serio.

  • charlie

    Mentre i grillini ferraresi non hanno nulla di meglio da fare,insieme al deputato Ferraresi,che parlare di uscire o meno dall’euro, dal gruppo consiliare regionale emiliano,arrivano a fare una ispezione a sorpresa,senza nemmeno avvisare la Morghen,che pure lavora a tempo pieno all’interno di Cona e che forse poteva essere utile per portare a conoscenza della collettività,di ulteriori magagne e criticità presenti all’interno del nosocomio.
    Una nota di merito per le consigliere regionali, se riusciranno a proporre provvedimenti che aiutino a capire realmente cosa è successo per Cona e soprattutto se aiuteranno a recuperare il denaro pubblico sperperato in questa cattedrale nel deserto.
    Dispiace prendere atto che ancora una volta,il gruppo locale dei portavoce del M5S,non fosse presente ad un evento del genere,forse varrebbe la pena per loro, di prendere in considerazione le loro dimissioni dal consiglio comunale, vista la loro scarsa o quasi nulla opposizione. 

  • antonio

    ed 5 stelle ferraresi persi nel nulla,molto considerati pure al loro interno

  • Ferrara 44 posto

    Il video non rende l’idea della situazione.Io dei telecomandati mi fido poco,comunque l’importante è che ci siano i soldi per i premi di Rinaldi & Company.

  • Achille Lauro

    Bigo … legga Mente Locale di Gaetano Sateriale e avrà rivelazioni illuminanti … o drammatiche. Dipende …

  • tebois

    La Regione è quella che avvalla i premi di c.a. € 20.000 ai dirigenti della sanità pubblica.Come possiamo pensare che abbia a cuore l’ospedale di Cona e la salute dei cittadini?.Sono anche gli stessi che spendevano soldi che non erano di loro competenza. Tutti assolti……………… 

  • doubt

    @R, i competenti in “perizia tecnico-strutturale”, ci han consegnato tutto questo. Veda Lei.

  • Alberto

    Ma la Sarti perchè non si fa ricoverare lei, così per sperimentare, anzichè chiedere che lo facciano gli altri. Oppure sa già tutto, dato che parla come fosse un ingniere civile con anni d’esperienza.
    Fermo restando i problemi, sotto gli occhi di tutti, posso dire – da fruitore in più occasioni del complesso di Cona – di avere ottenuto più soddisfazioni che disservizi. Sarebbe ora di smettere con tutto sto terrorismo mediatico, che dentro le strutture ospedaliere locali la stragrande maggioranza delle persone lavora bene e con dedizione. Che sono questi a fare la differenza: infermieri, medici, ausiliari, portantini, ambulanzieri.
    Suvvia, smettiamo con questo gioco al massacro e col gridare ‘al lupo’. Svisceriamo i problemi, che ci sono, ma abbiamo cura di ricordare e valorizzare anche ciò che funziona.

  • MASSIMO

    Errori ci sono e ci saranno sempre!!! pero’ l’Ospedale di CONA non e’ tutto questo ORRORE!! che descrive la SARTI!! peggio era il S.ANNA , che si era in citta’ ,ma’ non c’era parcheggio sufficente!!! troppo ammassato nel centro!!! meglio un’ospedale fuori citta’ pero’ servito da servizi pubblici efficenti!!! e parcheggi ampi e gratuiti!!!
    Il M5S e’ un movimento alla deriva….perde voti e credibilita’ perche’ non si prendono nessuna responsabilita’!! cosi possono affermare che loro non sbagliano mai!!!!

  • Lolillol

    @Massimo
    Mi scusi. A cona ci sono parcheggi a sufficienza? Servito da mezzi pubblici? Mi dia l’indirizzo esatto perche io devo sempre essere andato all’ospedale sbagliato! E ci lavoro….

  • laura

    mi chiedo se a Sarti e Sensoli sia stato consentito l’accesso anche alle zone “chiuse” dell’ospedale. tempo fa sono stata ricoverata e un’infermiera mi ha descritto situazioni assurde di reparti non utilizzati dove proliferano “coltivazioni” di funghi e l’assurdità e pericolosità del tenere le divise in ambienti tanto malsani. insisto sulla verifica di eventuali infezioni sospette fra i pazienti.

  • Riccardo 54

    Due personaggi in cerca di autore …

    A mente fredda un mega ospedale fuori dalla città non sarebbe sbagliato se:
    1) fosse veramente un’eccellenza in almeno molti campi della sanità
    2) viabilità e servizi pubblici all’altezza delle necessità
    3) primo soccorso sul territorio per stabilizzare pazienti, mini strutture o super-ambulanze
    4) stabilità della struttura
    5) supporto all’università

  • andrea

    Ma non sono i Vigili del Fuoco a dare l’agibilità ad una struttura come Cona?

    Cona penso sia la struttura più ispezionata negli ultimi 370 anni. Concordo sul fatto che di errori ne sono stati fatti in passato ma a mio parere basta entrare nel nuovo ospedale per capire la differenza rispetto al vecchio Sant’Anna.
    Se ci sono delle responsabilità debbono essere accertate dall’Autorità Giudiziaria e non da chi va in “gita” a visitare Cona come fosse un monumento agli sprechi per ragioni esclusivamente elettorali.

  • Max

    E inutile che cerchiate di screditare le due politiche per il solo fatto che sono del partito a voi non simpatico, nemmeno io l’appoggio però almeno hanno avuto l’iniziativa di fare questa segnalazione che a mia memoria mai nessuno ha fatto tramite i giornali in maniera così completa, non ci vuole un ingegnere per capire che quei muri in cemento armato da cui esce acqua e quelle strutture in acciaio già arrugginite non dureranno 100 anni…è questo il problema italiano, litighiamo fra noi per colore politico facendo dietrologia e i problemi non vengono risolti e chi ci governa ne approfitta di questa situazione

  • Indiano

    Non vi preoccupate che i figli dei politici assieme ai loro parenti vanno a curarsi altrove..

  • Alberto

    E gli imbuti con i tubi per l’acqua……………………mai visto da altre parti !!!

  • Ciccio

    Certo è che il “vecchio” S. Anna è stato fatto deperire apposta “tanto arriva quello nuovo” (20 anni fa) e certo è che con i soldi spesi per Cona si ristrutturava completamente il S. Anna, si acquistava la caserma di Cisterna del Follo, ci si faceva un tunnel sotterraneo di collegamento e un parcheggio silos interrato e forse nessuno si scandalizzava dei premi ai dirigenti… abbiamo quello che ci meritiamo.

  • franco

    @ Ciccio hai ragione al 100%. E quelli che giustificano la porcata Cona , è perché sono al soldo degli stessi politici e non.

  • M5S unica speranza

    Rispondo ad alcuni commenti sempre come al solito privi di verità:
    1 Dov’era m5s quando il sant’anna aveva problemi peggiori? Semplicemente non esisteva, e quando si chiamava in qugli anni “amici di Beppe Grillo”, non aveva sicuramente il potere di fare delle interrogazioni parlamentari, mentre ora si.
    2 Aspettiamo le prossime elezioni nazionali per giudicare se veramente M5S è un movimento alla deriva. Sappiamo che per molti complici che ancora votano per partiti che fanno interessi con le mafie, è una grande speranza, ma possiamo assicurarvi che dagli ultimi sondaggi (e non quelli dei media asserviti), m5s è stabile al 20%.
    3 Per quanto riguarda chi cita inconcludenti il m5s di Ferrara, ricordo che se dei deputati vengono a fare ispezioni, è proprio grazie alle loro segnalazioni. Quindi….

  • francesco.p

    @massimo guarda il vecchio s.anna per estensione era piu’che sufficente a contenere altri nuovi padiglioni e si poteva demolirne alcuni e ricostruirne altri al loro posto. e per fare parcheggi c’era fuori tutto il posto che volevano. diciamocela tutta cona  e’ stata una bidonata ,perche’ prima doveva essere un ospedale da 400 posti letto idoneo ad accogliere l’istituto pediatrico di via savonarola e il s.giorgio di via boschetto,poi e’ intervenuto il raddoppio e l’abbandono dell’ospedale vecchio ancora in piedi e perfettamente solido dal 1923 l’altro quello di cona e’ solo un  punto interrogativo

  • Luca

    E’strano che la Morghen non abbia preso parte all’ inchiesta dato che a Cona ci lavora……Forse non vorra’ contrariare i suoi capi

  • marmotta

    D’accordo con cuccio ,Francesco p,franco,..completamente …

  • Elijah

    Veramente incredibile. Invece di criticare il Movimento 5s sarebbe bene che i cittadini ferraresi guardassero a chi ha governato da 70 anni questa città, come un feudo grazie al loro consenso, per arrivare a produrre questo scempio grazie al quale Ferrara sarà il fanalino di coda della sanità emiliana e forse non solo

  • Ivano

    @M5S unica speranza
    le bufale hanno le gambe corte, il M5* come lista civica esiste a Ferrara dal 2009 e numerose sono le iniziative promosse contro la chiusura dell’ospedale cittadino, @unica speranza non lo sa, era alla fermata del tram in attesa di salirci sopra.
    Nelle ultime elezioni regionali di Novembre 2014 i sondaggi davano il movimento addirittura al 22%, alla conta dei voti ha preso il 4,90 in Calabria e il 13,26% in Emilia Romagna, quindi come si suol dire; chi legge cartello non mangia vitello.

  • Azione Futurista Ferrara

    La vox populi parla, anche addetti ai lavori di altre città pare informati.Siamo sicuri che Cona esisterà tra dieci anni? Visti i probabili bachi strutturali ovvero errori diversamente legali di politicanti diversamente legali, non solo eventuali tecnici?Una cosa va ribadita: non è vero che i ferraresi siano solo parte lesa, non hanno fatto un C, tranne una minoranza, per “denunciare” i lavori in corso. E qualcuno difende ancora il probabile più grande scandalo della sanità europea. Certamente Coma ancora regge ma SOLO per la competenza di medici corpo infermieristico.  E i bonus, in uno stato spesso di precarietà anche elementare, arrivano lo stesso a Vertici senza la diversa dignità di rinunciarci, approfittando dei soliti Ponzio Pilato  PD. Forse l’unica soluzione futura non è dare il voto agli Immigrati ma toglierlo a parecchi ferraresi, Altro che terrorismo mediatico, servilismo o tontismo sinaptico Local.

  • marta

    proporrei di trettenere il premio autoassegnatosi da 20.000 eurini e la restituzione dei precedenti per poter iniziare a risanare il vecchio S. Anna, magari proprio con accorpamento della vecchia caserma.

  • http://google Mr. Fra-sassi

    Le grotte di Frasassi sono arrivate fin sotto l’ospedale di Cona fra poco stalattiti e stalagmiti…ma a parte gli schezi chi si lamenta son proprio quelli che continuano a votare sempre la stessa parte politica….NONSENSE

  • Gino

    Se Ferrara scende sempre più giù in tutte le classifiche ci sarà un motivo

  • M5S unica speranza

    @Ivano, lei fa finta di non capire……Una lista civica nel 2009 non può essere paragonata ad un movimento che è dentro le istituzioni e che in parlamento può fare delle interrogazioni parlamentari. Per quanto riguarda le percentuali , ripeto lei probabilmente spera tantissimo che m5s crolli, e già il fatto che paragona le elezioni nazionali a quelle regionali o amministrative, prova il fatto che piuttosto di informarsi bene sulle differenze che ci sono tra elezioni così diverse, piuttosto fa prima a dire che siamo allo sbando. Comunque avremo modo in futuro di vedere chi avrà ragione. Intanto continuano ad arrestare quelli dei partiti, e a forza di vedere questo schifo i partiti sono costretti a pagare extracomunitari ad andare a votare. Non vi rimarrà altro Che tristezza :( Si auguri sempre che improvvisamente quel 37% che non va più a votare, non gli venga in mente di farci provare veramente a governare.

  • elle kappa

    M5S unica speranza, io faccio parte, di quel 37% (sicuro che sia solo il 37%, mi sembra un pochettino sottostimato), e non ci penso proprio di provare a farvi governare, con voi si passerebbe solo dalla padella alla brace.

  • M5S unica speranza

    @elle kappa, sarebbe il 42% se guardiamo le Europee. 37% se consideriamo un sondaggio attuale verso le prossime nazionali, ma potrebbe anche peggiorare e di molto. Con noi passerebbe dalla padella alla brace? Allora si faccia cucinare in tranquillità, perchè non tutti la pensano come lei. L’esperienza che ci stiamo facendo, servirà a migliorarci sempre di più ….naturalmente i nostri errori, non possono essere paragonati a quelli fatti dai partiti in 25 anni…LOL, noooo….peggio di loro non potremo assolutamente fare :)

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi