mer 10 Ott 2012 - 588 visite
Stampa

Vignatagliata 79, testimonianze dal ghetto

Giornata di studi alla presenza di insegnanti ed ex allievi della scuola ebraica

Domani, giovedì 11 ottobre, a partire dalle 9.30, presso l’aula magna del Dipartimento di Economia e management (via Voltapaletto 11) si terrà una giornata di memorie e studi intitolata Vignatagliata 79: testimonianze da una scuola “fuori dal ghetto”. Particolarmente significativa la presenza di insegnanti ed ex allievi della Scuola Ebraica di via Vignatagliata che porteranno la loro diretta testimonianza insieme al contributo di studiosi e giornalisti italiani, tra i quali Corrado Augias.

L’iniziativa si inserisce nell’ambito del progetto Giorgio Bassani Oggi . Fuori dal ghetto e oltre il giardino, promosso a cinquant’anni di distanza dalla prima edizione de Il giardino dei Finzi-Contini da: Università di Ferrara, Fondazione Giorgio Bassani, Comunità ebraica ferrarese, in collaborazione con l’Associazione Arch’è e Feltrinelli Editore, per proporre una serie di riflessioni e approfondimenti sulla figura dello scrittore ferrarese.

“ Attraverso un progetto composito, articolato in più momenti nel corso del 2012 – spiegano gli organizzatori – si è inteso porre in risalto l’impegno civile, la tensione etica e la dimensione dell’opera bassaniana, plasmati negli anni della formazione a Ferrara e dell’insegnamento presso la scuola ebraica di Via Vignatagliata. La giornata dell’11 ottobre rappresenta quindi l’ultima tappa del progetto organizzato con il contributo dell’Università di Ferrara e del MiBAC – Ministero per i Beni e le Attività Culturali.

PROGRAMMA:

ore 9,30

Saluti delle autorità.  Introduzione e coordinamento: Marcella Ravenna, Unife

La persecuzione antisemita del fascismo e la partecipazione degli ebrei alla Resistenza. Michele Sarfatti, Direttore della Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea CDEC ONLUS di Milano

Testimonianze di insegnanti ed ex allievi della Scuola Ebraica di via Vignatagliata

Il “ghetto invisibile”. L’ostracismo di Giorgio Bassani dal mondo culturale. Carmen Santi, Università Ca’ Foscari Venezia

ore 15.30

Introduzione e coordinamento: Paola Bassani, Fondazione Giorgio Bassani; Giuseppe Lipani e Daniele Seragnoli, Unife.

Gli ebrei italiani e il fascismo. Il caso Bassani. Alberto Cavaglion, Università di Firenze
L’antifascismo radicale di Giorgio Bassani. Piero Pieri, Università di Bologna

Bassani alla ricerca della giovinezza perduta. Carlo Figari, L’Unione Sarda, Cagliari

ore 18

Conversazione fra Corrado Augias, giornalista e scrittore, e Alberto Rollo, direttore letterario di Feltrinelli Editore, in occasione del cinquantenario della prima edizione del Il giardino dei Finzi-Contini.

Stampa
  • p.c.

    Che iniziative interessanti a Ferrara!
    Ho letto su Estense.com, nonicordo quale articolo, dove si metteva in dubbio o in forse la vitalita’ di Ferrara.
    Non so le altre citta’, ma dal punto di vista delle iniziative culturali e musicali, Ferrara e provincia sono veramente ricche.
    Ho scoperto solo di recente che Corrado Augias e’ ebreo oppure lo avevo dimnticato, so che si e spesso interrogato riguardo a Dio e alla religione, ha scritto libri anche riguardo a questo tema assieme a Vito Mancuso.
    Imperdibili gli appuntamenti quotidiani con questo giornalista e scrittore su rai 3.

  • Sara

    Ma come al solito, a parte l’incontro delle 18, il resto del programma è difficilmente fruibile da chi lavora. Forse farlo di sabato sarebbe stato meglio…

  • zironi anita

    OOOOOOOOO,finalmente qualcosa di buono……

  • Silvana Onofri

    E’ da sempre stimolante collaborare, anche se solo ai margini, con L’Università di Ferrara su Giorgio

    Bassani, sempre nuove idee, nuove presenze e nuovi apporti per una rilettura continua. E si scopre un Bassani attuale, giovane come appere nella bella locandina.

  • Sara

    A volte non capisco proprio i pollici rossi.

  • zironi anita

    neanke io…..sono BASTIAN CONTRARI RECIDIVI…..,quelli ke sanno fare solo a lamentarsi e a non far MAI NULLA x cambiare le cose…

  • Laura Rossi

    Condivido queste belle iniziative. Vorrei ricordare che nella lapide vi è inciso: 14  Shevat 5762 ( l’inizio dell’anno ebraico ). Quest’anno, e precisamente il 17 settembre , vi è stata la ricorrenza del Capodanno ebraico: Rosh Ha-Shanah  5773. 

  • davide 21

    L’iniziativa è quanto mai interessante, i relatori di primo livello. In particolare il prof. Piero Pieri, con il volume” Memoria e Giustizia:le cinque storie storie ferraresi di Giorgio Bassani”, ha scritto il testo di gran lunga più illuminante sulla personalità di Bassani in rapporto a Ferrara. Tuttavia, nel programma vi è una vistosa assenza (che stona molto) e cioè un contrbuto sugli “ebrei ferraresi ed il fascismo”, a mio parere premessa essenziale a fornire il contesto storico alla comprensione storica. E’ stata una dimenticanza oppure non c’era alcun relatore che avesse la preparazione necessaria per svolgerla?

  • http://www.youtube.com/watch?v=dNMRYBYNYZM ferrarese
  • mimmo

    Bella giornata, con interventi inconsueti , un Bassani inedito e finalmente posizioni e opinioni diverse a confronto. Che Ferrara si stia svegliando?

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi