mar 19 Giu 2012 - 8349 visite
Stampa

Nuovo polo della calzatura di lusso

Il gruppo Luis Vuitton produrrà a Ferrara il marchio più prestigioso: Manifatture Berluti

Ferrara diventa sede produttiva di uno dei marchi più prestigiosi a livello mondiale: il gruppo Luis Vuitton – Lvmh –  ha infatti voluto aprire un proprio calzaturificio a Gaibanella, da dove produrrà scarpe da uomo marca Berluti, il top della qualità artigiana. Il progetto è stato presentato oggi a palazzo Municipale, con grande soddisfazione da parte di tutti i rappresentanti delle amministrazioni locali. Il sindaco Tiziano Tagliani ha voluto innanzitutto felicitarsi perché l’investimento, formalizzato a ridosso del sisma, diventa in virtù di questo un “importante segnale positivo per l’intera provincia ferrarese”. Ha poi sottolineato la peculiarità della strada che l’impresa intende percorrere: “una parte preponderante del lavoro all’interno dello stabilimento verrà svolto manualmente, recuperando gli antichi saperi dei calzolai e valorizzando la tradizione del territorio nel trattamento del pellame”.

La trasmissione di conoscenze e capacità diventerà un nodo fondamentale: per questo Regione e Provincia hanno già iniziato ad adoperarsi per attivare corsi specializzati, e per preselezionare il personale. “L’azienda assumerà diverse centinaia di persone” ha precisato la presidente della Provincia Marcella Zappaterra, spiegando come sua timeline prevede l’avvio dell’attività entro la fine del 2013, e l’assunzione di almeno il 90% dell’organico effettivo a partire dal 2014. Sono 216 gli impieghi ufficialmente richiesti – tra direzione, area creativa, produzione e amministrazione – ma l’intenzione del gruppo dovrebbe essere quella di espandersi. “In Italia possiamo avere la testa se formiamo le mani: la scuola è la più dimenticata e la più importante delle risorse”, ribadisce l’assessore regionale alla formazione Patrizio Bianchi, in relazione alle ingenti ricadute occupazionali che si avranno nel medio e lungo periodo. Si colloca su questa linea l’Accademie du Savoir-Faire, che verrà realizzata interna al polo e si costituirà come un centro di formazione strutturato, una versione in scala ridotta del ciclo produttivo.

Sipro, l’agenzia per lo sviluppo di Ferrara, ha lavorato come mediatrice mettendo d’accordo le esigenze imprenditoriali, le necessarie burocrazie istituzionali e le richieste dei privati che hanno venduto, a prezzo di mercato, i terreni dove costruire. “La scelta di edificare nella frazione di  Gaibanella non è casuale – ha spiegato Roberta Fusari, assessore comunale all’urbanistica -. Il gruppo ha vagliato dodici proposte: voleva una zona immersa nel verde, lontana dell’area industriale ma non troppo distante dalla città. L’edificio, la cui progettazione è in fase di realizzazione, sarà inserito e integrato perfettamente nel paesaggio rurale. L’impatto ambientale sarà ridotto, come pure il consumo energetico”.

Adesso si attende il rilascio della variante urbanistica e il permesso per costruire il primo lotto, che comprende circa 6600 metri quadri. Le trattative tra la società e Sipro – ha concluso Gianluca Vitarelli, presidente dell’agenzia – stabiliscono l’eventuale acquisto futuro di ulteriori sei ettari di superficie, nell’area limitrofa, per un secondo stabilimento.

Stampa
  • Bierre

    Che meraviglia!!

  • matteo

    Ancora fate costruire? Con tutto quello che si può recuperare?

  • sister act

    si potrebbero conoscere le coordinate di tale stabilimento ? grazie anticipatamente

  • Renzo

    Finalmente una buona notizia per la nostra città. Ci vuole del coraggio a criticarla, in tutti i modi.

  • 日本の

    per matteo : ma no ! saranno costruiti secondo il rigidissimo manuale ingegneristico 日本の.

  • umana stupidità

    Aveva la Zenit, Ferrara, e altre aziende importanti. Le hanno fatte scappare via o fallire!!! Dopo 40 anni, distrutti gli infami “padroni”, scoprono …l’acqua calda. Ecco perchè nonostante le grandi bellezze, artistiche ed archittetoniche, lasciateci da un passato remoto glorioso, faremo sempre fatica a crescere. Perchè le nostre teste pensanti hanno bisogno di 40 anni minimo per …carburare. Un esempio di attualità? L’Ermitage – un regalo eccezionale della Russia che vivrà solo finchè disporrà di fondi a fondo perduto. Non è riuscito finora a creare un solo posto di lavoro autofinanziato nè a promuovere un solo evento ferrarese in grado di attrarre il mondo turistico e ripagarsi.

  • Italien

    altri camion che passano per il “paese”??
    nooo bastaaaaaaaaaaaaaa

  • Savonarola

    Aspettate a cantare vittoria….. che come incontrano qualche sindacalista ferrarese gli passa subito la voglia e vanno altrove! (come è già successo…)

  • Seriamente!!!

    No no, calma, questa è per davvero un’eccellenza. Tanto di cappello. Che mito!!!

  • orchidea

    Questa è più di una buona notizia, la speranza è che non resti l’unica. Amministratori è il momento di cambiare mentalità ed agevolare insediamenti produttivi per dare lavoro; mai come in questo momento sono necessari per ridare speranza a quanti l’hanno perso ed a quanti lo cercano: il lavoro.
    Lavoro è dignità.

  • marcy

    matteo se un imprenditore vuoi costruirsi un’attività qual’è il problema?

  • thelma

    speriamo che sia vero,che si possa dare del lavoro ai nostri giovani ,ne anno tanto bisogno                A voi rappresentanti del comune ,fatte lavorare i nostri giovani basta con le chiacchere

  • http://www.michelamassari.it Davide

    Ciao, qualcuno sa dove è possibile portare C.V. per domanda di lavoro, presso questo nuovo stabilimento?
    In rete non ho trovato molto.

  • MARATONETA

    Finalmente una buona notizia, confido nella buona riuscita del progetto globale. Ferrara ha necessità di lavorare.

  • franc

    ottima notizia…ma spero che sia per “produzione reale” e non per attingere fondi destinati a zone depresse come quella ferrarese…e fare alla fine come le cavallette

  • giro

    la notizia sarebbe che chi  viene assunto lo venga perche’ se lo merita.E non come al bennet a Comacchio  e Brico  […]  Fantascienza ?Disinformazione?In realta siamo nelle provincia dei campanelli dove tutti vivono felici e contenti .  SE appartieni alle varie fedi politiche che contano.Auguri DAVIDE!

  • Viktor

    Buona notizia, sempre che anche questo progetto non faccia la fine dell’Estelux…

  • Andrea il comunista

    Questa e’ una pessima notizia, il padronato, invece di investire nell’ecologia e nei servizi agli extracomunitari ci propina una fabbrica di scarpe, con corollario di sfruttamento ed inquinamento. Spero che i sindacati lottino duramente perche’ questi padroni non vengano ad inquinare il nostro territorio oppure perche’ gli venga applicata una tassazione la piu alta possibile con cui comprare case da dare ai fratelli extracomunitari.

  • ilsiciliano

    @Davide ancora devono costruire e tu vuoi già mandare il curriculum….. mica costruiscono in una settimana!

  • matteo

    La zona scelta è quella in direzione di Cona così da fare una bella Ferrara ville.. in quella direzione. Se una volta esisteva la pianificazione per le costruzioni oggi se sei un imprenditore con dei soldi costruisci dove ti pare come ti pare tanto c’è la deroga a tutto.
    Come tutti i plastici o render che si dica di immobili industriali sia civili.. si guardi lo stacco netto tra realtà rappresentativa virtuale e messa in opera. Noterete belle differenze.
    La contestazione sta nel fatto che è necessario stoppare le costruzioni e pianificarle e avere un rapporto verde cemento di tutto rispetto che non c’è. Si può monetizzare..
    Ma tanto è un argomento che non interessa.

  • roberto baldisserotto

    Una  notizia  stupenda  ,  spero  che   il  Primo  cittadino  si attivi  per  garantire  il passaggio  di  una linea tram  , in modo  da  agevolare  chi  va al  lavoro ,  non solo per questo , ma sopratutto  per  dare  un segnale  da parte  dell’ente pubblico  nei confronti  dei privati  che vogliono  investire  a Ferrara  . In passato   il Comune ha negato  servizi di questo genere alle imprese private  con il risultato  che  han preferito  fare le valigie  , Tiziano  , trattale  coi  guanti  bianchi  queste imprese , mi raccomando  .   fa finta  che siano  hera.

  • roberto baldisserotto

    Questa  notizia  solleva  un tema importante ,  
    il Sindaco  di Ferrara  si  è chiesto  se  Sipro  sta  facendo  veramente  il suo  dovere  fino  in fondo ? Ma  che  Lui  come Primo  cittadino   , si  è  attivato  per  organizzare  il sorgere  di  aree produttive  altamente  specializzate?  
    Il  90%  del  lavoro  di  un Sindaco  è  quello  di  creare  tutti  i presupposti  per  facilitare  , coagulare , insediamenti  produttivi  nella propria città . Dozza  fa  scuola ,  e  non mi stanco  mai  di  citarlo   perchè   era  un Sindaco  Comunista  (cecché ne dica andrea il finto comunista)  che  ha  fatto  crescere  gli insediamenti  produttivi  a Bologna   dando  alla  città  di Bologna   una  base permanente  e solida   di  lavoro  e opportunità  per tutti  i cittadini  . 

  • Eccome!!!

    Viktor, l’Estelux avrebbe lavorato silice. Altro che turbogas. E’ andata meglio così. Non se ne parla ma è andata meglio così.

  • Roberto B.

    Andrea il comunista, spero che il tuo commento sia ironico altrimenti vuol dire che stai male un bel pò. Saluti.

  • Roberto B.

    In una provincia affamata di lavoro c’è un imprenditore che vuole investire e leggo molti commenti contrari alla realizzazione della fabbrica!! Scusate ma a voi non farebbe comodo avere il lavoro vicino a casa? Io tutti i giorni faccio il pendolare Ferrara-Modena e mi sogno di lavorare vicino a casa!! Non vi va proprio mai bene niente!

  • Manfred

    @ Italien: tranquillo, nessun camion, per rispetto verso la popolazione tutte le merci in entrata ed in uscita dallo stabilimento transiteranno entro i confini della provincia solo su carretti spinti a mano o al massimo con le bici che tanto famosa hanno reso la città estense. O forse i fa la fabrica da n’ altra part che i fa prima, l’ impurtant l’ è ch’ in toca brisa l’ ipercoop e al festival d’ lunità, i ver argòi ad Frara.

  • tata

    Tratteranno le pelli? Dove prenderanno l’acqua?

  • ignazio

    Non fatele fare la fine della Zenit! e nemmeno la fine prima di cominciare dell’Estelux. Ne abbiamo viste troppe di fregature. Naturalmente io tifo per Vuitton e pure per Ferrara, ma…sol al bel védar al fa al bel crédar!

  • Vagabondo

    @Andrea il comunista: mi piacerebbe sapere a cosa servono i servizi agli extracomunitari …. soldi sprecati, soprattutto se poi vengono vissuti non come aiuti una tantum ma come diritto acquisito. A cosa serve aiutare se poi l’economia locale non consente di trovare un lavoro per automantenersi ed integrarsi?

    Ben vengano posti di lavoro per i ferraresi e … se resta posto (ma solo se resta posto)…. anche per gli altri.

  • Strano

    @giro:  beh, certo che se io fossi il direttore del personale del Bennet o del Brico ti denuncerei per diffamazione

  • palla

    @vagabondo:ma non capisci che Andreailcomunista scrive le cose solo per provocare.sarà un leghista.e cmq dalla tua risposta non mi stupisco che tu non l’abbia caito.

  • colla

    adesso mi raccomando:contratti part time da 20 ore semestrali.per dare un bel futuro ai giovani.

  • vittoria

    Salve, a che indirizzo posso mandare il mio cv??

  • pp

    non ho parole! con tutti gli stabilimenti vuoti e abbandonati si costruisce un nuovo polo mangiando altro verde in una delle aree piu’ verdi di ferrara??non è giusto,occorre fare un referendum

  • Pertico D’Avia

    @ Andrea il comunista, Nella pentola metteremo il “Capitale di Marx”

  • igor

    x Andrea il comunista : ma lo sai che siamo nel 2012 ? Sveglia, sono passate le lotte di classe anni 70 ! Sei rimasto l’unico illuso da un ideologia perdente !

  • Anna

    ciao, vorrei sapere dove posso mandare il mio cv. grazie

  • un raccomandato

    sono un dipendente di un azienda in liquidazione a cui era stato promesso il reimpiego di buona parte degli esuberi da parte di bricoman , con l’interessamento del sindaco . se l’egregio sig. @giro si riferisce a casi come questo per denunciare le assunzioni “politiche! anzichè quelle per merito lo voglio informare che in azienda avevamo 85 esuberi , che tutti abbiamo fatto il colloquio con brico e che ne sono stati assunti la bellezza di 5 , di cui 3 part time , e di cui 2 diquesti sono stati licenziati alla scadenza del primo contratto a tempo determinato. se per @giro questo è il frutto scandaloso delle raccomandazioni ,i lavoratori ne fanno volentieri a meno . e tanto per saperlo i dipendenti guadagnano per un part time 600 euro mensili lavorando quasi tutti i fine settimana . quindi persone con curriculum elevati si mettono a ridere !

  • no

    Andrea il comunista è chiaramente un post farlocco solo per mettere in cattiva luce i comunisti.
    Io sono comunista ma conosco bene l’azienda e mi pare una gran cosa possano produrre in italia e a Ferrara. Oggi sono vicini a via veneziani!

  • no

    scusate eh, ma è appena uscita una severa norma antisismica, ce li mettete voi i soldi in più che costa sistemare vecchi fabbricati rispetto alla costruzione del nuovo?

  • Italien

    ci stanno affamando talmente tanto di lavoro che siamo contenti quando ci tolgono l’acqua ma ci danno il pane.
    con tutte le fabbriche dismesse,togliere altro verde??????
    […]

  • Pp

    E’ ridicolo, con tutto lo spazio che c’è ,dalla zona industriale di sangiorgio,a quella di Ferrara nord,al villaggio artigianale,costruire un centro del genere contaminando la campagna verde […]

  • no

    pp sei tu che sei contaminato, volete il lavoro ma non volete le fabbriche, volete le fabbriche ma le volete dove fa comodo a voi, ma la finite? Poi ci lamentiamo che a Ferrara non c’è lavoro…magari sei un bel dipendente pubblico col tuo sedere in qualche sedia al fresco a tirare le 14.30 vero?

  • cittadina

    Meno male che ogni tanto la Sipro riesce a fare il suo lavoro! onore al merito ad essere riusciti a portare un gruppo così importante a Ferrara. Speriamo solo che non se lo facciano scappare mettendo di mezzo burocrazia inutile o facendo aprire lo stabilimento tra una ventina di anni, come e’ successo al nuovo ospedale, per altro li vicino!.

  • trote&paganelli

    Io sono andata sul sito Louis Vuitton e ho mandata una mail per poter ottenere informazioni in merito alla possibilita’ di candidarsi presso tale azienda.
    Se e quando dovessi ottenere dei ragguagli in merito mi impegno a postarli su questo blog.Polemiche a parte se davvero dovesse aprire una simile azienda in queste nostre zone messe alla disperazione dalla crisi e dal terremoto,sarebbe una splendida opportunita’ per ricominciare a crescere e per tornare a sperare…

  • franc

    Secondo il mio parere per investire qui c’è anche un impegno di assumere personale in mobilità
    di altre aziende…per me dei cv non se ne fanno nulla…  le liste sono già belle che pronte

  • trote&paganelli

    Si possono mandare i cv a:

    LVMH Italia-Direzione delle Risorse
    Umane Via Tommaso Grossi, 2
    20121 Milano.
    Oppure si possono visionare le offerte lavorative sul sito internet http://www.louisvuitton.com, nella sezione “Risorse umane”.

  • http://estense.con si

    Forse non sapete che già esiste a Ferrara,questa azienda e solo una fase di espansione e nuove assunzioni,con corsi di formazione,stage,ecc ecc .E’ una calzatura tutte artigianale di extra lusso.L’azienda molto seria.

  • thelma

    @Strano lei dove vive nel paese dei balocchi?

  • si

    perchè per avere lavoro (216 posti…) occorre cedere a questi ridicoli diktat ?perchè per una buona volta non si possono  fare le cose per bene,senza per forza invadere altro verde col cemento?con tutti gli stabilimenti vuoti,le aree da risanare e quant’altro ci si mette a costruire in una zona verde come gaibanella…e non sparate la solita solfa del “bisogna lavorare” che non centra nulla…

  • pp

    @no: sedere col posto sicuro?contaminato? ma sa ghentra??? 

  • gabrielus

    E’ una buona opportunità di lavoro è sviluppo.
    Occorre fornire tutti i servizi necessari perchè possa rivelarsi un buon affare anche per tutta la comunità.

  • Positivista

    Andrea il comunista, più che comunista è stalinista…

  • luchino

    Dubito che i ferraresi accetteranno lavori manuali dove è richiesta precisione estrema e professionalità acquisita pazientemente, dubito che seguiranno i corsi formativi necessari, pretenderanno solo posti in amministrazione, lamentandosi perchè anche lì sarà richiesta disponibilità negli orari e intelligenza, intelligenza.  

  • dudi

    E ‘ una grande opportunita’ che va’ colta in tutti i suoi aspetti. Il mondo del lusso non sente crisi anzi guardate in borsa il gruppo Tod’s , Ferragamo e tanti altri che portano incrementi a 2 cifre. E’ una garanzia nel tempo e non una meteora. Il gruppo Louis Vitton ha una solidita’ patrimoniale e finanziaria uniche. Quindi accellerare i tempi e’ d’obbligo .

  • XD

    Per tutti coloro che han richiesto un indirizzo al quale mandare il C.V lo possono trovare sul sito:
    http://www.ancionline.com/anci/soci.nsf/vassociatibyletter/A04BED5375D0DF2AC125753F0042B5A4?opendocument

    qui c’è num.di telefono e indirizzo e-mail al quale mandare il C.V
    Comunque è uno stabilimento che costruiranno a Gaibanella… i dipendenti di ferrara saranno trasferiti là assumendo poi altri nuovi dipendenti in seguito ad un vero e proprio percorso formativo… Non mi sembra proprio così male come idea… come mai molta gente critica questo? con tanta disoccupazione che grava oggi, non vedo il motivo di insultare chi vuole dare l’opportunità a qualcuno di trovare un posto di lavoro…

  • adriano de maria

     che grande soddisfazzione per un calzolaio sapere che esistera una cosa del genere un posto dove si puo imparare i ragazzi a fare le scarpe e che il nostro mestiere sia ancora aprezzato e no degradato come anno fatto finora perhce fare le scarpe non e solo un mestire e unarte e passione . io sarei troppo felice partecipare a qusto proggetto prche io sono nato nelle scarpe lo faccio da quando avevo 13 anni

  • Shoshannah

    Non linciate questa opportunita’. Finalmente viene fatto qualcosa di concreto che puo’ dare non solo ottime opportunita’ di lavoro sia a personale qualificato che non, a giovani (vedi stage pre e postuniversita’ o scuole superiori) ma anche a reimpiegare disoccupati “vittime” della crisi e dei suoi tagli. Io sono stagista e ho avuto la grande fortuna di ricevere l’offerta di continuare il mio stage a Dubai. Ora sono qui, perche’ all’estero le aziende hanno il tempo e i soldi per formarti (cosa non cosi’ scontata in Italia). Vivi come puoi, abbandoni il tuo paese quasi per costrizione..Non gradire un’iniziativa del genere non e’ “salutare” per la nostra economia e la nostra provincia. Come potremmo mai progredire se ci chiudiamo ogni tipo di porta? Questa e’ sicuramente un’occasione ottima per dire: posso tornare a casa mia! Stiamo ridiventando un paese di emigranti che scappano dalla miseria! Direi che e’ un argomento su cui e’ necessario soffermarsi.. Ferraresi open your mind, please!

  • Erica

    Vorrei sapere dove posso mandare il cv. grazie

  • stefania

    Ciao a tutti io sono una cassaintegrata della Bruno Magli , dove ho lavorato per 33 anni e dal novembre 2011 buttata via p0rprio come una scarpa vecchia,insieme a alttri 80 colleghi, io sarei molto contenta di sapere dove mandare il mio cv , per poter sperare ancora di lavorare nel mio settore che amavo molto, dove avevo fatto praticamente tutto, e per gli ultimi 20 anni capo reparto magazzino semilavorati ….. non vedo l’ora di avere nuove notizie ..un saluto a tutti e speriamo che veramente si creino questi posti di lavoro….

  • sara

    come si può fare a fare domanda di lavoro? c’è un sito, un indirizzo e-mail per mandare il curriculum? grazie.

  • gabriele

    buonasera ho visto che apre questo capannone per lavoro volevo sapere se si poteva mandare tramite email o fax un curriculum vitae e dove spedirlo grazie aspetto vostre notzie al più presto perchè sono a casa da lavorare e ho molto bisogno di trovare qualcosa vi ringrazio per la vostra considerazione

  • repman

    Vi posso assicurare che prenderano solo i raccomandati o ghi gli e simpatico/a a l’aspetto, mia compagna , che ha esperienza nel settore, ha gia fatto tre volte la domanda e tutt’ora niente di niente, purtroppo e triste ma nella nostra cara provincia si va avanti come 40 anni fa. L adomanda ovviamente l’ha fatta qui a Ferrara.

  • Gabriele

    Complimenti a tutto lo staff tecnico per aver realizzato questa stupenda realtà Se ci fossero altre aziende così allora si che potremmo uscire dalla crisi
    COMPLIMENTI !!!!!!!!!!!!!!!!!!!
    Tanti tanti Auguri per il prosegue della attività
    Gabriele