gio 12 Gen 2012 - 1955 visite
Stampa

Cona, tutte le accuse

Tra gli indagati eccellenti anche l’ex dg Baldi e Fiulvio Rossi

Otto pagine di fax per 17 capi di imputazione con 13 persone indagate a vario titolo per truffa aggravata, falso ideologico, omissione, abuso d’ufficio. La busta verde che sancisce ufficialmente la chiusura delle indagini sull’ospedale di Cona è sul tavolo degli avvocati delle difese.

La serie di 17 capi di imputazione si apre con l’abuso di ufficio a carico di Giuliano Mezzadri (ferrarese di 78 anni, progettisti di Prog.Este, concessionaria dell’appalto), Carlo Melchiorri (61 anni, ferrarese, direttore dei lavori), Giorgio Beccati (ferrarese di 60 anni, il Rup, responsabile unico del procedimento), Ruben Saetti (59 anni modenese, presidente del cda di Progeste) e i tre componenti della commissione di collaudo Andrea Benedetti (57enne residente a Bologna), Antonio Pellegrini (parmense di 51 anni) e Fulvio Rossi (55 anni, ingegnere capo del Comune di Ferrara).
Secondo la procura avrebbero omesso di controllare l’idoneità del calcestruzzo per le strutture di fondazione (pali e platee) e per le opere speciali (diaframmi), consentendo in questo modo all’impresa esecutrice di fornire calcestruzzo di tipo RCK25 anziché RCK30, previsto invece nel capitolato. Il primo tipo di materiale sarebbe composto da un minor quantitativo di cemento, tale da garantire comunque la resistenza della struttura, ma non la sua durabilità nel tempo, prevista in almeno 100 anni secondo la legge.
Per la consistenza del materiale deve rispondere invece di truffa aggravata Mario Colombini, 65 anni, amministratore delegato della Calcestruzzi S.p.A. (l’impresa che ha fornito le circa 1.300 tonnellate del calcestruzzo al Consorzio Cona), per aver fornito materiale diverso da quello previsto nel capitolato. Un escamotage per risparmiare circa 117mila euro.
Quel materiale doveva passare il vaglio di Melchiorri, che si vede indagato anche per omissione, per non avrebbe verificato adeguatamente la composizione del calcestruzzo.
Di truffa aggravata in concorso sono indagati anche Guglielmo Malvezzi (modenese di 50 anni, capo commessa per il Consorzio Cona), Nicola Fakes (veronese di 33 anni, responsabile del controllo di produzione) e Roberto Trabalzini (aretino di 51 anni, addetto alla contabilità lavori). Il primo avrebbe presentato all’azienda ospedaliero-universitaria istanza di compensazione per riconoscere i maggiori costi del materiale utilizzato nella costruzione dell’ospedale, avvallando in sostanza la richiesta da parte di ProgEste/Consorzio Cona. In questo modo i tre avrebbero indotto in errore l’azienda che, sulla base della documentazione prodotta, erogò nel febbraio 2011 oltre 2 milioni di euro a titolo di riconoscimento per maggiori costi.
Beccati è indagato anche di falso ideologico, per aver formato il verbale di validazione del progetto esecutivo attestando la conformità del progetto esecutivo alla normativa vigente, quando invece, secondo gli inquirenti, mancava totalmente il progetto architettonico.
Sempre Beccati deve rispondere di ulteriori capo di imputazione, insieme a Melchiorri, Marino Pinelli (modenese di 78 anni, responsabile amministrativo dell’azienda ospedaliera), Saetti e Riccardo Baldi (65 anni, l’ex direttore generale dell’azienda S. Anna). Si tratta sempre di abuso di ufficio, ma questa volta per le perizie di variante, redatte dal direttore dei lavori e approvate dal Rup, dal responsabile amministrativo e dal direttore generale.
Nel corso dei lavori vennero approvate infatti cinque perizie di variante che fecero lievitare i costi della struttura. I 137 milioni previsti inizialmente (97 a carico dell’azienda Sant’Anna e il resto a carico della concessionaria) aumentarono di 25 milioni di euro. Varianti che, secondo la procura, non potevano essere adottate, dal momento che si trattava di un appalto “chiavi in mano”, a prezzo prestabilito.
Ai tre “ferraresi” Beccati, Pinelli, Baldi è contestato anche il falso ideologico per un’altra perizia di variante, la numero 3, mai richiesta – come invece si sostiene nella documentazione – dal direttore dei lavori.
Viene poi l’omissione a carico di Melchiorri per non aver comunicato al Rup un importo di riserve tecniche superiore ai limiti di legge (oltre 68 milioni di euro). Di omissione, per non aver verificato l’ammissibilità di quelle riserve, è chiamato a rispondere anche Beccati.
Il capitolo sulle riserve tecniche prosegue con l’abuso di ufficio contestato a Beccati, Melchiorri e Saetti: quest’ultimo avrebbe proposto la somma di 3 milioni di euro, liquidata poi da Beccati a Prog.Este come accordo bonario in caso di iscrizione di riserve tecniche. Somma non dovuta, secondo la procura.
A Benedetti, uno dei tre componenti della commissione di collaudo, si contesta anche un “conflitto di interessi”: il professionista avrebbe assunto da Cmr, impresa esecutrice dei lavori di Cona, incarichi affidati a una società di cui è socio di minoranza. Di questa incompatibilità sarebbero stati a conoscenza Beccati, Melchiorri, Rossi e Pinelli. Per loro l’accusa è di omissione per non aver segnalato la situazione al direttore generale.

Stampa
  • http://deleted marmotta

    Sindaco?Marcella ?andate a casa ,,,,,,,,,,,,,,,,,,, cosa vi raccontavano?che i prezzi aumentavano di qulche millioncino perchè ogni tanto offrivano la colazione agli operai???????????????????????????????

  • stefano t.

    bingooooooooooo

  • nutria incipriata

    Not a word more ! http://www.youtube.com/watch?v=9IcM44V88jg ciao ciao

  • Fabio B.

    Vorremmo le foto di questi signori, in modo da riconoscerli in giro quando passeggiano tranquillamente in piazza, con i nostri soldi nel borsello, grazie.

  • gabrielus

    In primis,i tre “ferraresi” Beccati, Pinelli, Baldi: =omne trinum est perfectum!
    Ancora Beccati+ “oves et boves” Melchiorri e Saetti ovvero:”omnia munda mundis”.
    In secundis, i tre componenti della commissione di collaudo Andrea Benedetti , Antonio Pellegrini e Fulvio Rossi “faber est suae quisque fortunae”.
    Infine il non plus ultra Mario Colombini & Melius abundare quam deficere ovvero Guglielmo Malvezzi, ci ricorda (se il tutto viene confermato) la vexata quaestio degli […]tra amministratori ed i loro amici, storia triste ed infinita di questo Paese.

  • Ulderico

    … chi restituirà ai ferraresi le centinaia di milioni di euro sperperati?
    Chi fermerà l’inutile trasloco? Chi pagerà a Prog.Este i 3 milioni,6 mensili di affitto del nuovo Ospedale?
    Queste e tante altre domande attendono risposte che forse nessuno darà. Purtroppo prepariamoci a soffrire, perchè quello che viene chiamato nuovo ospedale è sicuramente un luogo di sofferenza per molti ed un luogo di arricchimento per pochi altri. Partendo da Soffritti e continuando con Sateriale e cosi via, sappiamo chi ringraziare per questo aborto politico-terapeutico.

  • Progetto Per Fare Soldi

    Sssssssilenzio il guru e i suoi fratelli stanno ” pensando “. Si fa per dire. Oh tutti zitti è !

  • http://argenta Pollo40

    ma i referenti politici ed i loro portaborse e voti dove sono !!!!!!! forse a Cortina ???

  • My Al

    Ma va? Davvero ci sono degli inquisiti? Ma che stupore… IL VERO STUPORE E’ CHE CI SIA VOLUTO TUTTO QUESTO TEMPO E I BUOI ORMAI STANNO USCENDO DALLA STALLA!!!

  • Banda Bassotti

    Leggere certi commenti  di  fratelli pensanti……….mi ricordano questi guru……
    http://www.youtube.com/watch?v=SOUW3LsaHrI

  • giova

    Evvia, lasciate fare ai difensori, gli imputati [indagati, ndr] sono tutti agnellini raccolti qua e là per l’ Italia, non consapevoli della situazione idro-geologica etc quindi come si poteva aspettare da loro che fossero più vigili, attenti, sospettosi… solo a Ferrara si combinano por….e superiori ad ogni fantasia ed aspettativa, quindi tutti innocenti per il prox. Natale.

  • Deluso

    L’operazione Cona è stata gestita politicamente da Errani, Bertelli, Montanari, Sateriale, Tagliani. Questi sono i risultati. La domanda è: il Pd, là dove governa, è in grado di amministrare i progetti nell’interesse della collettività o no? si possono spendere 500 milioni in 21 anni, senza portare a casa un risultato decente? Questa classe politica è quella che serve per tirare fuori dalle secche il nostro territorio o sarebbe meglio cambiarla? 

  • http://deleted marmotta

    Oggi viene presentata l interpellanza idv per il caso legionella al sant anna mi auguro che data la SIYUAZIONE e il tema così delicato la presidente assuma un tono nn suo cioè nn siae sprezzante ricordandole che a bologna prima parma dopo per situazioni forse meno gravi se ne sono andati aCASA tutti, SE lei e il signor sindaco vogliono andare possono anche fare le valige,

  • dinamitebla

    @ Deluso: domanda retorica… risposta obbligata !

  • Bruto

    Il Comune doveva mandare il gatto e la volpe PDinatori ufficiali  a controllare il lavoro dei suoi Dirigenti che oltre a percepire lauti stipendi si beccano pure laute parcelle essendo stati nominati dal Sindaco in commissioni che dovrebbero tutelare il bene pubblico. Evidentemente i segugi PDnatori è meglio impiegarli in beceri dossieraggi  per tentare di far fuori avversari politici che hanno il coraggio di esporsi didi denunciare le  nefandezze perpetrate nella gestione della cosa pubblica.

  • Paola

    Non mi pare vi siano politici ed amministratori tra gli accusati. Nonostante ciò i commentatori s’accaniscono – addirittura chiedendo le dimissioni – sui vertici di Regione, Provincia e Comune. Alla faccia della strumentalizzazione più becera. Si dimetta l’ing. Tavolazzi e stiano zitti i soliti menagramo: a Ferrara c’è bisogno d’un nuovo ospedale e non di quel vecchio catorcio del Sant’Anna. Poi, se qualcuno degli accusati sarà condannato è giustissimo che paghi.

  • Lupo di mare

    Ah! Volevo condividere col sig. Fabio che sarebbe una cosa da farsi , sai che soddisfazione  …….che belllll

  • Achille Toscani

    non potevo rimanere emarginato, voglio essere alla moda: anche io ho qualcosa di gonfiato… sì, mi si sono gonfiati i maroni.

  • il vecchio

    Un amico, ingegnere civile, mi diceva che “giocando” con lo spessore in più o in meno negli strati diversi di materiali di sottofondo di strade e piazzali, data l’ampiezza di quei manufatti, si possono risparmiare molti soldi nelle forniture di materiali (esempio sostituzione di una parte dello “stabilizzato” con terra) poi regolarmente contabilizzate a capitolato, con scarsissima possibilità che l’utente finale se ne accorga se non molto tempo dopo, quando i lavori di sistemazioni e rifacimento saranno visti come necessità a se stanti.
    Un dettaglio, questo, per gli ettari di Cona, che immagino NON sia stato esaminato dai magistrati già ampiamente impegnati sul fronte dei fabbricati.
    E che dire dell’agibilità che va concessa quando il risparmio energetico è allo stato attuale della tecnica? L’agibilità rilasciata a fine 2011 per Cona sarà conforme, al massimo, allo stato della tecnica dei primi anni 2000, non di oggi!
    Eppure è proibito farlo!

  • Arch. Lanfranco Viola

    @ Paola: ricordo un vecchio proverbio :” IL PESCE PUZZA DALLA TESTA!” e ciò significa che la responsabilità “politica” non penale e/o civile, è SEMPRE in capo a chi Comanda o dovrebbe farlo,perchè viene retribuito ( troppo?) per questo.Ci sarà qualcuno che porta la responsabilità “politica” di aver sperperarato o lasciato sperperare ,per omesso controllo,centinania di milioni di €uro ? O no? Visto l’attività della Magistratura di cui si parla ? E Lei in forma anonima, prende le difese di “costoro” assolvendoli ,si direbbe ,PER PARTITO PRESO in quanto unti dal Signore? Pardon, dal consenso elettorale ?E chiama tutto ciò “strumentazione più becera ?” Comportandosi così fa torto all’intelligenza dei lettori.E poi per dimostrare, secondo lei e sempre PER PARTITO PRESO, che tutti sono uguali richiede le dimissioni diTavolazzi immagino per il delitto di Lesa Maestà,non per la storia di un permesso ZTL ANCORA TUTTA DA DIMOSTRARE,di cui la magistrura non si occuperà mai,mi creda

  • Belaroba

    Ma che fine ha fatto la storia dei gettoni da flipper? Ho letto in giro che il fustigatore sembra sia arrivato molto tardi, prima di lui vi hanno rinunciato alcuni suoi nemici acerrimi. E c’è molta nebbia sulla questione della residenza. Come mai non se ne parla? Lo dico qui perchè immagino ci siano molti estimatori e ” denunciatori “, chiaro no?

  • il vecchio

    Ha le idee chiare la Paola!
    Politici e amministratori (quelli ferreraresi in particolare) di solito sono capaci di allacciare le scarpe solo dopo essersele tolte e messe sulla tavola. […] Uno dei motivi per cui il S. Anna è diventato un catorcio è dovuto (oltre alla decisione di chi comanda a Bologna di chiuderlo) al fatto che la qualità dei politici e amministratori degli ultimi 25 è velcrodipendente nelle calzature. E vuole che l’ing. Tavolazzi dia le dimissioni? Proprio uno di quei rarissimi capaci di muoversi in cantiere, capirci qualcosa, e dare anche una mano se serve?
    Ha mai provato a fare la calza, Paola?

  • Biancaneve

    Gentile Paola ci si accanisce contro i Suoi protetti perchè quando si spende denaro altrui le responsabilità sono maggiori se fossero così limpidi come Lei vuole farci credere sarebbero stati i primi a indagare su ritardi e rincari, rendicontando ai cittadini contribuenti, non so se Le è chiaro ma lì ci sono i nostri soldi e i suoi voti

  • Carlo Bertelli

    Cosa centrano i politici? Poverini niente, hanno solo nominto loro i funzionari. Sono lavori pubblici o no? La sola parola pubblico dovrebbe chiarire le idee di chi sono i responsabili che fanno finta di niente con il classico “io non c’ero e se c’ero dormivo. A ferrara non ci sarebbe stato bisogno di un nuovo Ospedale che i cittadini ferraresi non volevano (raccolte migliaia di firme in pochi giorni prima dell’inizio dei lavori) I Direttori generali delle Aziende sanitarie sono nomunti dal Presidente della Regione. I responsabili della Politica (mamma mia che poralaccia) Sanitaria territoriale sono il presidente della provincia ed i Sindaci e mi venite a dire cosa c’entrano i politici locali? In quanto a miopia i ferraresi sono sicuramente dei campioni. Io gli attuali personaggi non li voluti e non li ho votati, ma perchè continuano a votare sempre quelli e poi si lamentano? Bisognava pensarci prima. Tutti a casa e avanti un altro finchè non si trova il politico veramente capace.

  • Belaroba

    @ Paola Non ne hai certo bisogno di difensori, ma voglio solo dirti che qui lo sport che va per la maggiore è quello dell’accarezzamento dell’ego. Non vanno oltre.

  • Enrico

    Belaroba  che la sa lunga, ci dovrebbe  spiegare se quei consiglieri comunali,  Dirigenti e non, che hanno rinunciato ai gettoni, hanno  pure rinunciato  allo stipendio pagato dalle loro aziende pubbliche anche quando non stanno espletando le mansioni per cui sono stati assunti, sempre soldi di pantalone  sono…. altrimenti si raccontano sempre le cose a metà…

  • http://deleted marmotta

    +signora paola i costruttori parlavano cn lei del costo e dei materiali usati per il nuovo ospedale?mah ””””””””””””’serve in assoluto il nuovo ospedale anche perchè l altro è a pezzi ””””””””ma nn saranno questi politici a darcelo anzi se continua così forse quando ferrara avrà il nuovo ospedale loro nn saranno più politici ,,,,,,,,,,ancora c si accanisce per un pass in ztl ?ma io son quarant anni che ci abito e nn cè l ho nn si muore mica sa ?tra il pass e cona ci sono solo VENTICINQUEMILIONI DI EURO DI DIFFERENZA salve

  • Banda Bassotti

    Quanta belaroba………….. la testa va tenuta fuori dalla sabbia, non è mai troppo tardi……..
    http://www.youtube.com/watch?v=IAm_lBhRJ6U

  • http://deleted marmotta

    il pass o la residenza era riferito al signor beleroba

  • Belaroba

    Riferire prego, no perditempo grazie.

  • Matteo B.

    @Paola
    Ha ragione a dire che serve un nuovo ospedale.
    Dimentica il fatto che lo stiamo aspettando da 21 anni.
    Da questo tempo dite solo la stessa cosa, il S.Anna fa schifo (chissà perché eh!?) e abbiamo bisogno di un nuovo polo. Ma alle parole devono seguire i fatti e i fatti quali sono?
    “non è colpa nostra”
    Ecco i fatti. Che bella politica squallida, le faccio i complimenti.

  • Roberto Zambelli

    Paola, come sta?
    Sta bene?
    Sa perché lo chiedo?
    Per risolvere l’arcano le do due chiodi e, che lo desideri o no, le faccio pure le corna!

  • Enrico

    Allora Belaroba ci spiega perché un Dirigente pubblico quando si trova nel ruolo di consigliere comunale continua a percepire lo stesso stipendio pur non fecente funzioni in quel momento? Perché un lavoratore autonomo nella stessa funzione di consigliere non percepisce un euro? Solo i dipendenti pubblici o privati possono fare politica senza rimetterci un cents.? Questa è sostanza che rivendica delle  risposte, i perditempo sono chi elude il merito, riferisca prego.
    p.s Le questioni e da lei sollevate sono state dibattute fino alla nausea proprio su questo sito, lei dov’era?

  • gabrielus

    Chiunque ascolta queste mie parole e non le mette in pratica, è simile a un uomo stolto che ha costruito “l’ospedale di Cona con la” sabbia. Cadde la pioggia, strariparono i fiumi, soffiarono i venti e si abbatterono su quella casa, ed essa cadde, e la sua rovina fu grande. (Vangelo secondo Matteo 7,21.24-29).
    Chi può ancora difendere tale operato?
    Per quelli che ci provano “Adducere inconveniens nonest solvere argumentum.”

  • Matteo B.

    @Paola
    Forse è a causa di questo comportamento se poi perde le amministrative in quel modo….

  • Belaroba

    No caro seguace, si è discusso solo a senso unico, troppo comodo finirla così. Trasparenza grazie e realtà dei fatti, per una volta si può? Macchina del fango? Ricordi? No perditempo prego, ultima chiamata.

  • Roberto B.

    Non vedo l’ora che l’ospedale di Cona apra i battenti. In questo ultimo mese, aimè, ho avuto bisogno dell’ospedale e devo dire che il Sant’Anna è messo molto peggio dei malati, struttura fatiscente e ruggine nei bagni che da sempre l’impressione di scarsa pulizia.

  • Enrico

    Prendo atto che c’è un  sherpa di Palazzo che pur di non rispondere continua a  gracchiare come un disco rotto.

  • bin ladar 2.0

    Referendum:le loro foto in piazza municipale,fisse ed ingrandite.Qualche partito che si sveglia e ha il coraggio di farlo, c’è?Sindaco,dallo scalone potrà ammirarle ogni mattina.Noi è da vent’ anni che lo ammiriamo.Chiuso.

  • Roberto B.

    Vedo tanti pollici rossi al mio commento ( siamo in democrazie ci sta ); ma voi al Sant’Anna ci siete stati?? Avete visto in che condizioni si trova? FORZA CONA apri presto!!

  • Pingback: Cona, uno degli indagati presto in procura | estense.com Ferrara()

  • Pingback: Cona, la procura chiede il rinvio a giudizio | estense.com Ferrara()

  • http://www.sh-gszc.com/plus/guestbook.php scoprire Anonimo Su ask

    Just wish to say your article is as amazing. The clarity
    on your submit is simply great and i can assume you’re knowledgeable in this subject.
    Fine along with your permission let me to seize your feed to stay updated with coming near near post.

    Thanks a million and please carry on the rewarding work.

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi