Gio 3 Giu 2021 - 355 visite
Stampa

Sana 2021: appuntamento nei padiglioni fieristici di Bologna dal 9 al 12 settembre

La prossima edizione del Salone comprende diverse interessanti novità per gli operatori di un settore che ha dimostrato la sua centralità e la sua vocazione all’export

La 33esima edizione di Sana, il Salone Internazionale del Biologico e del Naturale, è in programma dal 9 al 12 settembre nei padiglioni fieristici di Bologna. Il programma comprende anche nuove iniziative in grado di sottolineare l’importanza e la centralità della manifestazione per l’intera filiera, che esce rafforzata da un anno che ha messo a dura prova l’economia mondiale.

In chiave di sostenibilità economica, ambientale e sociale, nell’ultimo anno il ruolo del biologico si è manifestato con ancora maggior forza, dimostrando solidità e ampie possibilità di crescita, determinate da un mercato estremamente ricettivo verso i prodotti bio e da una sempre più marcata attenzione internazionale verso il Bio Made in Italy.

Nel 2020 in Italia il Bio ha registrato un valore delle vendite pari a 4.358 milioni di euro. Decisamente positivo anche il posizionamento in termini di export: l’Italia nel 2020 si è collocata al top nella graduatoria per Bio esportato, al secondo posto alle spalle degli USA e davanti ai competitor europei in graduatoria (Spagna e Francia, rispettivamente in terza e quinta posizione) e alla Cina sul quarto scalino.

In questo contesto, la partecipazione alle Fiere internazionali dedicate al Biologico, è considerata dalle imprese bio il primo strumento di promozione verso i mercati esteri e Sana, per il consolidato know-how e per le iniziative messe in atto a livello Istituzionale con ICE-ITA e con le principali piattaforme digitali è, senza dubbi, la piattaforma ideale per sviluppare business sui mercati esteri.

Inoltre BolognaFiere e Sana hanno mantenuto attivo il dialogo con la business community del bio, promuovendo nuove iniziative per le imprese e gli operatori del settore. Ne è esempio l’accordo fra BolognaFiere e Alibaba.com che ha messo in sinergia le piattaforme fieristiche di BolognaFiere (in particolare di Sana) con quella del leader mondiale del commercio online B2B, in cui operano quotidianamente oltre 26 milioni di buyer, attivi in 190 Paesi del mondo.

Rivoluzione Bio aprirà Sana 2021

La prossima edizione del Salone si aprirà con Rivoluzione Bio, iniziativa giunta alla terza edizione e promossa da BolognaFiere, in collaborazione con FederBio/Assobio e con la Segreteria organizzativa di Nomisma. L’evento è un momento di confronto tra istituzioni, player della filiera ed esperti del settore, su temi di primaria rilevanza e attualità che saranno ancora più centrali nell’esperienza post pandemia. Come di consueto nell’ambito di Rivoluzione Bio sarà presentato l’Osservatorio Sana 2021, l’indagine che mette in evidenza i numeri chiave della filiera biologica, dalla produzione alle dimensioni del mercato. L’Osservatorio, anche in questa edizione, è promosso da BolognaFiere e curato da Nomisma, con il patrocinio di FederBio e AssoBio e il sostegno di ICE.

Sana 2021: sei le aree tematiche con tante novità

Il progetto espositivo di Sana 2021 prevede sei aree tematiche: Food, Care&Beauty, Green Lifestyle, Sana Tech, Sana Tea e Free From Hub. Fra le novità 2021, il nuovo Salone tematico Sana Tech (Rassegna internazionale della filiera produttiva del biologico e del naturale): di fatto una fiera nella fiera che rappresenta una vetrina per i produttori di sementi, semilavorati, materie prime, attrezzature, ingredienti e tecnologie al servizio del biologico. Un’iniziativa innovativa, con una visione globale su tutto il processo produttivo del biologico che, ogni anno, svilupperà focus dedicati a grandi aree tematiche che spazieranno dalla cosmesi naturale e biologica all’agricoltura, dalla zootecnica agli ingredienti. Sana Tech sarà anche un’importante occasione di visibilità per un settore in cui l’Italia ricopre un ruolo da protagonista a livello internazionale per lo straordinario know-how acquisito dai produttori nazionali e dalla ricerca nella produzione biologica, secondo metodiche garantite e certificate.

La seconda novità è Sana Tea, un inedito sguardo verso prodotti – tè e tisane – che vedono costantemente in crescita il numero di raffinati appassionati, amanti di bevande salutiste (sempre più presenti nelle nostre giornate) ma, anche, di prodotti con principi attivi che trovano largo utilizzo per il benessere della persona. Sana Tea analizzerà orientamento, novità e benefici legati alle bevande da infusione.

Accanto a queste new entry le ormai tradizionali aree dedicate a Food (un’ampia panoramica della filiera agroalimentare, estesa ai nuovi trend di mercato, alle innovazioni e alla ricerca), Care&Beauty (in cui esporranno le aziende produttrici di cosmetici, prodotti per la cura del corpo naturale e bio, integratori ed erbe officinali), Green Lifestyle (dedicata ai consumatori alla ricerca di prodotti per uno stile di vita ecologico, sano e responsabile) e Free From Hub, una vetrina dedicata ai prodotti free from e rich-in che sono quei prodotti che in etichetta dichiarano di essere privi o ricchi di particolari componenti, che rispondono a una crescente tendenza nei consumi.

Infine, si ripropone anche nel 2021 “La Via delle Erbe”, il percorso dedicato alla conoscenza del magico mondo delle piante. L’iniziativa – organizzata in collaborazione con Siste (Società Italiana di Scienze Applicate alle Piante Officinali e ai Prodotti per la Salute) – prevede anche un focus di approfondimento su alcune tra le specie vegetali che sono in grado di coinvolgere con forza i nostri sensi, contribuendo nel contempo, a ottimizzare lo stato di benessere. Piante che dalla cucina all’alta profumeria, rappresentano gli ingredienti preziosi e insostituibili di quel piacere dei sensi e della cura del sé che nel mondo vegetale trovano la principale fonte di approvvigionamento.

Ulteriori info: www.sana.it. La manifestazione è organizzata da BolognaFiere in collaborazione con FederBio/Assobio e con il supporto ITA, Italian Trade Agency per le azioni di internazionalizzazione.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 17 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa