Dom 24 Mag 2020 - 2210 visite
Stampa

In piazza Ariosta la ‘movida responsabile’. Lodi: “Se funziona, l’ordinanza durerà poco”

I locali avviano un servizio di vigilanza. Il vicesindaco e Fornasini: “Non vogliamo essere repressivi, ma serve l’aiuto di tutti”

Un’alleanza tra le attività commerciali per consentire una ‘ripresa responsabile’ della movida e dei momenti di relax tra i ferraresi. È questa l’idea lanciata dai principali locali che si affacciano su piazza Ariostea (Bar Jolly, Bar Ariosto e Bar Ludovico), che per supportare i controlli e l’ordine pubblico nella ‘Fase 2’ dell’emergenza Coronavirus hanno dato il via a un servizio di vigilanza privata che vigilerà sul rispetto delle norme nelle distese dei locali.

Una decisione supportata dalla pubblica amministrazione, con il vicesindaco Nicola Lodi e l’assessore al commercio Matteo Fornasini ospiti della presentazione, e scaturita per certi versi anche dalle polemiche social dell’ultimo weekend, sull’affollamento che si era venuto a creare in piazza Ariostea dopo la sua riapertura al pubblico. Polemiche che tuttavia – è bene ricordare – non riguardavano le distese dei locali ma la parte pubblica della piazza.

Un problema che in ogni caso i locali di piazza Ariostea puntano a prevenire, avviando un servizio di vigilanza con l’agenzia ferrarese Securfox: “In un momento come questo, in cui bisogna cercare di darsi una mano a vicenda – spiegano i titolari delle attività -, le attività economiche possono aiutare gli enti pubblici a far rispettare le buone norme”. La sorveglianza, afferma Matteo Benea di Securfox, punterà soprattutto a spiegare ai clienti dei bar le loro eventuali infrazioni, e sarà supportata dalle forze dell’ordine per ogni evenienza.

L’auspicio del Comune è che l’esempio delle attività di piazza Ariostea venga seguito anche da altre attività che si affacciano sugli spazi pubblici, come in centro storico e nei parchi, e che la situazione consenta una revoca in tempi rapidi dell’ordinanza che impone la mascherina negli spazi aperti. “L’ordinanza è contingibile e urgente – afferma Lodi – e se le nostre iniziative e quelle dei privati funzionano non durerà molto e potremo iniziare a togliere le mascherine. L’idea di queste attività va nella direzione giusta. Non vogliamo fare azioni repressive, ma la polizia locale in questo momento non può controllare il 100% della città e serve l’aiuto di tutti”.

Anche Fornasini non nasconde la speranza che l’iniziativa di piazza Ariostea venga replicata da altre attività, anche in vista delle nuove concessioni di spazi pubblici, che hanno preso il via per consentire anche ai locali oggi più penalizzati di affacciarsi su un’area all’aperto. “È un esempio di movida intelligente e in questi giorni stiamo discutendo anche con i titolari di altri locali, come quelli di via Carlo Mayr e piazza Verdi, di iniziative comuni. Abbiamo già ricevuto oltre 100 richieste di ampliamento attraverso i moduli online e lunedì mattina è lunedì mattina ne dobbiamo discutere. L’idea è quella di usare i parchi e le piazze pubbliche per creare nuove possibilità all’aperto”.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi