Mer 23 Ott 2019 - 1319 visite
Stampa

Apre la prima scuola di cinema intitolata a Florestano Vancini

Corso triennale di regia, sceneggiatura e recitazione a Grisù. Muroni: "Così non facciamo scappare giovani attori e cineasti". Fabbri: "Patrimonio della città"

Ferrara città del cinema? Il sogno di Stefano Muroni diventa sempre più realtà. L’attore tresigallese dopo aver aperto il Cpa-Centro Preformazione Attoriale e la società di produzione cinematografica Controluce, inaugura la Scuola d’Arte Cinematografica intitolata a Florestano Vancini.

È la prima scuola di cinema in regione e conta già 31 giovani allievi provenienti da Emilia Romagna, Veneto, Toscana, Puglia e Sardegna per studiare regia, sceneggiatura e recitazione.

Una “fabbrica dei sogni per imparare tutti i segreti della settima arte”, come la definisce l’assessore alla Cultura Marco Gulinelli, che trova sede a Factory Grisù che ospita le lezioni da ottobre a giugno per tre anni di studio.

“È una giornata storica per la nostra città  – commenta Muroni -: aprire questa scuola è un dovere che sentivo da tempo per non far scappare i futuri attori e cineasti, come ho dovuto fare io che a 18 anni ho dovuto lasciare Ferrara e trasferirmi a Roma perché nel nord Italia non c’erano centri che unissero formazione e professione come fa la scuola Vancini, ultimo tassello di una filiera creativa che conta anche la Tenda Summer School”.

A scommettere su questo progetto il direttore artistico Alessio Di Clemente – che lo inquadra come la “visione giusta che fornisce strumenti concreti per realizzare i sogni, come le specifiche per procurarsi fondi e arrivare alla produzione” – e il sindaco Alan Fabbri che premia “l’operato di un giovane concittadino che ha sempre creduto nel suo progetto diventato patrimonio di tutti”.

Un “esempio virtuoso” che stimola nuove idee come il “progetto cinema” per raggruppare tutte le associazioni che si occupano di cinema e la proposta di aprire un “centro di documentazione” sempre intitolato al regista e sceneggiatore ferrarese Vancini. Intanto mercoledì 30 ottobre, alle 16.30 a Grisù, verrà inaugurata la neonata scuola alla presenza dell’amministrazione, degli studenti e dei 25 docenti.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi