Mar 19 Feb 2019 - 2228 visite
Stampa

Saldo dei saldi: un fine settimana di ‘sbaracco’ alla ferrarese per rilanciare il commercio

Il prossimo fine settimana (22-23 febbraio) sconti straordinari in centro storico per le 78 attività che hanno aderito all'iniziativa Ascom

Un fine settimana di ‘saldo dei saldi’ per dare una spinta in più al commercio ferrarese e contrastare la sempre più invasiva concorrenza del commercio online, puntando anche sulla professionalità e il contatto umano che danno il vero valore aggiunto all’imprenditoria locale. È questa l’iniziativa lanciata da Ascom – Confcommercio Ferrara, che per il prossimo weekend (22-23 febbraio) ha raccolto l’adesione di 78 attività del centro storico estense per due giornate che puntano a inaugurare una nuova tradizione per i saldi ferraresi.

Un’idea che, come premette il presidente provinciale di Ascom Giulio Felloni, deriva dall’usanza dello ‘sbaracco’ già presente a Cento e in tante città italiane, ovvero la tradizione di chiudere il periodo dei saldi natalizi con un fine settimana di ‘supersconti’ che consentono ai negozianti di liberarsi delle riserve di magazzino e alla clientela di prendere al volo le occasioni che si presentano. “C’è chi lo chiama ‘sbaracco’ o in altro modo – spiega Felloni -, ma noi abbiamo optato per un nome diverso. Anche se di sicuro non basteranno due giorni a cambiare volto alla città, vogliamo dare un senso di spensieratezza allo shopping, sia per i clienti che per i commercianti, e anche se sappiamo che in questi anni le vendite dei saldi sono un po’ rallentate, riteniamo che questa iniziativa possa aiutare le imprese a recuperare un po’ di terreno”.

Grazie a un permesso del Comune, le attività che aderiranno all’iniziativa potranno montare per l’occasione anche un banchetto all’esterno del negozio per mettere in esposizione le merci e favorire il contatto con la clientela. “E oltre ai negozi – spiega Felloni -, hanno aderito anche alcuni bar e ristoranti che sabato e domenica offriranno una serie di sconti, per favorire la giornata di shopping”. Per Ascom l’iniziativa è una sorta di ‘sperimentazione’, i cui risultati verranno valutati per ottimizzare le strategie commerciali: “Ci auguriamo un centro storico vitale e pieno di gente – afferma Felloni -. Per Ferrara è un’occasione unica e vedremo che risultati avrà”.

Per sostenere l’idea è presente alla presentazione ance l’assessore al commercio Roberto Serra, che oltre a ringraziare “l’associazione e tutti i commercianti” ha sottolineato che “questa è una di quella azioni che può contribuire a migliorare la città. La sua peculiarità è che dà la possibilità ai commercianti di porre anche esternamente la merce in vendita, che dà un valore aggiunto al commercio perchè diventa anche un momento di socializzazione. I commercianti possono far sì che per un fine settimana il centro storico si ponga in una prospettiva diversa dal solito”.

Il direttore generale di Ascom – Confcommercio, Davide Urban, si sofferma anche sui punti di forza del commercio locale a confronto con il sempre più ingombrante commercio online: “Ci auguriamo di riportare le persone a fare shopping ‘fisico’ e non digitale, abbandonando ogni device tecnologico e andando a parlare coi negozianti per capire quali sono gli acquisti di qualità. Crediamo fermamente nel commercio tradizionale e anche attraverso una serie di analisi condotte con Unicredit abbiamo avuto conferma che anche tra dieci anni la maggior parte degli acquisti verrà fatto ancora in forma ‘fisica’. Il cliente punta anche ad avere una bella esperienza durante lo shopping, ad avere un contatto coi commercianti e i produttori: questo valore aggiunto non verrà mai a mancare e sta tornado a essere importante anche per la clientela”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi