lun 19 Nov 2018 - 5213 visite
Stampa

Le stelle Michelin brillano sulla cucina di due ristoranti ferraresi

I due locali in questione sono di Codigoro, La Capanna di Eraclio e La Zanzara

L’Auditorium Paganini di Parma ha ospitato per il terzo anno consecutivo la presentazione della Guida Rossa Michelin, giunta alla 64esima edizione. Tante le conferme e moltissime le novità. Innanzitutto sulla cucina di due ristoranti della provincia estense brilla una stella Michelin. I due locali in questione sono di Codigoro, La Capanna di Eraclio e La Zanzara. Quest’ultimo è collocato all’interno del Parco del Delta del Po in un vecchio casone di valle in via Per Volano. La Capanna di Eraclio è invece in località Ponte Vicini. Gli ispettori della “Rossa” hanno certificato che meritano entrambi una tappa in ragione dei “Prodotti di prima qualità, finezza nelle preparazioni, sapori distinti e costanza nella realizzazione dei piatti”.

Nelle prime pagine della guida viene poi spiegato che i ristoranti con “Trestelle” hanno una cucina che merita il viaggio, quelli con “duestelle” una deviazione e quelli con “unastella” almeno una tappa.

La guida 2019 propone una ricca selezione di oltre 4.500 alberghi e ristoranti. Per quanto riguarda i 2100 ristoranti segnalati, 367 sono quelli stellati (uno in più dell’edizione 2018) a conferma che quella italiana è la seconda selezione più ricca al mondo, oltre 1500 offrono un pasto di buon livello con prodotti di qualità e 257 sono quelli che rientrano nella categoria Bib Gourmand, contraddistinti questi ultimi dalla faccina sorridente dell’Omino Michelin in versione gourmet, Bibendum, che si lecca i baffi. Il pittogramma indica un ristorante che propone una piacevole esperienza gastronomica, con un menu completo a meno di 32 euro (35 euro nelle città capoluogo e nelle località turistiche importanti). Anche in questa selezione ci sono due ristoranti ferraresi: Ca’ d’Frara e Trattoria Lanzagallo di Gaibana.

Le regioni con più Bib Gourmand sono: Emilia Romagna 33; Piemonte 29; Lombardia 28; Toscana 27 e Veneto 24.

Nell’anno in cui l’omino Michelin festeggia il suo 120° compleanno, la nuova Guida Michelin Italia festeggia i ristoranti tre stelle con un voto pieno: 10. Dieci nel linguaggio scolastico è il numero perfetto e nella Guida 2019 i ristoranti a “punteggio pieno” con *** stelle risultano 10. Sono 39 i locali che si aggiudicano le ** stelle  e 318 una * stella.

La “Rossa” Michelin non è solo cartacea (quella cartacea è in vendita dal 19 novembre) ma tutti i ristoranti descritti si trovano anche nella app Michelin Ristoranti, scaricabile gratuitamente per iOS e Android. Molto ricco di informazioni è il sito www.guida.michelin.it, che funziona come motore di ricerca della Guida, e permette di scegliere un ristorante secondo gusti, occasioni, budget. A ogni ristorante corrisponde una descrizione dettagliata. Inoltre, il sito contiene una sezione editoriale in cui si trovano ristoranti, novità in anteprima e itinerari suggestivi segnalati dagli ispettori durante il loro continuo, ma sempre nuovo, “Viaggio in Italia”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi