Mer 5 Set 2018 - 1939 visite
Stampa

Tenzone Aurea e Notre Dame nel “Maracanà delle bandiere”

Weekend di gare in piazza: 900 sbandieratori e musici si sfidano nel campionato nazionale. Cerimonia di apertura coi cantanti del musical

Squillino le chiarine: a Ferrara arrivano i migliori sbandieratori d’Italia che si sfideranno nella Tenzone Aurea, il campionato nazionale che da venerdì 7 a domenica 9 settembre accoglierà nella corte estense 22 gruppi di sbandieratori e musici, di cui 20 militanti in serie A1 e i due vincitori della Tenzone Argentea ospitata lo scorso luglio sempre nella città estense.

“È l’anno dei record – annuncia il responsabile organizzativo Stefano Negrini -: nel cinquantesimo anniversario del Palio di Ferrara sono attese in città oltre 2mila persone tra i 900 atleti, relativi accompagnatori e 50 giudici della Fisb”, accolti a braccia aperte da “oltre 100 volontari dell’Ente Palio – svela il presidente Stefano Di Brindisi – che con il loro lavoro e dedizione organizzano un evento dal forte impatto, nel rispetto di chi ama il Palio e della parte della cittadinanza che invece non ne ha il piacere”.

Le gare si svolgeranno sabato, a partire dalle 9, con le qualificazioni del singolo tradizionale (in piazza Trento e Trieste) e grande squadra (in piazza Municipale) e le finali alle 21 all’ombra del municipio, mentre domenica sempre alle 9 toccherà alle qualificazioni della coppia tradizionale (in piazza Trento e Trieste) e piccola squadra (in piazza del Municipio) con finali e premiazioni dalle 21 in piazza Municipale.

La battaglia sul campo – “di livello altissimo per uno sport che unisce sano agonismo e valori tradizionali dalle radici lontanissime” interviene il vicepresidente della Federazione Italiana Sbandieratori Gian Paolo Chiodi – offrirà “un evento nell’evento“, ovvero la cerimonia di apertura che venerdì sera, alle 21.15 in piazza Municipale, unirà musica, proiezioni, balli, pattinaggio e coreografie con bandiere particolari.

Protagonisti dello show – diretto da Enrico Pederini che ha deciso di intitolarlo “Questa è la mia vita” come “omaggio alla canzone di Ligabue e a questo circo folcloristico che brucia dentro ma spesso viene messo all’ombra” – saranno la Contrada della Corte Quattro Castella, la Pattinatori Estensi e tre attori di Notre Dame de Paris: Luca Marconi, Marco Manca e Lorenzo Campani che proporranno “le canzoni più adrenaliniche del musical” rivela lo stesso Campani che interpreta il gobbo Quasimodo.

“Il legame tra Ferrara e il mondo delle bandiere – ribadisce l’assessore Aldo Modonesi – è antico, profondo, ricco, tanto da definire la nostra città il vero Maracanà degli sbandieratori” che “non teme ma vive come valore aggiunto la concomitanza con il Balloons Festival” aggiunge il presidente di Ferrara Fiere Filippo Parisini che per l’occasione offrirà sconti dedicati e posizionerà una mongolfiera in piazza Castello per una “scenografia metafisica che attrae pubblici internazionali”.

Tutti i relatori – compresi gli sponsor Bper e assicurazioni Generali che, come ricorda in chiusura Giancarlo Bechicchi, consegnerà il Premio Baluardi ai migliori sbandieratori ferraresi e presenterà #WearePalio, l’unico game per smartphone ambientato nel Rinascimento – augurano un grosso in bocca al lupo agli atleti in gara del Rione Santa Maria in Vado, Santo Spirito, Borgo San Luca, San Giovanni, Ente Palio Città di Ferrara e ai campioni ‘nostrani’ della scorsa edizione (Alessandro Tortorici nel singolo tradizionale e la coppia Andrea Baraldi-Giacomo Malagol nella coppia tradizionale) ma anche a tutti gli altri ospiti della Contrada della Corte Quattro Castella, Palio dei Micci – Querceta, Rione Ferraia Pescia, Rione Santo Spirito, asd Città di Oria, Alfieri Bandieranti e Musici del Niballo – Faenza, Sestiere Porta Solestà, Sestiere Porta Romana e Porta Maggiore di Ascoli Piceno, Gruppo Storico Saletto, Sbandieratori e Balestrieri di Volterra, Sbandieratori e Musici Megliadino San Vitale, Città Murata – Montagnana, Battitori N’zegna – Carovigno, Principi d’Acaja – Fossano, Rione Lama Oria, Borgo San Panfilo Sulmona e Borgo San Lazzaro – Asti.

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119

Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi