dom 11 Feb 2018 - 658 visite
Stampa

Beer Attraction vetrina delle birre di qualità

Dal 17 al 20 febbraio a Rimini la Fiera internazionale dedicata alle specialità birrarie e alle birre artigianali. In contemporanea Food Attraction e BBTech Expo

Un settore quello della produzione birraia, in grande salute. La conferma arriva dai dati del recente studio sui consumi fuori casa condotto da Althesys per conto dell’Osservatorio Birra. Le cifre sono di tutto rispetto. Il business per gli esercenti del settore Ho.Re.Ca. è di sei miliardi di euro, i punti di consumo della bevanda in Italia (hotel, ristoranti, bar, caffè) sono 325 mila ed annualmente vengono bevuti poco meno di otto milioni di ettolitri di birra (dati 2015).

Ebbene l’intero settore è presente  a Beer Attraction, l’evento internazionale dedicato alla birra e non solo, in programma a Rimini Fiera dal 17 al 20 febbraio prossimi. Beer Attraction in sole tre edizioni (quest’anno è in programma la quarta) si è affermata come unico evento B2B in Italia rappresentativo dell’intera filiera, dalla tecnologia al prodotto finito. Dall’anno passato  poi vi è l’abbinamento con Food Attraction. In tal modo lo specialty food (il cibo di qualità)  si sposa con le specialità birraie in un binomio sempre più di tendenza per il settore Horeca. Completa il quadro BBTech Expo, la fiera professionale delle tecnologie per birre e bevande.

L’edizione  2018 arriva sull’onda del successo di quella dell’anno passato che ha avuto 430 espositori, 20.685 visitatori, 600 incontri con buyer esteri provenienti da 15 Paesi e sei aree evento con oltre 90 appuntamenti dedicati a formazione, workshop, competizione e show cooking.

Ricchissimo il parterre delle new entry 2018, fatto di marchi celebri come Guinness, Krombacher e Raderberger. Importanti anche le conferme di  Ceres, Forst, Peroni, Amarcord ed Eggenberger.

In calendario anche il premio “Birra dell’Anno”, promosso da Unionbirrai e giunto alla 13a edizione. Un riconoscimento, che premia le migliori birre artigianali italiane, assegnato da una giuria internazionale, composta da 84 esperti degustatori provenienti da tutto il mondo.

Particolarmente ricco anche Food Attraction, la sezione interamente dedicata al cibo per il canale Horeca, realizzata in collaborazione con la Federazione Italiana Cuochi (FIC). Presenti realtà  leader come Grandi Molini Italiani Spa, Olitalia e Italmill Food, tre aziende che dominano il settore pizza, un comparto che avrà ampia eco nell’ambito di Food Attraction ed in particolare nella Pizza Arena, dove 30 pizzaioli si daranno battaglia a colpi di farina, mozzarella e pomodoro per aggiudicarsi il titolo di Campione della pizza.

La kermesse riminese ospita anche i Campionati della Cucina Italiana. Un evento che porterà a Rimini oltre 1500 professionisti della cucina e più di 500 cuochi che si sfideranno nella più completa competizione nazionale dell’arte culinaria.

Nell’anno del Cibo Italiano, questi Campionati diventano una formidabile vetrina delle eccellenze regionali dell’arte culinaria. Nel corso delle quattro giornate, le migliori squadre di cuochi provenienti dalle diverse regioni italiane si sfideranno nel Ristorante Italian Taste: più di 250 menù a base di ingredienti regionali saranno serviti ogni giorno e proposti in degustazione alla giuria (composta da 26 giudici internazionali) e al pubblico, chiamato a valutare le proposte anche sul fronte del servizio, mentre una giuria composta da giornalisti enogastronomici decreterà ogni giorno la squadra vincitrice del Premio della Critica Giornalistica.

Contemporaneamente, nell’area centrale del padiglione riservato ai Campionati della Cucina Italiana, si svolgerà il “Contest Mistery Box”, concorso e spettacolo con scontri diretti dei team in gara sul palco. I concorrenti prepareranno ricette in quattro porzioni con i prodotti a sorpresa presenti nel paniere, con obbligo di utilizzo almeno di cinque ingredienti.

“Questi Campionati – ha detto il presidente nazionale FIC, Rocco Cristiano Pozzulo –rappresentano uno degli eventi più attesi e vissuti dalla Federazione Italiana Cuochi e dal pubblico, che ci ama e ci segue con tanto interesse. L’edizione 2018 giunge in un momento delicato e importante per la nostra tavola: è l’anno nazionale del cibo italiano, la Dieta Mediterranea è sempre più un punto di riferimento per il gusto e la salute dei popoli, il nostro Paese rafforza quotidianamente la propria immagine nel mondo grazie al cibo. Due maestri internazionali e indiscussi della cucina, Gualtiero Marchesi e Paul Bocuse, ci hanno lasciato da poco e dobbiamo dimostrare che i loro insegnamenti sono ancora preziosi e validi ed i Campionati saranno una bella occasione per ricordarli. Ed infine, la grande attenzione di FIC rivolta alle giovani generazioni, perché si formino costantemente, custodendo e tramandando la grande eredità della cucina italiana”.

Sono comunque tante le novità in programma a cominciare dal Gran Premio della Cucina Mediterranea, un contest dal respiro internazionale che vedrà affrontarsi le squadre nazionali di tre Paesi (Cipro, Spagna, Slovenia) nell’elaborazione di menù a base d’ingredienti tipici della dieta mediterranea ed eccellenze indiscusse della cucina italiana: la pasta, le conserve di pomodoro, l’olio extravergine d’oliva e gli agrumi. Una competizione patrocinata e sostenuta non a caso da due marchi simbolo della nostra tradizione all’estero: Barilla e Cirio.

Beer Attraction è anche occasione di formazione per chiunque voglia approfondire le proprie competenze e conoscenze. In collaborazione con Unionbirrai, ogni giorno sono in programma momenti di formazione suddivisi in corsi di degustazione e numerosi corsi di spillatura.

Infine, proseguendo lungo un percorso che punta a suggerire e favorire l’abbinamento birra e food made in Italy, Food Attraction Lab – organizzato da IEG, con la collaborazione di Cast Alimenti e Unionbirrai  – punta invece a costruire un ponte tra birra e food, mostrando agli imprenditori della ristorazione come fare dell’abbinamento tra il food di qualità e le birre artigianali un elemento di business.

Uno sguardo d’insieme. Luogo e date di svolgimento: Rimini Fiera dal 17 al 20 febbraio. Orari di apertura: 17, 18 e 19 febbraio: 10 – 18,30; 20 febbraio: 10 – 17. Costo: pacchetto 1 giorno 30 euro (prevendita via web 25 euro fino al 16 febbraio). Il biglietto include: un ingresso, quattro gettoni da utilizzare all’interno della manifestazione, un bicchiere ed un porta bicchiere personalizzati Beer Attraction. L’entrata è riservata agli operatori di settore. Solo nel giorno di apertura (sabato 17 febbraio) l’ingresso è aperto anche al pubblico dei beer lovers, foodies e consumatori gourmet.  Altre info: www.beerattraction.it.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi