Mar 24 Feb 2009 - 883 visite
Stampa

Dario era diccì e adesso sta con il Pd

Ovvero i destini incrociati tra gli scudi crociati

00016747-constrain-800x600Sabato scorso due eventi hanno scosso la sonnolenza italica. Il gran finale del Festival di Sanremo e l’elezione del nuovo segretario del Pd. Da una parte Povia, predestinato a vincere, è arrivato secondo; dall’altra Dario Franceschini, condannato a essere in eterno il numero due di Veltroni, è ora sul gradino più alto del partito. Come collegare due destini opposti, tanto distanti tra loro quanto le facezie della kermesse canora più famosa d’Italia dalla seriosità di piazza Santi Apostoli? Pensate a Orfeo, cantore celestiale, sbranato dalle Baccanti e provate a indovinare…

Musica maestro:

INTRO

Dario era diccì e adesso sta con il Pd. Dario giura con la Carta in mano, Dario dice “vinceremo”
PRIMA STROFA

Dario dice: prima di raccontare il mio cambiamento bidirezionale volevo chiarire che

se credo in Dio non mi riconosco nel pensiero dell’uomo che su questo argomento è diviso.

Non chiedetemi di eutanasia, testamento biologico, coppie di fatto o procreazione assistita

Sarò il guardiano del faro in attesa della nave di Bersani, ma non parlatemi del caso Englaro.

Zaccagnini mi ha voluto troppo bene, un bene diventato ossessione, tanto che di notte sognavo Renzo Lusetti e di giorno ancora peggio con Castagnetti

Martinazzoli ha preso poi quella decisione che mi ha fatto balzare giù dal letto

già nel ’94 sul comò avevo la foto di Achille Ochetto.

Poi dal Ppi chiesi la separazione, avevo 36 anni non capivo bene, per i cristiano sociali

era la giusta soluzione e dopo poco tempo tornai alla magione.

Andai al governo e spingevo per l’Ulivo ma tra Prodi e D’Alema io bollivo

ma la Margherita era gelosa morbosa e la mia identità era sempre più confusa.

 
Refrain please:

RITORNELLO

Dario era diccì e adesso sta con il Pd. Dario giura con la Carta in mano, Dario dice “vinceremo”

Dario era diccì e adesso sta con il Pd. Dario giura con la Carta in mano, Dario dice “vinceremo”

 

SECONDA PASSATA:

Eletto alla Camera sono un altro uomo, ma in quel momento cercavo risposte mi vergognavo e le cercavo di nascosto c’era chi mi diceva “Rutelli è naturale” io studiavo De Gasperi non la

pensava uguale.

Poi il Pd fece la fondazione ma mi sembrava solo una fusione e Walter mi fece tremare il cuore ed è li che ho scoperto di essere bidirezionale.

Con lui nessuna ambizione il corteggiamento c’era e io credevo fosse amore sì, con lui volevo conquistare il mondo poi sembrava una gara a chi faceva meglio il secondo.

E mi sentivo un colpevole, prima o poi lo dimettono ma se scendiamo coi sondaggi poi

lo riprendono, vivevo giorno per giorno come John Rambo

mi prendeva la follia di Ignazio Rando

 

Refrain again:

RITORNELLO

Dario era diccì e adesso sta con il Pd. Dario giura con la Carta in mano, Dario dice “vinceremo”

Dario era diccì e adesso sta con il Pd. Dario giura con la Carta in mano, Dario dice “vinceremo”
SPECIAL

Dario dice per due anni sono stato con Veltroni tra D’Alema e Bersani, che due m…, io cercavo ancora la mia verità quell’amore grande per l’eternità

Poi ad una assemblea fra tanta gente hanno votato me che non c’entravo niente

Solo 92 voti per Parisi. Ho promesso di riportare Carla Bruni da Parigi

di non cedere alle correnti di tenere stretto il 22% trai miei denti

non farò nessuna trattativa, il governo ombra è alla deriva

voglio un partito solido che parli chiaro in equilibrio tra Rosi Bindi e la Finocchiaro.

Questa è la mia storia solo la mia storia nessuna segreteria nessuna “quarta via”

Scudo crociato ti ho perdonato anche se qua non sei più tornato

Caro Pd ti penso spesso ti voglio bene e a volte ho ancora il tuo riflesso ma

adesso sono pronto per guidare gli ex Pci, ma per favore non chiedetemi del Pil
RITORNELLO FINALE:

Dario era diccì e adesso sta con il Pd. Dario giura con la Carta in mano, Dario dice “vinceremo”

Dario era diccì e adesso sta con il Pd. Dario giura con la Carta in mano, Dario dice “vinceremo”

Grazie per aver letto questo articolo...

Da 15 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Ora la crisi che deriva dalla pandemia Coronavirus coinvolge di rimando anche noi.
Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati, in questo periodo, non è più sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.


OPPURE
se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico)
puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit

IBAN: IT06D0538713004000000035119
(Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com
Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi