Dom 12 Lug 2015 - 429 visite
Stampa

M5S e spostamento mercato: “La consultazione online è legittima”

Spett. Redazione di Estense.com

In seguito a vostra pubblicazione titolata “Movimento 5 Stelle. Decidono i cittadini o i consiglieri?” nella rubrica “Lettere al direttore” del 12 luglio 2015, mi vedo costretto ad intervenire , poiché tirato in causa direttamente, ai fini di una doverosa e netta precisazione. Purtroppo la lettera da voi pubblicata contiene affermazioni assolutamente arbitrarie nella sostanza e nel merito, nonché lesive delle prassi operative del M5S ferrarese.

Nella fattispecie, non corrisponde a verità l’affermazione che il sottoscritto avrebbe già “preso posizione” a nome del M5S sulla questione “spostamento del mercato del venerdì in Piazza Travaglio”. Infatti, come testimoniano chiaramente sia il verbale sintetico che la registrazione integrale della seduta della Prima Commissione Consiliare tenutasi il 9 luglio 2015 alle ore 17.30, il sottoscritto, pur avendo riconosciuto uno sforzo di mediazione svolto dall’amministrazione comunale per venire incontro alle esigenze dei venditori ambulanti (rappresentati in quella occasione da Confesercenti), ha chiaramente sostenuto, a nome del M5S, di supportare la causa dei venditori ambulanti facenti capo ad Anvi. Inoltre, ha fatto notare all’assessore di competenza come la soluzione proposta dalla Giunta ai venditori ambulanti non abbia tenuto conto del maggior consumo di CO2 che sarebbe inevitabile con quattro tratte (due all’andata due al ritorno) di trasporti verso il centro cittadino qualora venisse implementata la soluzione dei “gazebi”.

Il fatto di aver rilevato come la presenza di bancarelle di notevoli dimensioni nel sagrato della cattedrale sia stata percepita piuttosto invadente da una parte della cittadinanza non significa affatto che non condividiamo le istanze dei venditori ambulanti.

Preciso inoltre che in sede di commissione consiliare si è votato semplicemente di portare in discussione la delibera di giunta in consiglio comunale. Il voto di merito, le discussioni e le relative dichiarazioni di voto avverranno in sede di consiglio comunale quando l’istanza verrà calendarizzata.

Legittima e in ottica di democrazia partecipativa è quindi la consultazione on line attivata in merito. Completamente arbitraria l’affermazione che i consiglieri del M5S decidano senza previa consultazione con cittadini e attivisti.

Concludendo, pur consapevole delle esigenze di redazione di dare spazio alla voce dei cittadini nella rubrica “Lettere al direttore” , mi permetto di rilevare che una maggiore selettività non nuocerebbe, soprattutto quando le lettere pubblicate evidenziano palesi inesattezze e sono mirate ad attacchi personali e politici tout court, senza oggettivo fondamento e in puro spirito di polemica. Tali lettere, inoltre, sottraggono spazio ad interventi di maggior spessore.

Distinti saluti,

Claudio Fochi
Consigliere comunale del M5S Ferrara

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi