Ven 5 Set 2014 - 1543 visite
Stampa

Il cielo grigio si colora con il Balloons Festival

La più importante manifestazione delle mongolfiere in Italia festeggia la decima edizione. Unico nemico: il maltempo

FBFFE10_06_dwCielo grigio punteggiato dai colori. Sarà questo lo spettacolo che da venerdì 5 a domenica 14 settembre, e ancora il fine settimana del 20 e 21, si aprirà sotto gli occhi trasognanti dei ferraresi e turisti accorsi a Ferrara per il Balloons Festival. La più importante manifestazione delle mongolfiere in Italia, nonché una delle più prestigiose in Europa, festeggia quest’anno la decima edizione e lo fa con un’offerta più ricca che mai. I due ingredienti fondamentali del successo rimangono comunque invariati: la location, il meraviglioso parco urbano Bassani, e la programmazione trasversale che offre intrattenimento per famiglie e per persone di tutte le età.

A solcare il cielo estense saranno le mongolfiere di più di 30 equipaggi provenienti da 9 nazioni che porteranno sui 300mila metri quadrati di parco oltre 120mila visitatori curiosi di assistere a 1870 voli liberi e vincolati e alle 300 esibizioni sportive. Oltre agli eventi sportivi, non mancheranno l’area riservata ai bambini, lo shopping e la ristorazione offerta dai 70 espositori, le espressioni più spettacolari delle forze dell’ordine e il concorso fotografico. Anche se i protagonisti indiscussi della manifestazione rimangono i ‘giganti dell’aria’ che spiccheranno il volo in due sessioni giornaliere (7.30 e 17.30), mentre le notti di sabato 6, 13 e 20 settembre, saranno illuminati a suon di musica con il “Night Glow”.

Oltre a una trentina di classici aerostati a forma di lampadina, a destare il maggiore interesse sono le nove special shapes, le inedite mongolfiere a forma speciale che catturano l’attenzione di grandi e piccoli per la loro unicità. Dalla Germania arrivano Siemens, che rappresenta il celebre cellulare, Cloudhopper, mongolfiera senza cesto in cui il pilota è seduto su un seggiolino e The Fox, la volpe che per la prima volta prenderà il volo dal parco Urbano. Arriva invece dalla Lituania The Glass, un gigante boccale di birra, affiancato da Babette, una signora di 30 metri e 3700 mq dal Belgio e Bruno, clown che mette allegria dalla Slovacchia. A grande richiesta torna anche la Kangoroo Family direttamente dal Brasile: la famiglia di canguri è una delle mascotte del festival e torna a Ferrara per festeggiare il decennale.

Nei primi due weekend del Balloons sarà possibile solcare i cieli anche in elicottero, con decollo dall’apposita area del parco. Tutti col naso all’insù domenica 7 alle 16 per l’atterraggio dei paracadutisti dell’Asd Scuola Paracadutismo Ferrara, sabato 13 e domenica 14, quando alle 17.30 planerà sul Bassani il Team Paramotoristi Audaci, mentre il weekend successivo sarà la volta del Team Acrobastard e di Nicola Donini, campione d’Italia acro e cross country. Restando in tema di volo, tra le novità dell’edizione 2014 si segnalano i droni: il 6, il 7, il 13 e il 14 sarà possibile pilotarli sotto la guida di Marco Robustini, tra i massimi esperti mondiali del settore, che effettuerà anche dimostrazioni di pilotaggio.

OLYMPUS DIGITAL CAMERACuore pulsante del festival sarà il Villaggio dello Sport, dove si alterneranno ginnastica ritmica, pattinaggio, sparring, danza classica, moderna, contemporanea e jazz, flamenco, balli caraibici, wellness dance, yoga, hip hop, fit boxe, jujitsu, tchoukball e hockey, senza dimenticare l'”Educamp – Scuole aperte per ferie!”, il campo multidisciplinare promosso dal Coni – Comitato Regionale Emilia-Romagna e rivolto ai bambini dai 6 ai 14 anni. Già la cerimonia inaugurale del festival, in programma domani alle 18, sarà all’insegna dello sport, con l’atleta dell’aeronautica militare Manuela Levorato, bronzo agli Europei di Monaco 2002 nei 100 e 200 metri, le ginnaste dell’Ageo Putinati e la Nazionale Martina Santandrea. Putinati e Santandrea ancora in pedana sabato 6 e 13, e domenica 21 per il galà di ginnastica ritmica, mentre domenica 14 il testimone passerà alle olimpioniche e pluricampionesse mondiali dell’aeronautica militare, che offriranno performance individuali, di coppia e di squadra.

“Il Balloons Festival è un gioiello per la nostra città – annuncia il presidente di Ati Mongolfiera Nicola Zanardi – e resiste nel panorama estense per la sua identità: porta colore in questa città medievale ed intellettuale, dà autorevolezza al parco Urbano che non viene sfruttato a dovere, offre un attrezzato parco all’americana per accogliere donne, uomini e bambini ed è anche un festival sostenibile economicamente in quanto i finanziamenti pubblici rimangono sotto la soglia dell’8%”. Questo perché la manifestazione promossa da Ati Mongolfiera si avvale della collaborazione di diversi partner istituzionali – fra cui Comune, Provincia e Camera di Commercio di Ferrara – e di partner commerciali e sponsor.

“Il Balloons è diventata una grande famiglia – commenta a questo proposito la presidente della Provincia Marcella Zappaterra – perché ci hanno creduto i privati, le istituzioni e i cittadini”. Tra gli sponsor figurano la Cassa di Risparmio di Cento come “ulteriore occasione per dimostrare la nostra vicinanza a questo territorio”, come ricorda il presidente Carlo Alberto Roncarati, e la Camera di Commercio di Ferrara rappresentata da Andrea Migliari secondo cui “Renzi permettendo, la Camera continuerà a dare il suo contributo”. Di rilievo anche l’apporto dato dall’aeronautica e dai carabinieri che saranno presenti al parco con svariate attività. “Il nostro stand darà ancora spazio alla polizia giudiziaria – afferma il tenente colonnello Vittorio Bartemucci – ma ci saranno tante sorprese per festeggiare il bicentenario dell’Arma”. Ricco anche il contributo dell’aeronautica militare, come spiega il colonnello Ciro Fiore, tra “postazione meteo in tempo reale, simulatore di volo, ritorno delle Farfalle Azzurre e la grande novità di quest’anno: due modelli di drone, uno predator e uno tattico”.

A fare il bilancio di questi dieci anni di successi è il sindaco Tiziano Tagliani: “La manifestazione è divenuta sostenibile economicamente, non è un evento esterno alla città ma rappresenta una grande vetrina per Ferrara e valorizza 30 ettari di parco che danno un valore aggiunto alla città”. A proposito del ‘futuro’ del parco Bassani, il primo cittadino assicura: “È in corso una discussione sui servizi per implementare la fruizione di questo spazio meraviglioso”. In questi dodici giorni all’aria aperta in un contesto naturale, l’unica incognita rimane il tempo atmosferico che potrebbe rovinare i voli delle mongolfiere. Il Ferrara Balloons Festival, quindi, è un successo garantito ma ha un solo nemico: il maltempo.

L’ingresso è gratuito per i minori di 12 anni, per tutti dal lunedì al venerdì e a pagamento nel fine settimana al costo di 5 euro.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi