Indiscusso
14 Giugno 2024

“Siamo stanche di passare per puttane”

di Marzia Marchi | 1 min

Leggi anche

Vento da destra porta tempesta

Partiamo da tre fatti recenti. Il Ministro dell’istruzione (e del merito), leghista, si è preso la briga – diremmo noi ferraresi - di intervenire sulla scelta di una scuola di chiudere un giorno per consentire alla propria, alta, affluenza musulmana di festeggiare...

Femmine e maschi

Premetto che mi sembra quantomeno aleatoria la campagna “Se te lo dice è violenza!” ideata dalla Agenzia di informazione e comunicazione della Regione Emilia-Romagna (il cui direttore comunque è un uomo) con il richiamo ad espressioni violente e talmente banali che...

La scuola sotto l’albero

Caro Babbo Natale non mi resta che rivolgermi a te anche se sono un po' cresciutella. Ti scrivo questa letterina sperando tu faccia in tempo a leggerla prima di lunedì 25 dicembre e possa esaudire un desiderio che mi cova nel petto ormai da mesi, mesi difficili, in...

A proposito di futuro sindaco o sindaca…

Si avvicinano le elezioni ammnistrative e dopo cinque anni di destra al governo di questa città si potrebbe già dire basta. Basta perché non è migliorato nulla, neanche per chi sperava soltanto nel cambiamento dei vecchi cliché clientelari

Tutto drammaticamente vero! La telefonata di un assessore, probabilmente riconfermato, ad un avversario politico per denigrarlo. Forse voleva essere sarcastica ma a Destra l’insulto scappa via facile.

Ci va di mezzo una persona, una donna che ha l’unico torto di essere la compagna dell’avversario. Sulle donne è sempre fin troppo facile inveire doppiamente, soprattutto quando sono brave e fanno paura. E le donne ora fanno paura al maschio medio. Il maschio medio così fortemente sostenuto dalla propaganda vannacciana importata dalla Lega.

Spiace perché l’insulto parte dal Sindaco neo-rieletto o da chi per lui ma soprattutto perché l’occasione la fornisce l’assessore alla cultura. Si badi CULTURA!

Parola agli antipodi dell’insulto. Al di là dell’esprimere la scontata solidarietà alla Senatrice Cucchi, come neoeletta consigliera del Movimento 5 Stelle, oggetto a mia volta, in tempi prepolitici, di insulti sessisti e violenti per aver sostenuto una causa ambientalista, faccio notare che di fronte alle mie querele vinte, il tono dei commenti nei confronti del mio agire politico si è notevolmente ridimensionato per cui occorre reagire, nelle modalità consentite dalla legge ma soprattutto stringendosi come donne tutte in un abbraccio solidale alla Senatrice per far sentire che siamo stanche di passare per puttane ogni volta che mettiamo in crisi la supremazia maschile.

Grazie per aver letto questo articolo...
Da 18 anni Estense.com offre una informazione indipendente ai suoi lettori e non ha mai accettato fondi pubblici per non pesare nemmeno un centesimo sulle spalle della collettività. Il lavoro che svolgiamo ha un costo economico non indifferente e la pubblicità dei privati non sempre è sufficiente.
Per questo chiediamo a chi quotidianamente ci legge e, speriamo, ci apprezza di darci un piccolo contributo in base alle proprie possibilità. Anche un piccolo sostegno, moltiplicato per le decine di migliaia di ferraresi che ci leggono ogni giorno, può diventare fondamentale.

 

OPPURE se preferisci non usare PayPal ma un normale bonifico bancario (anche periodico) puoi intestarlo a:

Scoop Media Edit
IBAN: IT06D0538713004000000035119 (Banca BPER)
Causale: Donazione per Estense.com