Gio 28 Nov 2019 - 4523 visite
Stampa

Tamponamento a catena, quattro feriti a Boccaleone

In gravi condizioni una giovane di 25 anni di Argenta trasportata a Cona. Ferito anche un 12enne

Boccaleone. La scarsa visibilità in un punto piuttosto buio della Statale 16, ma anche l’asfalto reso viscido dalla pioggia e altre concause, non ultima la velocità, sarebbero all’origine di un tamponamento che ha coinvolto tre auto a Boccaleone.

Teatro del sinistro l’incrocio tra la SS16, che attraversa il paese, e via Viazzola. Alla conta dei danni, oltre a quelli che hanno ridotto a una sorta di lamiere contorte le vetture, sono risultate ferite quattro persone, tra cui un bambino di 12 anni.

Ma a farne maggiormente le spese è stata una ragazza di 25 anni di Argenta, che una volta estratta dall’abitacolo con l’aiuto anche degli operatori del 118, che hanno raccolto l’allarme, è stata trasportata a bordo di un’ambulanza all’ospedale di Cona con un codice rosso.

Il sinistro è avvenuto intorno alle 19. A quell’ora una 36enne del posto, alla guida di una Lancia Ypsilon che procedeva in direzione Ravenna, nell’approntare la manovra di svolta a sinistra per tornare a casa e immettersi in via Viazzola, è stata tamponata da una Volvo Sw con al volante la giovane poi trasferita al Sant’Anna. E che, a sua volta, è stata centrata nel retrotreno da una Mercedes condotta da una donna di 55 anni di Argenta, con seduto al lato passeggeri il proprio figlio 12enne.

La 36enne, la 55enne e il ragazzino sono finiti anch’essi in pronto soccorso, al Mazzolani Vandini, per essere sottoposti a maggiori accertamenti clinici, anche se in condizioni di salute non gravi. Sul posto per i rilievi del caso e il servizio viabilità è intervenuta una pattuglia dei carabinieri.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi