Mar 6 Ago 2019 - 1233 visite
Stampa

Piscina Comunale, il Psi diserterà il Consiglio straordinario: “Solo uno show del sindaco”

Dure critiche a Zanardi dai consiglieri Fabbri e Finotti: "Non ci saremo, non ha senso ad emergenza conclusa. Compiaciuti per la soluzione, ma era suo dovere"

di Giuseppe Malatesta

Codigoro. “Ovviamente compiaciuti per la prosecuzione delle attività della piscina comunale, nonché per la ritrovata stabilità lavorativa dei dipendenti che hanno vissuto giorni di ansia e smarrimento e che speriamo possano recuperare le mensilità pregresse spettanti”. Parte così la nota stampa diffusa dai consiglieri di minoranza Psi Marco Finotti e Francesco Fabbri, che commentano le ultime novità sulla questione che nelle ultime settimane aveva preoccupato amministrazione, clienti e lavoratori dell’impianto ‘abbandonato’ dal gestore Adria Nuoto.

A poche ore dal consiglio straordinario indetto dal sindaco Alice Zanardi – in programma il 7 agosto alle 18 – i socialisti danno il benvenuto al nuovo gestore, la società rodigina Inn.nova. “Ci auguriamo che possa mantenere alto il gradimento della piscina ai numerosi utenti di tutto il territorio del Delta”.

I toni si fanno più polemici quando si tratta di commentare l’approccio del sindaco Alice Zanardi al problema: “Dare continuità al servizio pubblico della piscina comunale era esclusivamente un suo dovere, lavoro per cui è pagata dai cittadini. Peccato però che abbia ancora una volta dimostrato debolezza politica per la mancanza di rispetto democratico nei confronti dei consiglieri, per non averli coinvolti nella gestione di emergenza di una problematica legata ad un servizio di tutti, dimenticandosi che i consiglieri sono tutti eletti democraticamente dai codigoresi”.

Marco Finotti e Francesco Fabbri

“A questo punto e per tale motivo non riteniamo opportuno partecipare ad un consiglio straordinario che di straordinario non ha nulla visto che l’emergenza è passata e che le notizie le abbiamo già apprese dai social e sulla stampa: la nostra non partecipazione è dovuta esclusivamente a non voler assecondare Zanardi in uno show assolutamente autoreferenziale utile solo ad accaparrarsi titoli sui giornali e ‘Mi piace’ sui social. Inoltre è bene ricordare che un consiglio comunale ora, ad emergenza terminata, è solamente un inutile dispendio di denaro pubblico”.

Per Finotti e Fabbri sarebbe stato più “opportuno convocare una semplice riunione con tutti i consiglieri nel momento di emergenza, un momento in cui anche noi, come rappresentanti dei cittadini, avremmo potuto contribuire e dire la nostra in merito. Siamo e saremo disponibili comunque ad affrontare i problemi della comunità codigorese e del territorio, ma con il rispetto dei ruoli, come del resto avviene in tantissime altre comunità dove i sindaci di centrosinistra sono politicamente più attenti” concludono.

 

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi