Sab 27 Lug 2019 - 1001 visite
Stampa

A Viconovo gli scacchi prendono vita

Tante persone hanno assistito alla partita a scacchi vivente con i figuranti del Borgo di San Giorgio

“Che lo zogo incominzi!”. È stata una riuscita novità la partita a scacchi vivente andata in scena giovedì sera a Viconovo, nell’ambito delle iniziative per la Sagra dell’Assunta, a cura dei figuranti del Borgo di San Giorgio del Palio di Ferrara.

Dopo un corteo storico di oltre quaranta figuranti che ha percorso via Bertolda, la via principale di Viconovo, 32 pedine umane hanno preso posto sulla gigante scacchiera allestita sul campetto parrocchiale della piccola frazione mentre l’araldo presentava tutte le varie figure e ricordava come, proprio in epoca estense, il gioco degli scacchi assunse le regole che lo contraddistinguono ancora oggi.

Poi il gioco. Le due fazioni erano suddivise tra ‘nobili’ (bianchi) armati di scudi e spade e i ‘popolani’ (neri) dotati di matterelli, spranghe e arnesi dei vari mestieri. Ogni mossa è stata spiegata e commentata da due esperti scacchisti, grazie alla collaborazione del Circolo Scacchistico Estense, e ogni qual volta che una pedina veniva “mangiata” partiva una piccola scenetta di combattimento o di cattura.

La partita rappresentata è conosciuta come “l’Immortale” e venne giocata come amichevole il 21 giugno 1851 a Londra da Adolf Anderssen e Lionel Kieseritzky nell’ambito del 1° torneo internazionale di scacchi. A vincere fu Anderssen e la sua vittoria fece così tanto scalpore da rendere la partita una delle partite a scacchi più famose di tutti i tempi, nota in tutto il mondo.

Pienamente soddisfatti gli organizzatori del Gruppo Sagra di Viconovo che ringraziano i tanti contradaioli giallorossi che in questi giorni hanno messo impegno per la buona riuscita della prima partita a scacchi vivente nel nostro territorio.

GUARDA IL VIDEO SU ESTENSETV

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi