Dom 7 Lug 2019 - 54 visite
Stampa

Energypie trionfatore del Tabellone B, sconfitto l’Elerent

Calcio a 5 Opes. Divino 3.0 al fotofinish strappa il tabellone C al Faro. 3° il San Giorgio, battuta la Siever

Autofficina Milani – Colorificio Artigiano Ferrarese sarà la finale del Tabellone A. L’Autofficina Milani soffre nel primo tempo contro il Brakeless: 1-0 Brakeless con Salliu, poi 2-2 con Artioli e 3-3 con Fiorini, poi l’Autofficina Milani allunga fino al 7-3 e chiude 9-4, tripletta di Culi, doppiette di Qerreti e Bicaku, reti di Mocanu e Gheorghe.

Il Farina del mio sacco nell’altra semifinale, dopo averla scampata ai rigori contro la Pizzeria Pandini, esce sconfitto, sempre ai calci di rigore, contro il Colorificio Artigiano Ferrarese. Buon inizio di gara del Farina del mio sacco che si porta sul 2-0 grazie a Inglesetti e Sisti, ma il Colorificio Artigiano Ferrarese ribalta il parziale nella prima frazione con Roccati, Civolani e Sardi per il 3-2 dell’intervallo.

Ancora Sisti e Inglesetti riportano avanti il Farina del mio sacco, ma Shammout piazza il destro che vale il 4-4 e che porta il Colorificio Artigiano Ferrarese ai tiri di rigore. Ancora una volta, dopo il successo contro il Sidun negli ottavi di finale, il Colorificio Artigiano Ferrarese e in particolare Tartarini si esaltano nella lotteria dai 6 metri, bene 3 su i tiri respinti dall’estremo difensore del Colorificio Artigiano Ferrarese e il 6° rigore trasformato da Shammout vale finale per i suoi.

L’Energypie Futsal Team sconfigge l’Elerent Ferrara e fa suo il Tabellone B. Le doppiette di Baroni e Bussolari e l’immancabile sigillo di Sivieri scavano già nel primo tempo il margine che l’Energypie riesce a portare fino alla fine: 5-2 al riposo e 7-4 al termine della gara.

Nella ripresa per l’Energypie a bersaglio ancora Bussolari e Da Ronche, mentre per l’Elerent, doppietta di Carlo Scullin e timbri di Grazzi e Rossi. Al 3° posto si piazza la Pizzeria Cappellaio Matto che chiude avanti la prima frazione sull’1-0 merito del gol di Spettoli su assist di Rubbi al termine di una bella azione corale. Nella ripresa Spettoli, in giornata di grazia, segna altre 3 reti, intervallate dalla segnatura di Ferrioli che era valso il provvisorio 1-2 per il Balebuste. Finisce 4-1 per il Cappellaio Matto.

Nella finalina che assegnava il 3° posto del Tabellone C, si affrontavano San Giorgio United e Siever. Primo tempo equilibrato: le due squadre si omaggiano a vicenda di 1 gol con due svarioni difensivi, poi allo scader di frazione il San Giorgio si porta in vantaggio con un siluro di Landi dopo che il portiere della Siever, Cantarelli, aveva compiuto numerosi interventi prodigiosi.

Nella ripresa Bernatskyy con un’azione personale culminata con un destro chirurgico all’angolino, riporta la Siever sul 2-2. Il San Giorgio riprende il suo assedio e dopo altri numerosi tentativi, riesce a concretizzare con capitan Balboni ben assistito da Govoni. La Siever è costretta ad aprirsi un pò e arrivano anche il 4-2 di Gallerani, servito da Balboni, e il 5-2 in contropiede di Palmer. La Siever accorcia con Gonzalez, ma Palmer la chiude da par suo allo scadere, 6-3 San Giorgio il finale.

Il Divino 3.0 ci crede fino all’ultimo e strappa al fotofinish il Tabellone C al Faro. Complimenti alle due squadre che hanno reso avvincente e combattuta una partita giocata su un campo che dopo 5 minuti è diventato ai limiti della praticabilità. L’equilibrio iniziale è interrotto dal vantaggio del Faro: Gaiani calcia forte in mezzo un calcio d’angolo e la palla finisce in rete deviata da un difensore del Divino 3.0. Biavati e Manica sono in serata e il Faro assume il controllo del match. Lo stesso Manica firma il 2-0 a metà ripresa.

Il Divino 3.0 non sta a guardare e Bacilieri timbra la rete dell’1-2 accorciando le distanze sul finir del tempo. Nella ripresa dopo un palo clamoroso colpito ancora da Bacilieri, il Faro sigla il 3-1 sempre con Gaiani. Moraru è il più combattivo e pericoloso del Divino 3.0 e dopo alcuni tentativi neutralizzati da Toni, segna il gol del 2-3 a 9′ dalla fine che ridà speranza a Morelli e compagni. Il Faro non si scompone e crea alcune palle gol, ma non riesce a chiudere il match e il Divino 3.0 risponde con Ferrioli che coglie la base alta della traversa. Negli ultimi minuti si intensificano la pioggia e il forcing disperato del Divino 3.0.

Dopo 3 calci d’angolo consecutivi e 2 falli laterali offensivi, la pressione del Divino 3.0 si concretizza a 2 secondi dal termine: Bacilieri tocca per l’accorrente Ferrioli che scaglia in porta un destro imparabile, è il 3-3 che manda le due formazioni ai calci di rigore. Sull’onda dell’entusiasmo per il pari acciuffato per i capelli, il Divino 3.0 si dimostra infallibile dai 6 metri; basta l’errore di Manica che calcia alta il primo dei 5 rigori a condannare il Faro, Tabellone C al Divino 3.0, 8-6 dopo i calci di rigore.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi