Gio 4 Lug 2019 - 110 visite
Stampa

A Terre del Reno si discute di Variazioni al Bilancio

Nel consiglio comunale di metà luglio si parla di sicurezza, fotovoltaico e gonfalone

Terre del Reno. Nel prossimo Consiglio Comunale, previsto per metà luglio, uno dei punti all’ordine del giorno saranno le Variazioni al Bilancio 2019 che toccheranno diversi punti.

L’impianto fotovoltaico di via dell’Artigianato, che negli anni scorsi ha rappresentato un problema dal punto di vista economico per gestione e manutenzione, ha finalmente ripreso a dare i suoi frutti: infatti si registra un incremento delle entrate per 65mila euro tra vendita energia e conto energia.
Altra positiva novità è l’inversione di tendenza sulle concessioni edilizie: si registra un incremento delle entrate di 22mila e 700 euro.

Dopo aver approvato nello scorso mese di dicembre il nuovo Statuto Comunale di Terre del Reno, ora l’Amministrazione ha deciso di stanziare 7500 euro per l’incarico rivolto allo studio ed alla realizzazione del nuovo Gonfalone e del nuovo stemma comunale.

Per quanto riguarda la sicurezza verranno stanziati 1000 euro per una convenzione tra Terre del Reno, il Comune di Bondeno, il Comando della Polizia Municipale dell’Alto Ferrarese e l’Upe (Unione Pescatori Estensi). Questo Ente è un’associazione che si occupa anche di servizi notturni antibracconaggio ittico, fenomeno purtroppo diffuso nel nostro territorio.

Infine, nell’ottica di efficientamento energetico, oltre che di una migliore organizzazione dei servizi, verrà finanziata un’analisi dei contratti in essere con Cmv Servizi per valutare lo stato attuale e le prospettive future per l’interesse dell’Ente. Sarà affidata ad uno studio di esperti del settore e della materia.

“Ci sono – ha dichiarato l’Assessore al Bilancio Filippo Marvelli – diversi punti che ci soddisfano e che rappresentano una controtendenza rispetto agli ultimi mesi, in particolare la rendita dell’impianto fotovoltaico ed i proventi delle concessioni edilizie. Se questi dati saranno confermati anche nei prossimi anni avremmo in futuro una situazione di Bilancio ancora più solida dell’attuale, anche alla luce dell’attività di recupero dell’IMU da parte dell’ufficio tributi che sta dando eccellenti risultati con un aumento della previsione di entrata di ben 250mila euro”.

“La cifra stanziata per la realizzazione del nuovo Gonfalone e dello stemma – ha concluso Marvelli – ci consente di concludere il percorso istituzionale della fusione anche per quanto riguarda gli elementi identificativi istituzionali dell’Ente”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi