Mer 26 Giu 2019 - 2313 visite
Stampa

Chiuse le indagini sulla morte di Denis Bergamini

Nei prossimi giorni nuovi dettagli potrebbero emergere dalle indagini riaperte dalla procura di Castrovillari

La procura di Castrovillari ha ufficialmente chiuso le indagini sulla morte di Denis Bergamini, il calciatore argentano del Cosenza morto in circostanze misteriose il 18 novembre 1989 sulla statale Jonica, nei pressi di Roseto Capo Spulico. A dare la notizia è il quotidiano online Quicosenza.it, che anticipa che nei prossimi giorni potrebbero emergere nuovi dettagli sui nomi dei possibili indagati.

Il fascicolo su Bergamini è stato riaperto quasi 30 anni dopo l’archiviazione di Isabella Internò e Raffaele Pisano, rispettivamente la fidanzata di Bergamini al tempo della sua morte e l’autista del camion che investì il calciatore argentano sulla statale Jonica.

Secondo i giudici del primo processo, Bergamini si sarebbe suicidato lanciandosi sotto al mezzo in corsa. Una versione confutata per anni dalla famiglia e negli ultimi anni anche dalla procura di Castrovillari, che ha riaperto il fascicolo e fatto eseguire una nuova perizia sul corpo, secondo la quale Bergamini sarebbe stato ucciso tramite soffocamento.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi