Mar 18 Giu 2019 - 334 visite
Stampa

Carichi pesanti di lavoro e straordinari non pagati, sciopero alle Poste

Dal 18 giugno al 17 luglio blocco di ogni prestazione straordinaria e aggiuntiva di tutto il personale

Dal 18 giugno fino al 17 luglio è stato proclamato dalla Slc Cgil lo sciopero di ogni prestazione straordinaria e aggiuntiva per tutto il personale delle Poste Italiane dell’Emilia Romagna.

Diverse le istanze che il sindacato di categoria ritiene non essere state affrontate da “un’azienda riluttante”, tematiche che “non possono essere rimandate a lungo”. Si parla di carenza di personale nei settori del recapito, della logistica e negli uffici postali “testimoniato dal continuo ricorso al lavoro straordinario”, del mancato rispetto dell’orario di lavoro con straordinari non pagati e di carichi di lavoro nel recapito che comportano un’intensificazione della prestazione lavorativa. A queste tematiche il sindacato aggiunge “le pressioni commerciali e i distacchi reiterati nella sportelleria” nonché “l’esternalizzazione di servizi di trasporto al Cmp”.

“Il risanamento dei conti realizzato e decantato dall’azienda – spiega la Slc Cgil – si è giovato della collaborazione e dei sacrifici delle lavoratrici e dei lavoratori, che oggi meritano delle risposte immediate. Riteniamo sia arrivato il momento di aprire un percorso di rivendicazione sindacale, a partire dai luoghi di lavoro, che metta al centro le condizioni di lavoro delle lavoratrici e dei lavoratori sempre più disagiate, intervenendo sull’organizzazione del lavoro nel rispetto degli accordi sottoscritti”.

Per queste ragioni la Slc Cgil indirà a livello regionale assemblee  in tutti i luoghi di lavoro a sostegno della vertenza in atto.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi