Mar 18 Giu 2019 - 1011 visite
Stampa

“Più sicuri insieme”: parte la campagna contro le truffe agli anziani

Le prime iniziative saranno in programma a Ferrara e Copparo. Alan Fabbri: "Chi pensa di truffare le persone anziane non merita nulla"

di Davide Soattin

Più sicuri insieme. Sarà questo lo slogan della quarta campagna di sicurezza e contrasto alle truffe nei confronti degli anziani che, promossa su scala nazionale dal Ministero dell’Interno e da Confartigianato, nelle prossime settimane, renderà partecipi e metterà in guardia tutti i cittadini con un percorso itinerante sul territorio estense.

“Gli over 65 – ha esordito il prefetto Michele Campanaro – sono una popolazione molto alta nella nostra provincia. Stiamo parlando di 95.294 persone, che corrispondono al 27,46% della popolazione totale ferrarese. Individui maggiormente vulnerabili rispetto ad altri, soprattutto per quanto riguarda queste tipologie di reati. Quello delle truffe è un tema su cui ci dovremo confrontare spesso e su cui bisognerà tenere alta la guardia”.

E ancora: “Dal 2016 a oggi, per quanto riguarda questo tipo di criminalità, i dati ci dicono che a Ferrara e provincia ci sono stati 250 reati commessi o tentati, 32 denunce in stato di libertà e 3 arresti. Numeri che ci dicono che è un fenomeno presente. Per questo motivo dovremo adottare giuste misure e diverse accortezze, che possano interessare tutti, e in particolare la categoria degli anziani”.

A questo proposito, grazie a un finanziamento di 2 milioni di euro che il Ministero dell’Interno quest’anno metterà a disposizione dei venti capoluoghi di regione, l’obiettivo sarà quello di promuovere eventi e attività che avranno come scopo principale quello di sensibilizzare la cittadinanza ai rischi collegati alle truffe in giornate apposite, facendo prevenzione e suggerendo comportamenti utili per contrastare questo fenomeno.

La prima di queste giornate sarà in programma sabato 22 giugno – dalle ore 9 – in piazza Trento Trieste, mentre, venerdì 28 giugno dalle 8, la campagna si sposterà nella Copparo del nuovo primo cittadino Fabrizio Pagnoni – anch’egli presente in Prefettura – nell’area mercatale di viale Carducci, in modo tale da coinvolgere il maggior numero di persone possibili. A luglio poi, dopo una nuova tappa in città, sarà Comacchio la sede designata per tale iniziativa, che si fermerà ad agosto e riprenderà a settembre per coprire il maggior numero di località del territorio ferrarese.

“Mi fa molto piacere collaborare a questo bel progetto – ha concluso il neo sindaco Alan Fabbri – e come amministrazione saremo sempre a disposizione. La cosa bella è vedere come le nostre forze dell’ordine diano supporto e facciano prevenzione. Chi pensa di truffare le persone anziane non merita nulla. Fondamentale sarà la sinergia tra tutte le forze in campo. Siamo orgogliosi di questo tipo di iniziative e per questo motivo le seguiremo sempre”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi