Sab 15 Giu 2019 - 345 visite
Stampa

Gdf e Avis insieme per il gran galà della musica e della solidarietà

Celebrata la “Giornata Mondiale del Donatore di Sangue” presso la Caserma della Guardia di Finanza di Ferrara

Lo scorso 13 giugno, per celebrare la “Giornata Mondiale del Donatore di Sangue”, si è tenuto presso la Caserma della Guardia di Finanza di Ferrara intitolata al Finanziere “Bruno Bolognesi M.O.M.C”, il “Gran galà della musica e della solidarietà”, nel corso della quale si sono esibiti attori e cantanti di fama internazionale.

L’evento, che trova fondamento nel protocollo d’intesa siglato in Prefettura nel novembre dello scorso anno con tutte le forze dell’ordine, è stato organizzato in collaborazione con l’Avis Provinciale e Comunale di Ferrara e con il Comune di Ferrara per sensibilizzare i cittadini a compiere un importante gesto di solidarietà che può contribuire a salvare la vita di altre persone.

La manifestazione, coordinata dal produttore artistico Tony Labriola e dallo staff tecnico, ha visto la partecipazione di noti artisti nel panorama musicale e teatrale come Giò Di Tonno, Heron Borelli e Ilaria De Angelis, Giada Mercandelli, Martina Barani del trio internazionale “Le dolce vita”. L’evento ha visto l’intervento del noto giornalista Pino Aprile che ha presentato dal punto di vista culturale e sociale il significato dello spettacolo Notre Dame de Paris tratto dall’omonimo romanzo storico di Victor Hugo. Allo spettacolo erano presenti, tra gli altri, il Comandante Regionale Emilia Romagna della Guardia di Finanza, i presidenti dell’Avis Nazionale, Regionale Emilia Romagna, Provinciale e Comunale di Ferrara, nonché le autorità civili, religiose e militari della provincia.

La serata è iniziata con un breve saluto del comandante provinciale della Guardia di Finanza colonnello Cosimo d’Elia e del presidente provinciale Avis di Ferrara Davide Brugnati ed è proseguita con un concerto musicale del trio “Le dolce vita” e alcuni brani dello spettacolo “Notre Dame de Paris”, con le voci di Giò di Tonno nel ruolo di Quasimodo, Heron Borelli nei panni di Febo e Ilaria De Angelis nel ruolo di Esmeralda.

Nel corso dell’evento il comandante regionale Emilia Romagna della Guardia di Finanza,il generale di divisione Giuseppe Gerli, e il prefetto di Ferrara Michele Campanaro hanno premiato due finanzieri donatori di sangue, il brigadiere capo Giovanni Cattani e l’appuntato scelto Beniamino Maiorano, ringraziandoli a nome di tutti per l’altruismo e profonda sensibilità umana dimostrati attraverso un semplice gesto di solidarietà che è anche espressione dei principi fondanti dei valori del Corpo.

Infine il presidente Avis Nazionale Gianpietro Briola, il presidente Avis Emilia Romagna Maurizio Pirazzoli e il presidente Avis Comune di Ferrara Sergio Mazzini hanno consegnato riconoscimenti al generale Giuseppe Gerli, a Michele Campanaro e al colonnello Cosimo d’Elia.

Le autorità e le numerose persone intervenute hanno espresso viva soddisfazione per la riuscita dell’iniziativa, facendo proprio il messaggio che l’Avis rivolge quotidianamente sul significato dell’importanza della donazione di sangue che è impegno morale ancor prima che dovere civico.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi