Dom 26 Mag 2019 - 759 visite
Stampa

Carife. Il Fitd porterà il rimborso per gli obbligazionisti al 95%

Verrà integrata la quota riconosciuta dal Fondo di solidarietà, domande a partire da giugno

Servirà una nuova domanda, ma almeno una possibile ingiustizia per gli obbligazionisti subordinati azzerati viene sanata. Il Fondo interbancario ha infatti comunicato che integrerà il rimborso forfettario, portando la quota dall’originario 80% al 95% previsto dalla Legge di Bilancio in materia d’indennizzi.

“Il Fondo Interbancario di Tutela dei Depositi, quale gestore del Fondo di solidarietà – si legge in una nota del 24 maggio – in attuazione delle disposizioni di cui all’art. 1, comma 506, della legge 145 del 30.12.2018, sta approntando la procedura per le operazioni di integrazione degli indennizzi forfettari erogati agli investitori in obbligazioni subordinate emesse dalle quattro banche poste in risoluzione”.

Come anticipato non sarà un automatismo. Chi degli oltre 6mila obbligazionisti della Carife ha già ottenuto il rimborso all’80% da parte del Fitd dovrà presentare una domanda per ottenere l’integrazione. “Sul Sito ufficiale del Fitd – specifica la nota – saranno pubblicate le istruzioni necessarie per consentire l’inoltro delle istanze di integrazione, da redigere utilizzando l’apposito modulo che sarà scaricabile dal Sito stesso, cui dovrà essere allegata la documentazione ivi indicata”.

I tempi sembrano abbastanza brevi dato che “si prevede che l’apertura dei termini per la presentazione delle istanze possa aver luogo entro il prossimo mese di giugno; di ciò verrà data apposita notizia sul sito del Fitd”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi