Gio 16 Mag 2019 - 339 visite
Stampa

Liberati 3,8 milioni d’avanzo. Toselli: “Priorità alla scuola di Renazzo e a Ponte Vecchio”

Il rifacimento della passerella ciclopedonale costa 200mila euro. Investimento di 1,5 milioni su un progetto da 4 milioni per la primaria

di Serena Vezzani

Cento. È di 1.968.460 euro l’avanzo di bilancio del Comune di Cento che mercoledì, nel corso della seduta ordinaria del consiglio comunale, è stato portato in approvazione, all’interno del programma triennale delle opere pubbliche 2019/2021.

Con la recente fusione di Cmv energia & impianti Srl e Cmv servizi Srl a favore, rispettivamente, di Hera comm Srl e Inrete distribuzione energia Spa, sono stati infatti liberati 7 milioni e mezzo di debito pregresso da parte di Atr.

L’avanzo libero ammonta a 3,8 milioni, mentre le voci vincolate comprendono: un finanziamento di 300mila euro per le strade comunali, il rifacimento della pista del velodromo per 37.460 euro, con l’anticipazione del secondo stralcio al 2019 (già in bilancio di previsione per 152.540 euro); incarichi di progettazione e appalto di servizi per le opere pubbliche per 20mila euro; manutenzione straordinaria degli immobili comunali per 250mila euro.

Un occhio di riguardo per le scuole; manutenzione straordinaria del monumento ai caduti di Corporeno per 20mila euro, in occasione delle celebrazioni del centenario dell’inaugurazione del monumento ai caduti della Prima guerra mondiale del 27 luglio 1919; acquisto di arredi da esterno per materne comunali per 30mila euro, e 51mila per le scuole e i nidi; contributo all’ampliamento sede Fidas/Advs Renazzo per 50mila euro.

E ancora: il completamento dell’asilo Pacinotti per 50mila euro; manutenzione straordinaria agli impianti termorinfrescanti comunali per 95mila euro: rifacimento dell’impianto termorinfrescante del Palazzo del Governatore; il rifacimento della passerella ciclopedonale di Ponte Vecchio per 200mila euro, per un importo complessivo è quantificato in 400mila euro, dei quali 200mila cofinanziati dal Comune di Pieve di Cento; ampliamento della fibra ottica nel territorio comunale per 66mila euro, per la banda larga in zona Cento 2000; ampliamento del cimitero di Renazzo per 250mila euro e di Cento per 500mila euro; manutenzione straordinaria delle strade per 300mila euro.

Circa le economie da fondi regionali 51.763,37 euro saranno destinati a finanziamento di acquisto di arredi per le scuole, nidi e palestre comunali del territorio. Per i fondi regionali, sarà finanziata per 144.702 euro l’opera provvisionale di messa in sicurezza dell’ex Ufficio del registro di Cento, il cui recupero è già stato finanziato dalla Regione Emilia Romagna per 2.000.000 di euro. Inoltre, per l’eliminazione dall’elenco annuale delle opere pubbliche del recupero post sisma della Rocca di Cento, i 770.000 euro integreranno il recupero post sisma dell’Ufficio del Registro.

L’avanzo libero verrà destinato all’edificazione della scuola primaria di Renazzo: una “priorità per l’amministrazione” rimarca il sindaco Toselli, data l’impossibilità, dopo una lunga interruzione dell’iter, di procedere con l’operazione legata al fondo Invimit. La nuova strada da intraprendere, da poco annunciata, è quella del partenariato pubblico-privato, che prevede il 49% di risorse pubbliche e il rimanente a carico del privato, individuato attraverso un bando.

“Per quanto riguarda le risorse comunali” continua il primo cittadino, “siamo pronti a investire 1,5 milioni di euro, su un progetto da 4 milioni, dall’avanzo di bilancio: le restanti risorse saranno 500mila euro del finanziamento del Ministero ottenuto nella precedente amministrazione, e 2 milioni e mezzo del project financing”. E, promette Toselli, “come amministrazione ci stiamo affidando alle valutazioni degli uffici tecnici, per un piano finanziario il più conveniente possibile, che prenda anche in considerazione il tesoretto di 10,6 milioni da spendere l’anno prossimo”.

A chiedere tempi celeri per la scuola di Renazzo e ad esprimere voto contrario, i consiglieri Contri (Gruppo misto) e Lodi (Pd), mentre il consigliere Pettazzoni (Lega) rimprovera la giunta Toselli: “A fronte di risorse mai viste, state dimostrando una gravissima mancanza di programmazione”.

Favorevole la maggioranza con Cento civica e Idea in comune, e Noi che, mentre per la “mancata capacità di coinvolgimento delle minoranze” e “l’irrealizzabilità del programma triennale delle opere pubbliche” il consigliere Mattarelli (Libertà per Cento) si dichiara contrario.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi