Dom 12 Mag 2019 - 116 visite
Stampa

Piazza di Scortichino, incontro pubblico per la riqualificazione dell’area verde

Appuntamento lunedì 13 maggio per le proposte di riutilizzo dell'unica area rimasta fuori dall'opera di riqualificazione

Il rendering della nuova piazza di Scortichino

Bondeno. Nell’ambito della creazione della nuova piazza di Scortichino rimane una piccola porzione di terreno. Un’area verde, che attende di essere destinata secondo le funzioni che la collettività locale riterrà più opportune. A questo proposito, l’amministrazione ha indetto un incontro pubblico, previsto per lunedì 13 maggio (alle ore 21, alla sala Ragno di viale Passardi) e che sarà aperto a tutta la cittadinanza, in modo tale da raccogliere le idee e discutere insieme di quale sia le destinazione più idonea di questo fazzoletto di terra, che è rimasto fuori dall’opera di riqualificazione che ha permesso la creazione della nuova piazza.

«Chiederemo ai cittadini, durante questo incontro aperto a tutti – dicono il sindaco Fabio Bergamini e l’assessore ai lavori pubblici, Marco Vincenzi – come intendono riutilizzare la suddetta area rimasta verde, che si trova dietro al parcheggio, ed alla chiesa del paese. La zona potrebbe essere utilizzata come campetto sportivo, oppure per un’altra destinazione diversa da questa, ma vorremmo che fossero i cittadini ad indicarci la soluzione più utile alla comunità».

Il cantiere della nuova piazza di Scortichino, invece, si sta per concludere. Dovrebbe essere ultimata in estate. La “fase uno” della creazione della piazza è stata la realizzazione del parcheggio, mentre la piazza vera e propria nasce (nell’intenzione del suo progettista, che l’architetto Matteo Casari) per realizzare un luogo che, per sua natura, sarà di aggregazione. Uno spazio “flessibile”, per intende fare “dialogare” il sagrato della chiesa con la piazza. Come in ogni fase di «rigenerazione urbana», vi sono ovviamente momenti di confronto intermedi con la cittadinanza, mirati a ricalibrare e migliorare gli interventi e gli spazi di manovra. In quest’ottica, rientrano anche le ipotesi per il corretto utilizzo dell’area verde rimasta, che il prossimo 13 maggio potrebbe trovare una sua definitiva collocazione.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi