Mar 7 Mag 2019 - 230 visite
Stampa

“AriadiSalotto”, quattro appuntamenti con la cultura musicale dell’Ottocento

Una conferenza a Casa Romei e tre concerti nel Ridotto del Teatro Comunale cobn il nuovo progetto di Bal'Danza

di Emanuele Berro

“Avvicinare il pubblico al genere della musica da salotto in un modo nuovo e creativo”, parola del maestro Romano Valentini. Questo è l’obiettivo di “AriadiSalotto”, il nuovo progetto ideato dall’associazione culturale Bal’danza, in collaborazione con diversi partner: Ferrara Musica, Casa Romei, Fidapa, Società di Danza, Soroptomist, Club del Fornello, Atelier Maggiolina Novelli e la collaborazione di Chicca e Lorenzo Giacomuzzi Moore, Gisella Ferri e Lorella Silvestri.

L’iniziativa, presentata lunedì 6 maggio in residenza municipale, consiste in un ciclo di appuntamenti durante i quali verranno ricreate, attraverso una selezione di musiche di metà Ottocento e inizio Novecento (ma anche del Settecento), particolari e curate situazioni d’ascolto, tipiche delle dimore signorili e in particolari dei salotti dell’epoca. Il salotto, infatti, era il luogo dove si faceva e si diffondeva cultura, ci si ritrovava per condividere passioni, ideali politici e principi di un gusto comune, accompagnati dalla buona musica di maestri come Bach, Beethoven, Chopin, Puccini e tanti altri.

La rassegna inizierà venerdì 10 maggio alle 18 presso il Museo di Casa Romei, dove avrà luogo la conferenza introduttiva “Aria di Salotto: intrattenimento aristocratico o popolare?”, a cura del musicologo Enrico Gramigna e con interventi musicali all’arpa di Antonella Ciccozzi, del Conservatorio di Ferrara.

I successivi tre concerti avranno invece luogo al Ridotto del Teatro Comunale. Sabato 18 maggio alle 18 ci sarà il primo, all’insegna della danza. Sabato 25 alle 18, il secondo appuntamento sarà caratterizzato, oltre che dalle romanze di Tosti e dalla musica di Puccini e Rossini, da un’esposizione dell’arte del ricamo a cura dell’Atelier Maggiolina Novelli e da una sulle donne compositrici a cura di Fidapa. L’ultimo, sabato 8 giugno sempre alle 18, sarà un omaggio a Clara Wieck Schumann, moglie del noto compositore Robert, che è stata anche lei pianista e compositrice, a cura dell’Ensemble “EsTrio”. Contestualmente il Club del Fornello proporrà una degustazione di dolci e bevande in voga all’epoca.

Alla conferenza stampa hanno preso parte, oltre al maestro Valentini, la presidente di Bal’danza, Valeria Morasio, e vari rappresentanti delle associazioni partner. “È decisamente nelle corde di Bal’danza lanciare collaborazioni effettive e di livello”, ha affermato la presidente Morasio. “Dobbiamo ringraziare tutte le realtà che hanno deciso di sostenere quest’iniziativa, che va nella direzione di diffondere il genere della musica da salotto anche al grande pubblico”.

L’ingresso ai concerti del Ridotto è previsto con biglietto da 1 a 7 euro in vendita presso la biglietteria del Teatro il giorno stesso degli appuntamenti.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi