Ven 3 Mag 2019 - 843 visite
Stampa

Spal. Semplici non si fida di un Chievo da affrontare “con rispetto, attenzione e determinazione”

Salvezza a un passo, al ‘Bentegodi’ mancherà solamente lo squalificato Vicari

leonardo semplicidi Andrea Mainardi

Il traguardo è ormai alle porte per i biancoazzurri, che contro il Chievo hanno su un piatto d’argento la possibilità di archiviare la pratica salvezza e rilanciarsi in ottica decimo posto. Mister Semplici può gioire per il pieno recupero di tutti i propri effettivi compresi quelli visionati dal ct Mancini nello stage della Nazionale maggiore. Al ‘Bentegodi’ dunque mancherà solamente lo squalificato Vicari che dovrebbe essere sostituito da Felipe, decisamente in vantaggio rispetto a Simic, al centro della difesa con Bonifazi ed il rientrante Cionek sul centrodestra. Per il resto l’undici titolare dovrebbe essere il medesimo che tante soddisfazioni ha regalato alla città nelle ultime settimane, con Floccari e Petagna a comporre il tandem offensivo.

Mister Semplici dal canto suo è ben concentrato sull’insidia rappresentata dai clivensi: “Vedendo i risultati recenti del Chievo sarà una partita di difficoltà estrema, sono in salute e giocano mentalmente liberi. Andranno affrontati con rispetto, attenzione e determinazione per portare a casa i punti che ci servono. C’è nell’aria la consapevolezza di essere vicini al traguardo ma non lo abbiamo ancora raggiunto e serve che venga mantenuta ancora la giusta tensione. La rosa è a disposizione e siamo contenti dell’esperienza che i ragazzi hanno fatto in Nazionale, speriamo possano farne tesoro”.

Si preannuncia poco turnover durante le ultime partite in casa Spal: “Cerco di premiare sempre la mia rosa durante l’anno, valuteremo assieme allo staff se ci sarà qualche situazione particolare ma non credo mi discosterò da quelle che saranno le indicazioni settimanali. È giusto giocare nello stesso modo fino alla fine per il giusto svolgimento del campionato e provare fino in fono a migliorare questa classifica. Ci sono diverse squadre per la corsa al decimo posto ed è difficile, per noi sarebbe come vincere il secondo scudetto. E’ giusto pensare positivo e provare a fare più punti possibili da qui alla fine”.

Chi potrebbe rivedere il campo però è Gomis: “Viviano ha qualche problematica, sta discretamente. Gomis potrà trovare spazio nelle ultime partite e si merita di concludere nel migliore dei modi quest’annata bella ed importante per lui”.

Semplici dice la sua anche sulle polemiche scoppiate nel mondo calcistico italiano durante la scorsa settimana: “Aldilà dell’interpretazione del ‘bello’, noi allenatori in Italia siamo figli del risultato. Se poi a questo si riesce ad abbinare anche il bel gioco ben venga.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi