Mer 1 Mag 2019 - 1674 visite
Stampa

Ferrara Città Aperta prende vita: un venerdì di musica, cibo e diritti nei giardini del grattacielo

Venerdì 3 maggio la festa che intende rendere attrattivo e inclusivo uno dei quartieri più critici della città

Sarà una festa aperta a tutti, che andrà avanti dalle cinque del pomeriggio fino a sera inoltrata, quella di Ferrara Città Aperta: la manifestazione che venerdì 3 maggio farà brillare di nuova luce i giardini del Grattacielo, invitando tutti i ferraresi a suonare, ascoltare, ballare, mangiare, giocare e discutere insieme.

Un’occasione per mettere al centro del dibattito “i grandi temi spesso oscurati dalle notizie di cronaca – spiegano gli organizzatori – ma che sono invece determinanti per la qualità della vita di una città e di chi ci vive: ambiente e salute, inclusione e solidarietà, dignità del lavoro e servizi per tutti, parità dei diritti e senso di comunità. Il tutto nei giardini del Grattacielo, un simbolo cittadino delicato e dal grande potenziale. A due passi dal centro e dalla stazione: punto d’accesso naturale di Ferrara e chiave per il suo futuro, esso va reso attrattivo per tutta la città e prima di tutto per chi ci vive. Un assaggio della Ferrara che crede nelle soluzioni che si trovano insieme”.

Tra i momenti di spettacolo e intrattenimento si alterneranno dj set, esibizioni dal vivo di gruppi hip hop, rock e jazz e performance, ma anche sport e giochi, con un programma che si sta arricchendo di ora in ora con nuovi partecipanti e sarà pubblicato nei prossimi giorni, ma rimarrà anche aperto ai contributi e alle sorprese dell’ultimo momento.

Un’offerta diversificata anche quella gastronomica: sarà infatti disponibile sia il cibo casalingo condiviso dagli abitanti del quartiere e da chiunque vorrà portare qualcosa, che una sorta di piazza del gusto con “food truck” in arrivo appositamente per la manifestazione. Oltre naturalmente alla possibilità di provare le attività ristorative già presenti in zona, molte delle quali stanno aderendo all’iniziativa, cogliendo così l’occasione per presentare sotto una nuova luce il proprio quartiere.

L’importanza dell’inclusione, tra i valori fondamentali di Ferrara Città Aperta, sarà sottolineata anche dall’attenzione volta a permettere la partecipazione di tutti: dall’accessibilità e presenza di volontari per aiutare i disabili, alla presenza di attività per i bambini, per consentire anche ai genitori di non mancare a questa occasione di socialità e impegno. Molti spazi della zona rimarranno aperti fino a tarda sera per illustrare le proprie attività e condividere i propri servizi.

“La festa – precisano gli organizzatori – è apartitica, senza simboli e bandiere, ma rigorosamente aperta a tutte e tutti. Ogni giorno si aggiungono associazioni, cittadini e realtà trasversali di tutta Ferrara. Non solo chi lavora continuamente nel quartiere Giardino, ma anche tutti quelli che si identificano nei valori della manifestazione. Invitiamo, quindi, tutte le realtà del territorio ad aderire e magari a collaborare insieme per rendere questo appuntamento ancora più coinvolgente. E invitiamo tutti i ferraresi a unirsi a noi venerdì a partire dalle 17”.

In caso di maltempo, la manifestazione sarà rinviata a nuova data.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi