Dom 28 Apr 2019 - 2273 visite
Stampa

Un materasso s’incastra nell’elica, la Nena rinuncia alla gita verso Venezia

Tour per le acque interne rovinato per 44 turisti che sono stati rimborsati. Il titolare: “Non è la prima volta che capitano queste cose”

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

“Non è la prima volta che capitano queste cose”. C’è un po’ di rassegnazione in Georg Sobbe dopo che sabato mattina la sua Nena ha dovuto rinunciare al viaggio programmato per Venezia. Colpa di un materasso a molle, ‘raccattato’ nelle acque del Boicelli e incastratosi nell’elica del battello.

Gita rovinata dunque per 44 turisti che volevano approfittare del bel tempo di sabato per un viaggio sulle acque interne, con ovvio danno imprenditoriale anche per la gestione della Nena – Georg Sobbe e la compagna Antonella Antonellini – che ha provveduto a rimborsare i clienti per il viaggio interrotto. In più le spese per andare a recuperare il battello bloccato.

“Al primo giro, sotto il primo ponte, la barca ha frenato e mi sono accorto subito che avevamo preso qualcosa nell’elica – racconta Sobbe -. Mi sono immerso in questa ‘pulitissima’ acqua del canale e ho verificato che c’era un materasso a molle. Le molle si sono avvolte nel giro dell’elica e quindi… Noi facciamo una grande battaglia sul tema dell’acqua sulle vie navigabili, in qualche modo siamo tagliati fuori”, osserva amaramente”.

Ironia della sorte, lunedì 27 aprile la Nena sarà protagonista della “Discesa ecologica sul Po di Volano”, un’iniziativa per pulire il fiume direttamente dal fiume, e che vedrà coinvolte tutte le realtà nautiche esistenti a Ferrara: l’Associazione culturale Fiumana con il battello Nena appunto, il Canoa Club Ferrara con i suoi canoisti, i Bàrcar ad Puatel con le classiche batane, il Cus Canottaggio con le barche d’appoggio e il Centro canoe ‘Beppe Mazza’ di Pontelagoscuro con i suoi canoisti.

“Le cinque associazioni che operano a stretto contatto con il corso fluviale, tra Ferrara e Pontelagoscuro, scenderanno per la prima volta tutte insieme per pulire il nostro fiume – spiegano gli organizzatori degli enti capofila il Canoa Club Ferrara e Fiumana – partendo dalla Darsena di San Paolo e spaziando tra i canali del Primaro e del Boicelli, fino ad arrivare al ponte di San Giorgio”.

L’invito è aperto anche alle persone che vivono nelle vicinanze del fiume e a quanti hanno a cuore la salvaguardia ecologica del territorio, come già accaduto un mese fa con la campagna promossa da Legambiente ‘Ferrara mia – Insieme per la cura della città – Pulizie di primavera nei parchi’ e, ancora prima, con l’iniziativa di Fiumana ‘Puliamo il mondo’.

(il video è stato realizzato da Filippo Raschi)

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi