Sab 6 Apr 2019 - 49 visite
Stampa

Coldiretti, l’agricoltura hi-tech nasce a Ferrara

Meno costi di fertilizzanti usando foto satellitari: aziende Coldiretti nel progetto di Bonifiche Ferraresi e Ibf Servizi per l’uso delle nuove tecnologie in agricoltura

Risparmiare il 15% dei costi per concimazione e fertilizzazioni: da oggi sarà possibile grazie all’attività di ricerca tecnologica di Ibf e Bonifiche Ferraresi e alla sperimentazione intrapresa assieme a 19 aziende di Coldiretti Emilia Romagna, che tramite Impresa Verde ha realizzato un progetto di consulenza tramite le attività formative del Catalogo Verde.

Uno studio rivolto alla coltivazione del frumento ha evidenziato come attraverso foto satellitari per valutare la biomassa e la relativa crescita nel tempo sia possibile avere l’indicazione puntale della presenza di azoto a seconda della zona e della posizione sull’appezzamento, permettendo una concimazione mirata con un incremento di azoto nelle zone carenti e una diminuzione in quelle già ben dotate.

Avere la possibilità di eseguire concimazioni o fertilizzazioni “personalizzate” per i singoli suoli aziendali permette di ottenere un risparmio a ettaro nei costi di coltivazione per il grano duro che si attesta al 15% sul totale dei costi.

Questo progetto ha coinvolto 19 aziende agricole aderenti a Coldiretti, provenienti da 5 province della regione Emilia Romagna e leader nella coltivazione di grano duro , che assieme ai funzionari dell’associazione, hanno potuto apprezzare il risultato del grande lavoro svolto dai tecnici di Ibf servizi (società compartecipata da Ismea) in collaborazione con Coldiretti.

“L’agricoltura 4.0 è già realtà – commenta il direttore di Coldiretti Ferrara, Claudio Bressanutti – e conferma come anche nel settore agricolo la tecnologia applicata in campo può giocare un ruolo importante per la migliore gestione delle coltivazioni, il minor impatto ambientale, la razionalizzazione dei costi di produzione e complessivamente una maggior comprensione delle dinamiche colturali. Siamo particolarmente lieti che sia nel nostro territorio, con la preziosa attività di Bonifiche Ferraresi, che queste tecnologie inizino ad essere conosciute ed applicate dalle imprese agricole, anche da quelle di medio-piccola dimensione, sfatando il mito che l’hi-tech sia qualcosa di costoso ed inaccessibile. Abbiamo bisogno di innovazione e stiamo lavorando con le nostre imprese per realizzare progetti e percorsi in questo senso, proprio per dare nuovi strumenti e nuove opportunità ai nostri soci”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi