Ven 5 Apr 2019 - 47 visite
Stampa

Humana presenta le Vacanze Solidali a Ferrara

Lunedì 8 aprile a Csv-Agire Sociale verranno illustrati i programmi e le destinazioni

Humana People to People Italia, organizzazione di cooperazione internazionale, lancia il programma di Vacanze Solidali 2019 con un’importante novità. Al Mozambico, infatti, si aggiunge una nuova destinazione: il Malawi, “cuore caldo dell’Africa”, che racchiude una varietà straordinaria di paesaggi e offre emozionanti esperienze.

Lunedì 8 aprile alle 17:30 a Ferrara in via Ravenna 52 presso la sede del Centro Servizi Volontariato “Agire Sociale” si terrà la tappa di presentazione, durante la quale verranno illustrati il programma delle attività e le novità per quest’anno. Chi è interessato a partecipare o semplicemente curioso di saperne di più, avrà l’occasione di incontrare i responsabili Humana del progetto e raccogliere informazioni e testimonianze di chi ha già fatto questa meravigliosa esperienza.

Sono oltre 270 le persone che in questi anni hanno scelto di partire con Humana per un viaggio ricco di momenti unici e che può cambiare anche il proprio sguardo sul mondo. Le Vacanze Solidali di Humana sono un percorso di conoscenza autentica e di solidarietà, a contatto diretto con le comunità locali e con la possibilità di visitare i progetti di cooperazione realizzati da Humana People to People. Un’occasione perfetta per coniugare attività di volontariato, conoscenza della cultura locale e relax.

È possibile partire dall’inizio di luglio fino alla fine di agosto, per un soggiorno di due settimane nell’affascinante Muzuane (nel nord del Mozambico), affacciata sulle acque cristalline dell’Oceano Indiano, oppure a Chilangoma nel distretto di Blantyre (Malawi), città ricca di storia sulle sponde del fiume Shire. In entrambi i casi i partecipanti potranno calarsi in maniera semplice e diretta nell’atmosfera del posto, immergersi nella quotidianità e comprendere la cultura e lo stile di vita delle persone.

Questo non solo con le attività di volontariato, come l’animazione per i bambini degli asili o la costruzione di parchi giochi nelle aree rurali, ma anche grazie alla costante interazione con gli studenti delle scuole professionali gestite rispettivamente da Adpp Mozambique (Ajuda Desenvolvimento de Povo para Povo) e da Dapp Malawi (Development Aid From People to People) – consorelle di Humana Italia in loco.

A Muzuane, infatti, i vacanzieri saranno ospitati all’interno della Casa de Hospedes gestita dai ragazzi che frequentano il corso di turismo e ospitalità della scuola professionale; a Chilangoma, invece, alloggeranno nella guest house della scuola magistrale e avranno modo di condividere così molti momenti con gli studenti e gli insegnanti della scuola.

Questa formula rispecchia la filosofia dell’organizzazione, ovvero quella di un rapporto diretto, dalle persone alle persone, e soprattutto permette di sostenere in maniera concreta i progetti di Humana sia con le attività di volontariato che i vacanzieri compiono durante il soggiorno, sia con la loro quota partecipativa: con quest’ultima, infatti, contribuiranno a finanziare le borse di studio per alcuni ragazzi particolarmente brillanti e meritevoli che frequentano l’istituto politecnico di Nacala e la scuola professionale di Mikolongwe.

Durante la vacanza, non mancheranno le occasioni per apprezzare i paesaggi mozzafiato e la natura incontaminata di questi luoghi con escursioni organizzate anche da guide esperte: ad esempio si potrà fare snorkeling nella barriera corallina e visitare l’Ilha de Mozambique – patrimonio Unesco – oppure fare trekking sul monte Mulanje alla scoperta delle cascate Likhubula.

Chiunque lo desideri, può chiedere tutte le informazioni sul viaggio scrivendo a humana@humanaitalia.org telefonando al 02 93 96 4009 o visitando la sezione dedicata www.humanaitalia.org/volontariato-vacanze-solidali/

Purtroppo, il ciclone Idai si è abbattuto nei giorni scorsi sulla zona centrale del Mozambico e su quella occidentale del Malawi: alcuni dei progetti di Humana sono stati danneggiati, mentre le aree di Nacala e Blantyre non riportano conseguenze. L’organizzazione si è mobilitata per far fronte all’emergenza e sensibilizzare il pubblico su questo evento devastante che avrà gravi conseguenze per la popolazione che già versa in condizioni di precarietà: si può contribuire anche attraverso la campagna di Humana Italia su Rete del Dono per ricostruire la scuola di formazione professionale di Nhamatanda, in Mozambico.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi