Dom 24 Mar 2019 - 6240 visite
Stampa

Schianto in A13, donna muore sulla moto condotta dal marito

Violento tamponamento contro un'auto per una coppia di Argenta. L'uomo trasportato in eliambulanza al Maggiore

(foto di archivio)

Schianto mortale in autostrada attorno alle ore 17 di ieri, sabato 23 marzo, poco prima del casello di Ferrara Sud, in direzione Bologna, per l’esattezza al chilometro 36+200 dell’A13.

La vittima è una donna di Argenta, la 5oenne Daniela Mercatelli, che si trovava a bordo di una moto di grossa cilindrata condotta dal marito, D.B. di 48 anni, rimasto ferito in maniera grave e trasportato con l’elisoccorso all’ospedale Maggiore di Bologna.

La coppia stava procedendo in sella a una Kawasaki a velocità sostenuta sulla prima corsia di marcia quando, per cause in corso di accertamento, ha tamponato violentemente una vettura che procedeva sulla stessa corsia, a bordo della quale si trovavano quattro stranieri regolari sul territorio italiano, rimasti illesi nell’incidente. L’impatto è stato violento al punto da sbalzare marito e moglie e lasciarli riversi sull’asfalto prima dell’arrivo dei soccorsi.

Sul posto si sono portate due ambulanze del 118 e l’elisoccorso, che ha caricato l’uomo con codice di media gravità, mentre per la donna non c’è stato nulla da fare.

E’ intervenuta anche la Polizia Stradale di Altedo per i rilievi e l’ascolto delle testimonianze, nonché per ricostruire la dinamica e cercare di comprendere le cause del sinistro. Queste ultime sono ancora al vaglio, dato che apparentemente sembrano non esservi stati motivi per un tamponamento se non un momento di distrazione del centauro.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi