Dom 17 Mar 2019 - 693 visite
Stampa

Viareggio Cup, è ancora maledizione: la Spal vince ma viene eliminata

A nulla serve la doppietta di Spina contro la Cina U19. Biancazzurri fuori per differenza reti e minor numero di reti siglate

Spal Primavera Viareggio Cup (foto di Alessandro Castaldi)di Davide Soattin

Sembrerà incredibile, ma è successo nuovamente. Dopo il finale thrilling dello scorso anno, in cui la Spal venne eliminata per la differenza reti, la maledizione della Viareggio Cup colpisce ancora e vede per la seconda volta consecutiva sfumare il sogno dei ragazzi di mister Cottafava alla fase a gironi nello stesso modo.

Nonostante ciò, al cospetto della Cina U19 arriva la vittoria con una delle migliori prestazioni dell’ultimo periodo. Nel segno di Spina infatti, e di chi altro sennò, i biancazzurri passano in vantaggio alla mezz’ora grazie a un’azione personale del pendolino spallino, che insacca con una conclusione angolata la rete dell’1 a 0.

Sul finire di primo tempo poi, c’è spazio anche per il raddoppio che di fatto chiude i giochi. A siglarlo è sempre lo stesso Spina, per lui doppietta e titolo di uomo partita, che al 43′ lascia partire un preciso piatto destro a trafiggere l’incolpevole estremo difensore cinese e mette il risultato in cassaforte.

Nel frattempo, sulla panchina della Spal arriva la notizia che nessuno avrebbe voluto sentire. Anche la Rappresentativa Serie D sta battendo la Salernitana, riconquistando così la testa del girone e condannando i biancazzurri a segnare il gol che – alla luce degli altri risultati di giornata – vorrebbe dire qualificazione come una delle tre migliori seconde del raggruppamento B.

Negli ultimi scampoli di partita le opportunità ci sarebbero pure, se non fosse che di mezzo ci si mette la cattiva sorte. Prima Pessot si vede respingere un colpo di testa sulla linea di porta, poi Gibilterra colpisce la traversa con una conclusione di potenza. Il resto è pura e spietata matematica, che condanna inesorabilmente gli estensi a fare le valigie e tornare a casa, seppur il 2 a 0 alla selezione cinese rimanga un risultato di pregevole fattura.

I biancazzurri infatti chiudono il loro girone al secondo posto a quota 6, ma vengono eliminati per la peggiore differenza reti rispetto a due delle tre seconde qualificate dei gironi del gruppo B (Berekum Chelsea e Dukla Praga) e per minor numero di reti segnate rispetto all’Fk Rfs (terza qualificata tra le seconde del gruppo B).

Cina U19-Spal 0-2 (0-2)

Cina U-19: Qui, Huang, Y. Chen (1′ st. H. Xu), Sun, G. Chen, Liu, Abudurousuli, H. Luo Hanbowen (14′ st. Fan), A. Chen, Liao, Cai. A disp.: Yan Bingliang, Yang, L. Xu, S. Luo. All.: Jankovic.

Spal: Seri, Farcas, Cannistrà, Cuellar (26′ st. Ielo), Nikolic, Spina, Martina, Pessot, Rizzo Pinna (21′ st. Aziz), Minaj (21′ st. Babbi), Alessio (26′ st. Gibilterra). A disp.: Fallani, Campi, Salvi, Milani, Valesani, Samotti, Mazzoni, Chakir, Tunjov, Zamuner, Biolcati. All.: Cottafava.

Arbitro: Nicolini di Brescia.

Marcatori: 28′, 43′ Spina (S).

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi