Dom 17 Mar 2019 - 728 visite
Stampa

Argenta, Curtarello si candida: “Ascoltare, capire, agire”

Elezioni. L’esponente della Lega sostenuto da Forza Italia, Fd’I e lista civica “Rinnovamento”

di Giada Magnani

Argenta. “Ascoltare, capire, agire: con capacità, qualità e competenze”. Con questi tre imperativi Ottavio Curtarello, della Lega, ha lanciato, in conferenza stampa all’Hotel Villa Reale, la sua candidatura a sindaco di Argenta in vista delle prossime elezioni comunali di Primavera.

Lo sostengono anche Forza Italia, Fratelli d’Italia e la lista civica “Rinnovamento”. L’obiettivo è comune: “invertire la rotta, cambiare le cose, o comunque migliorare la politica dopo oltre 70 di amministrazioni di sinistra – spiega l’esponente del Carroccio, 30 anni, avvocato -; non cancelleremo di certo ciò che di buono è stato fatto, ma gli argentani meritano di più. Bisogna tornare a mettere al centro il cittadino-ha aggiunto-ascoltare e capire i suoi problemi, dare risposte concrete alle sue necessità. Bisogna puntare al benessere della gente, per il territorio, con una vera politica attiva: gli assessori, e me compreso, non se ne staranno solo dietro una scrivania, ma andranno soprattutto tra la gente”.

Il programma è ancora in fase di elaborazione. Di certo c’è il centrodestra unito: “Sì, stavolta si può fare – si augura Cesare Gaiani di Fdi-, ne sono convinto. Abbiamo imboccato la strada giusta da percorrere insieme: abbiamo fatto la scelta giusta aggregando un fronte comune per battere la sinistra con una squadra determinata e determinante, che ha appunto come ariete Curtarello”.

Gli fa eco Gabriele Strozzi di Fi: “questa è un’alleanza naturale, che porterà ad un’alternanza alla guida del nostro comune, attesa da più di 70 deleteri anni di governi della sinistra”. Sulla stessa lunghezza d’onda Gabriella Azzalli di “Rinnovamento”, che precisa che “Argenta merita di essere amministrata in modo diverso. Non più imprigionata in determinate logiche di partito”. Non solo: “Sono convinta – dice l’avvocato, già in consiglio con la sua civica -che se gli argentani avessero avuto il coraggio di rialzare la testa e cambiare le cose molto tempo fa, dopo gravi crisi economiche che hanno impoverito il territorio, oggi non saremmo ridotti così. Ma ora non c’è più tempo: il cambiamento è improcrastinabile. Dobbiamo salvare il nostro comune, Soelia e le sue partecipate, col nostro valore aggiunto”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi