Dom 17 Mar 2019 - 616 visite
Stampa

La sfida di Ama: la tangoterapia contro l’Alzheimer

Al centro sociale ‘Parco Verde’ di Copparo arriva il progetto per i malati e loro famiglie

Copparo. Il tango per i malati di Alzheimer promosso da Ama estende le sue sedi e arriva al Centro sociale ‘Parco Verde’ di Copparo.

Dal 17 aprile prossimo, infatti, il progetto Riabilitango come pratica terapeutica, promosso da Ama Associazione Malattia Alzheimer di Ferrara, partirà anche al centro ricreativo copparese, estendendo il suo operato non solo a Ferrara, ma anche nel territorio dell’Unione Terre e Fiumi.

Saranno quattro, entro il 2019, i centri del territorio in cui verrà avviato il progetto di Riabilitango voluto da Ama, diventato in poco tempo da progetto pilota in Regione a realtà collaudata e ora sempre più capillare nel Ferrarese.

“Essere una comunità accogliente è uno degli obiettivi di quella copparese – afferma il sindaco Nicola Rossi -, e in questo rientra anche dare alle persone che vivono delle difficoltà la possibilità di socializzare, di integrarsi e vivere al migliore dei modi le proposte offerte sul territorio. Con Ama Ferrara e Ancescao si offre la possibilità di costruire una rete anche a Copparo, perché la comunità ha bisogno di essere coinvolta per vivere meglio”.

“Dal 17 aprile prenderà avvio la tangoterapia, metodo Riabilitango, anche a Copparo, si tratta del primo comune del territorio, dopo Ferrara, a ospitare il progetto – aggiunge Paola Rossi, presidente Ama Ferrara -. Estenderlo anche in provincia è la nuova sfida che la nostra associazione ha voluto intraprendere, cercando di coinvolgere realtà presenti sul territorio, per arrivare a tutte quelle famiglie con malati di Alzheimer che possono essere interessate”.

Sono dunque aperte le adesioni per le nuove lezioni di Riabilitango appositamente ideate per il benessere psicomotorio del malato di Alzheimer e del suo familiare, volte a ridurre, attraverso il ballo, l’isolamento sociale, e al contempo aumentare il tono dell’umore e il senso di benessere generale, che spesso viene meno nelle famiglie che si trovino a dover fare i conti con questo tipo di malattia degenerativa, che colpisce 46,8 milioni di persone al mondo (dati del Rapporto Mondiale Alzheimer 2015). Il ballo, e in particolare il tango argentino, è risultato essere tra le attività fisiche e ludiche che apportano maggiore benessere al paziente malato di Alzheimer.

Le iscrizioni per partecipare sono già aperte (la referente sarà Fiorella Bruni Pirani, per informazioni e iscrizioni, contattare la presidente AMA Paola Rossi: 348.2727427, info@amaferrara.it). A fine del percorso, i dati raccolti serviranno a creare una valutazione scientifica sul percorso avviato e sugli obiettivi raggiunti. Il corso è finanziato dalla Regione con fondi del Ministero delle Politiche Sociali. Dal 21 agosto, infine, il progetto sarà attivato anche al Centro sociale ‘La Colomba’ di Berra (il mercoledì pomeriggio alle 16 in via Garibaldi 34).

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi