Sab 16 Mar 2019 - 344 visite
Stampa

La marcia per il clima mette d’accordo anche Tagliani e Fabbri

Il sindaco: "La sostenibilità ambientale è una responsabilità di tutti". Il candidato: "Solidarietà a Balboni per l'aggressione subita"

La marcia mondiale per il clima mette tutti d’accordo, anche a Ferrara, dove sia il sindaco Tiziano Tagliani che il candidato a suo successore per il centrodestra Alan Fabbri si congratulano con gli organizzatori per l’ottima riuscita della declinazione locale di Fridays for Future che venerdì mattina ha portato in piazza 2mila giovani ferraresi.

“La manifestazione di oggi (venerdì per chi legge, ndr) – è il commento di Tagliani – è una felice iniziativa che a partire dai giovani estende a tutti la responsabilità di alzare la soglia delle sostenibilità ambientali a fronte di una emergenza climatica, idrogeologica, e della qualità dell’aria di gran lunga oltre la soglia della tollerabilità”.

Per il sindaco, quindi, “urge una modifica condivisa nella gerarchia delle priorità: l’ambiente è oggi l’interesse e il bene comune più importante”.

Dello stesso avviso – ma d’altronde è un “tema così importante che dovrebbe unire tutti noi, senza distinzioni di simboli o partiti” – è Alan Fabbri secondo cui “è stato bello veder manifestare tanti ragazzi giovani, faccio i miei complimenti agli organizzatori per l’ottimo risultato ottenuto”.

Un corteo pacifico che sarebbe stato macchiato da un’aggressione ai danni di Alessandro Balboni e di alcuni attivisti dell’associazione studentesca Azione Universitaria. A questo proposito il leghista esprime “tutta la mia solidarietà e vicinanza a Balboni e a tutti coloro i quali hanno subito un’aggressione mentre manifestavano pacificamente. Per colpa di pochi si è rischiato di rovinare una manifestazione tranquilla e molto seguita”.

Non manca una frecciatina nei confronti del ‘rivale’ alle amministrative, Aldo Modonesi, che aveva accusato Fabbri di non occuparsi del tema del clima in quanto non riguardante questa campagna elettorale. “Trovo che sia stato di cattivo gusto – replica il candidato del centrodestra – l’atteggiamento del candidato sindaco del Pd, che ha cercato di trasformare l’evento in una sua passerella politica, quando il benessere del pianeta è un tema di tutti”.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi