Ven 15 Mar 2019 - 463 visite
Stampa

Il ping pong di chi si professa civico

In merito a quanto dichiarato dall’avv. Ferroni di Scelgo Fe, noi della lista civica Ferrara Libera vorremmo prendere spunto per riordinare un po’ le vicende politiche dell’ultimo periodo, a beneficio dei cittadini e di chi segue la politica a Ferrara.

Da giorni, se non settimane, si assiste a un ping pong, a nostro avviso sterile, sulla carta stampata. Ping pong quasi esclusivo, che ha come protagonisti 3 o 4 liste che si professano civiche, ma che sono tali solo per loro. Infatti la loro origine è per tutte compatibile con le amministrazioni pregresse. Si pensi alla Sig.ra Fusari (Ferrara Civica?), che mentre la mattina presenta ancora proposte al pubblico in veste PD, al pomeriggio si toglie la maglietta e si reca in città vestendosi da “civica”. Si pensi a Ferrara Concreta, ora Italia in Comune, che ha anch’essa un assessore in carica presso questa giunta (assessore al commercio). E si pensi allo stesso Ferroni che è sostenuto da associazioni dichiaratamente vicine all’area del PD ben conosciute in città. Ogni dichiarazione dell’Avv. Ferroni o di altri appartenenti a questo gruppetto “pseudocivico” viene sistematicamente pubblicato, spesso senza alcuna utilità per quanto riguarda la chiarezza dei programmi e su cosa si progetta per la Ferrara del domani.

L’avv. Ferroni su sua ammissione ancora non ha presentato nemmeno il programma, ha parlato di sedicenti proposte ancora non strutturate, si ripromette di farlo con un programma tra una decina di giorni. Però tiene a far sapere che la sua è l’unica lista civica “VERA”.

Avanti dunque con zero programmi, ma propaganda erronea a volontà.

All’avv. Ferroni (anche se lui probabilmente ne è a conoscenza) ed a tanti altri rendiamo noto che esiste una altra lista che risulta davvero essere espressione di cittadini svincolati in toto da logiche e trame di partiti “ombra” e che da mesi ha un suo programma che si può recuperare in internet e che ha portato all’attenzione dei cittadini almeno 4 proposte di impatto (si pensi alla Facoltà di Veterinaria, al rinnovo mezzi pubblici, al ripristino della viabilità di qualità, al rinnovo della sanità).

Tutto mentre fantomatiche liste “pseudociviche” sono impegnate sui giornali a dichiararsi tali con progetti dell’ultimo momento che non fanno sicuramente bene a Ferrara e banalizzano e sviliscono i progetti per le elezioni amministrative.

Ribadiamo che oltre all’”aria fritta” utile a far conoscere il nome, esistono le proposte concrete e pensate per Ferrara.

Il civismo vero esiste ed è tale quando chi lo porta avanti risulta effettivamente svincolato da gruppi di potere.

Analoga affermazione sentiamo il dovere per onestà di rivolgerla alla dott.ssa Peruffo di FI che ha definito il civismo a volte incompetente e non cristallino. Sicuramente non si riferiva a noi, che siamo nuovi nell’agone politico, ma che consideriamo questa novità un valore aggiunto. Nuovo vigore e nuove idee portate avanti professionisti e cittadini che fanno parte della vita reale, convinti che esistono soluzioni concrete e pensate dall’uomo normale a problemi che spesso i professionisti stessi della politica hanno creato.

Massini, Guglielmini, Rugi e Saioni del direttivo lista Ferrara Libera 

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi