Gio 14 Mar 2019 - 1891 visite
Stampa

Arresti e denunce di automobilisti, superlavoro per i carabinieri di Portomaggiore

False dichiarazioni, guida in stato di ebbrezza alcolica, guida di un'auto con targa straniera da parte di un cittadino con residenza in Italia

Portomaggiore. False dichiarazioni, guida in stato di ebbrezza alcolica, guida di un’auto con targa straniera da parte di un cittadino con residenza in Italia. Hanno lavorato parecchio, nelle ultime ore, i carabinieri della Compagnia di Portomaggiore.

I militari hanno infati arrestato per il reato di “false dichiarazioni a Pubblico Ufficiale sulla propria identità personale”, Z.S., classe 1981, italiano con precedenti residente a Ostellato, dato che durante un controllo stradale, consapevole di essere senza patente poiché ritirata e mai più restituita, ha fornito le generalità del fratello per evitare la relativa sanzione. Dopo le formalità di rito l’uomo è stato rimesso in libertà su disposizione dell’autorità giudiziaria ferrarese.

Lo stesso giorno, nel contesto di servizi di controllo del territorio svolti prevalentemente in orario notturno, sempre i militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia Carabinieri di Portomaggiore hanno denunciato in stato di libertà un ragazzo italiano, 34enne, per guida in stato di ebrezza alcolica, poiché trovato alla guida con un tasso alcolemico di 1,70. Al giovane è stata inoltre ritirata la patente di guida e sequestrato il veicolo.

I carabinieri hanno infine sequestrato un’auto di grossa cilindrata con targa straniera (polacca), poiché condotta da uno straniero (cittadino ucraino) avente la residenza in Italia da quasi 5 anni. La vettura potrà essere restituita al proprietario solo dopo il pagamento di una sanzione e la sua immatricolazione in Italia.

Quest’ultima sanzione scaturisce dalle recenti modifiche al Codice della Strada (art.93) che prevede, tra le altre, che qualsiasi persona con residenza in Italia da almeno 60 giorni non possa guidare veicoli con targa straniera (fatte salve alcune eccezione come ad esempio i veicoli concessi in locazione senza conducente da parte di un’impresa) e che gli stessi debbano in tal caso essere immatricolati in Italia. Sono già una dozzina i casi di applicazione della nuova norma da parte dei Carabinieri di Portomaggiore dalla sua entrata in vigore.

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi