Lun 11 Feb 2019 - 914 visite
Stampa

La Bondi prima domina poi soffre, ma alla fine vince

Imola battuta 105-91 nel derby. Decisivi Campbell e Ganeto dalla panchina

(foto di Alessandro Castaldi)

di Andrea Mainardi

Torna finalmente a vincere anche davanti al pubblico amico il Kleb Basket, a testimonianza che la ‘cura Leka’ inizia a dare i suoi primi frutti. Dopo un primo tempo praticamente perfetto chiuso ad una vertiginosa quota 63 punti segnati, la ripresa ha visto la reazione di Imola capace di arrivare fino al -7. Qui però è venuta fuori tutta la voglia di vincere da parte dei biancoazzurri che stringono le maglie in difesa e segnano con Ganeto e Molinaro bravi a togliere pressione a Swann e Campbell con canestri pesantissimi.

Imola dà subito segno di voler andare sotto canestro riuscendo a caricare di falli Molinaro ed a segnare grazie a Simioni. Il Kleb non si perde d’animo e risponde grazie alle alte percentuali di tiro tenute da Calò e Campbell (12-7 al 3′). I biancoazzurri riescono ad essere consistenti anche a rimbalzo sfruttando gli errori al tiro pesante di Imola, e finalizzando nel contempo con Ganeto per il +11. La Bondi ha una coesione ritrovata e si vede dalla serenità e dalla fluidità con la quale vengono eseguito i giochi offensivi, merito anche di un Campbell assolutamente incontenibile in un primo quarto che finisce 33-20. Imola non riesce a controbattere ai continui canestri estensi ed il distacco di amplia ulteriormente (43-22 al 13’). Al tiro a segno di Ferrara si aggiunge anche il ritrovato Barbon che si conferma efficacissimo dall’angolo. Cinque punti consecutivi di Fultz sembrano ridare un pò di inerzia ad Imola ma Ganeto replica con due canestri importantissimi frutto anche della grande difesa di Campbell. Il primo tempo infine è chiuso da ancora da Campbell con un appoggio facile facile che fissa il punteggio sul 63-38. Come prevedibile, nel terzo quarto arriva la reazione d’orgoglio per Imola la quale riesce a mettere in ritmo i propri americani. Ferrara infatti vede le proprie percentuali calare anche a causa di qualche forzatura di troppo mentre dall’altra parte le ‘spallate’ alla partita di Bowers e Simioni cercano di ridare inerzia ai biancorossi (75-59 al 27′). Senza Calò, vittima di un infortunio muscolare, la Bondi si aggrappa a Ganeto i cui canestri ricacciano indietro gli avversari assieme a quelli di Liberati e Molinaro che chiudono il quarto sull’ 81-66. Il momento più duro per i biancoazzurri deve però ancora arrivare. Bowers infatti segna da tre per poi servire un delizioso assist per l’appoggio di Simioni. Fultz poi ritrova la via del canestro sfruttando anche il fallo tecnico che toglie Fantoni dalla partita, Imola arriva sul -7 e tutta l’inerzia e dalla sua. Lo psicodramma in casa estense è ad un passo dal compiersi ma il Kleb dimostra grandissima solidità mentale: Panni segna due liberi, Campbell subisce fallo da Raymond in attacco e Molinaro schiaccia di prepotenza per il nuovo +11. Ancora Molinaro poi si rende protagonista in difesa stoppando Raymond e sul ribaltamento Ganeto da tre è chirurgico facendo esplodere di gioia il palasport ferrarese (97-85 al 38′). La partita di fatto termina qui e Ferrara riesce addirittura a ribaltare la differenza canestri con gli ultimi punti segnati da Panni e Campbell, per il 105-91 finale.

Bondi Ferrara – Le Naturelle Imola Basket 105-91 (33-20, 30-18, 18-28, 24-25)

Bondi Ferrara: Folarin Campbell 29 (7/9, 2/7), Gabriele Ganeto 23 (5/7, 4/5), Alessandro Panni 11 (2/3, 1/2), Isaiah Swann 9 (1/4, 2/5), Lorenzo Molinaro 8 (3/5, 0/3), Ruben Calò 8 (1/1, 2/2), Davide Liberati 6 (0/0, 2/4), Cesare Barbon 6 (0/0, 2/2), Tommaso Fantoni 5 (2/7, 0/0), Andrea Mazzoleni 0 (0/1, 0/0), Simone Conti 0 (0/0, 0/0), Alessio Petrolati 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 18 / 26 – Rimbalzi: 36 8 + 28 (Lorenzo Molinaro 9) – Assist: 23 (Folarin Campbell, Isaiah Swann 6).

Le Naturelle Imola Basket: Timothy jermaine Bowers 26 (6/10, 4/8), B.j. Raymond 24 (6/11, 2/5), Alessandro Simioni 19 (3/4, 2/3), Robert Fultz 10 (3/5, 1/4), Nicholas Crow 9 (2/3, 1/3), Emanuele Rossi 3 (1/1, 0/0), Mattia Magrini 0 (0/1, 0/3), Marco Montanari 0 (0/0, 0/2), Nicola Calabrese 0 (0/0, 0/0), Saliou Ndaw 0 (0/0, 0/0), Thomas Wiltshire 0 (0/0, 0/0)

Tiri liberi: 19 / 24 – Rimbalzi: 30 4 + 26 (B.j. Raymond, Alessandro Simioni 7) – Assist: 20 (Robert Fultz 7)

Stampa
Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Leggi qui la Cookie e la Privacy Policy.

Chiudi